Home / Recensione libri / Recensione: “La ragazza del treno” di Paula Hawkins

Recensione: “La ragazza del treno” di Paula Hawkins

 

trama-rfs-arancio

La vita di Rachel non è di quelle che vorresti spiare. Vive sola, non ha amici, e ogni mattina prende lo stesso treno, che la porta dalla periferia di Londra al suo grigio lavoro in città. Quel viaggio sempre uguale è il momento preferito della sua giornata. Seduta accanto al finestrino, può osservare, non vista, le case e le strade che scorrono fuori e, quando il treno si ferma puntualmente a uno stop, può spiare una coppia, un uomo e una donna senza nome che ogni mattina fanno colazione in veranda. Un appuntamento cui Rachel, nella sua solitudine, si è affezionata. Li osserva, immagina le loro vite, ha perfino dato loro un nome: per lei, sono Jess e Jason, la coppia perfetta dalla vita perfetta. Non come la sua. Ma una mattina Rachel, su quella veranda, vede qualcosa che non dovrebbe vedere. E da quel momento per lei cambia tutto. La rassicurante invenzione di Jess e Jason si sgretola, e la sua stessa vita diventerà inestricabilmente legata a quella della coppia. Ma che cos’ha visto davvero Rachel? Nelle mani sapienti di Paula Hawkins, il lettore viene travolto da una serie di bugie, verità, colpi di scena e ribaltamenti della trama che rendono questo romanzo un thriller da leggere compulsivamente, con un finale ineguagliabile. Un vero e proprio fenomeno globale, ai vertici di tutte le classifiche.

recensione-rfs-arancio

Il treno parte da Ashbury alle 8.04, per poi ripartire da Londra alle 17.56. È l’anello di congiunzione tra la periferia e il cuore della grande città, un microcosmo fatto di donne, uomini, suoni, gesti che si ripetono in una consuetudine rassicurante. Rachel siede in quel treno ogni giorno, accanto al finestrino, e guarda la vita che le scorre intorno, senza mai prendervi parte. Scene di vita quotidiana, per lei estranee e irraggiungibili, perché Rachel è una donna sola e disperata, cui hanno rubato l’amore, e cerca oblio e conforto in una dipendenza pericolosa che rischia di trascinarla ancora più a fondo. Solo quando il treno si ferma al semaforo, si concede di perdersi nelle sue fantasie e immaginare una vita perfetta, una vita non sua, quella di Jess e Jordan: un uomo e una donna, uniti, felici e innamorati.

Ma Rachel guarda anche i brandelli di quella vita che le è stata strappata senza riguardo, perché quel treno passa anche davanti alla casa che un tempo era sua, che lei aveva riempito di certezze, di speranze, di possibilità. Tutto cambia il giorno in cui vede da quel finestrino qualcosa o qualcuno che dilania la sua idea di perfezione. Inizia così il suo viaggio verso la verità, che la condurrà nel profondo di una realtà terribile e di segreti oscuri, in cui sarà obbligata a intrecciare il suo cammino con quello di Anna e Megan.

Un thriller dal ritmo incalzante, in cui angoscia e tensione si respirano a ogni pagina, che tiene il lettore avvinto a ogni colpo di scena o risvolto inaspettato, ma anche uno spaccato della vita di periferia, con la sua apparenza di normalità a fare da maschera a personaggi dalle mille sfaccettature che, inesorabilmente, svelano il proprio lato oscuro. Un sapiente gioco di specchi che confonde sospetti e insospettabili, in cui nessuno è innocente.

Un romanzo con un’anima femminile, in cui l’autrice ha affidato la narrazione a tre donne, attraverso il racconto di sentimenti, paure, bugie, desideri insoddisfatti o inconfessabili. Durante la lettura, mi sono gustata la girandola di sensazioni suscitate dai pensieri e dalle voci delle protagoniste che fluttuano dalla passione all’insoddisfazione, dal dolore al rimorso, dalla rabbia alla meschinità, fino a diventare spietati o disperati. Rachel, Anna e Megan: tre donne tanto diverse tra loro, quanto vicine. Tutte vittime e carnefici, ognuna a modo suo.

Consigliato a tutti i lettori che amano le storie fatte di vicoli ciechi e labirinti, suspense con un pizzico di angoscia, oltre a un finale inatteso, ovviamente.

Fiamme-Sensualità-Nulla NUOVA

Violenza-Media

Recensione a cura di:

ladykei

Editing a cura di:

Gioggi

Lascia un commento

Clicca G+ - aiuta a far crescere il sito

baby.ladykira

baby.ladykira
Admin Founder del gruppo ROMANTICAMENTE FANTASY SITO
x

Check Also

Recensione: “Dolce e Letale (Valetti Crime Family Vol. 3)” di Willow winters

Buongiorno Fenicette oggi la nostra Aina ha recensito ...