Home » Recensione libri » Recensione: “La ragazza francese” di Lexie Elliott

Recensione: “La ragazza francese” di Lexie Elliott

Autore: Lexie Elliott
Genere: Thriller psicologici
Editore: Edizioni Piemme
Data di pubblicazione: 12 Novembre 2019

Erano in sei. Studenti di Oxford, amici da sempre.
Doveva essere un’indimenticabile vacanza in Provenza.
Finché non incontrarono lei.
E nulla fu più come prima.

«Kate, ti ricordi quell’estate?» È Tom, uno dei suoi vecchi amici di Oxford, a dare la notizia a Kate Channing. Kate se la ricorda bene, quell’estate di dieci anni prima, e quella vacanza con il gruppo di amici del college. Erano in sei, studenti, amici, qualcuno più che un amico. La casa che avevano affittato, nell’idilliaca campagna francese, sembrava uscita da un romanzo: era semplicemente perfetta. Tranne che per un dettaglio. La ragazza della porta accanto. Severine. Kate ricorda bene che, da quando era comparsa lei, la loro enigmatica vicina di casa francese, con il suo foulard rosso e il suo bikini nero minuscolo e la pelle dorata dal sole, nulla era più stato come prima. Fino a quell’ultima notte. Il terribile litigio e tutto ciò che ne conseguì. Finita la vacanza, ognuno prese la sua strada e di Severine, scomparsa nel buio di quella notte, nessuno seppe più nulla.
E adesso c’è Tom dall’altro lato della cornetta. «Kate, l’hanno trovata. Hanno trovato Severine. Morta.» E mentre la polizia cerca di fare luce su ciò che accadde così tanti anni fa, Kate lotta con i sospetti che, inevitabilmente, si addensano su di lei, e con la propria incerta memoria, per salvare se stessa e il suo terribile segreto.
Un thriller senza respiro, in cui il passato non perdona nessuno, da una delle più promettenti nuove autrici del genere.

Kate, ti ricordi quell’estate?”

Ecco a voi, fenici, la questione fatidica del libro, in cui si racchiude l’essenza stessa di tutta la storia, splendidamente raccontata da una nuova autrice emergente.

Sei ragazzi inglesi trascorrono una vacanza estiva in Provenza, nella casa di uno di loro. A rompere i loro equilibri arriva Severine, la ragazza della villetta vicina, bellezza in uno striminzito bikini nero e pelle abbronzata, dotata di tutto il mistero e la sensualità che un’affascinante straniera può avere agli occhi di studenti del college. Dopo una serata movimentata, in cui alcune coppie “scoppiano”, la fanciulla non c’è più, ma tutti pensano che se ne sia semplicemente andata. Una veloce indagine sembra portare a una sparizione volontaria, visto che una ragazza simile a lei è stata notata alla stazione degli autobus la mattina stessa della scomparsa.

La storia inizia quindi con la spinosa domanda… Tom, uno dei partecipanti della vacanza, la pone a Kate, portando a galla vecchi ricordi e antichi rancori.

Sebbene sia principalmente Kate la protagonista, Severine è la star incontrastata di tutto il libro, appare e scompare come solo un fantasma arrabbiato e silenzioso può fare, mostrando tutto il suo disappunto quando le indagini sulla sua morte non vanno nella giusta direzione, salvo poi intervenire in soccorso al momento opportuno.

Il suo cadavere è stato da poco ritrovato nel pozzo della villetta in Francia. Da qui la riapertura delle indagini e anche il rinsaldarsi di vecchie amicizie, ma non solo … Tutti si chiedono “Se io non sono stato, chi ha ucciso Severine?”. I vecchi amici si guardano con sospetto, c’è chi è sicuro dell’innocenza di alcuni e chi invece cerca di incolpare l’unico che non è più in vita.

La storia di per sé non è nulla di nuovo, un semplice giallo in cui si cerca di capire chi è l’assassino (cosa a mio parere non molto difficile). Devo dire, però, che è scritto veramente bene, quindi la lettura è molto piacevole. I personaggi sono tutti ben caratterizzati, ti sembra di vivere in mezzo a loro, e con loro partecipi alla risoluzione dell’enigma.

Non voglio spoilerarvi troppo, altrimenti rovinerei tutto il bello della lettura, ma vi devo dire che le storie d’amore presenti nella narrazione sono molto dolci; benché tra personaggi adulti, sono trattate con molta delicatezza e ironia, tanto da farmi sorridere spesso per i modi impacciati dei novelli innamorati! Mi ha divertito un sacco il non accorgersi dello spasimante segreto da parte di una delle protagoniste (non ve lo svelo, altrimenti vi rovino la sorpresa, anche se si capisce abbastanza facilmente!), tanto da farmi affermare spesso “ma hai le fette di salame sugli occhi???”.

Anche le parti hot sono praticamente inesistenti, oppure non particolarmente approfondite (tipo la serie di Twilight per intenderci), quindi può essere veramente letto anche da lettori più giovani.

Il libro è autoconclusivo, ma attendo con ansia di leggere nuove storie di questa autrice, perché ha veramente un buon potenziale.

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]
Autore: Lexie Elliott Genere: Thriller psicologici Editore: Edizioni Piemme Data di pubblicazione: 12 Novembre 2019 Erano in sei. Studenti di Oxford, amici da sempre. Doveva essere un'indimenticabile vacanza in Provenza. Finché non incontrarono lei. E nulla fu più come prima. «Kate, ti ricordi quell'estate?» È Tom, uno dei suoi vecchi amici di Oxford, a dare la notizia a Kate Channing. Kate se la ricorda bene, quell'estate di dieci anni prima, e quella vacanza con il gruppo di amici del college. Erano in sei, studenti, amici, qualcuno più che un amico. La casa che avevano affittato, nell'idilliaca campagna francese, sembrava uscita…

Score

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

Veronica.Lady Shanna

Veronica.Lady Shanna
Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...

Lascia un Commento