Home » Recensione libri » Recensione: La pasticceria sulla spiaggia-Un macaron omicida vol. 2 di Fiona Grace

Recensione: La pasticceria sulla spiaggia-Un macaron omicida vol. 2 di Fiona Grace

 

Titolo: La pasticceria sulla spiaggia: Un macaron omicida (#2)

Serie: I gialli della pasticceria sulla spiaggia

Autore: Fiona Grace

Editore: Self Publishing

Genere: Cozy thriller

Data di pubblicazione: 26 Aprile 2021

 

  • Un cupcake assassino
  • Un macaron omicida

Allison Sweet, 34 anni, chef in seconda a Los Angeles, è arrivata qui al limite, con le umiliazioni a opera dei clienti, le richieste esigenti del suo capo e una vita sentimentale andata a rotoli. Dopo uno scioccante incidente, si rende conto che è arrivato il momento di ricominciare da capo, seguendo il suo vecchio sogno di trasferirsi in una piccola cittadina e aprire un suo panificio.

Un turista maleducato muore dopo essersi mangiato ogni cosa possibile lungo la camminata sul lungomare, e tutti gli occhi vengono puntati su Allison, dato che la polizia incolpa i suoi nuovi macaron. I macaron hanno un ingrediente segreto così delizioso che i clienti fanno la fila lungo tutta la passerella. Ma lei sa benissimo che non sono loro la causa della morte del malcapitato.

Allison, costretta a salvare il proprio nome e recuperare i suoi clienti, non ha altra scelta che ripercorrere il viaggio culinario della vittima da un capo all’altro del lungomare, cercando di scoprire cos’abbia mangiato – o chi abbia insultato – al punto di finire ammazzato.

Con il suo adorato cane al proprio fianco, risolvere il mistero sarà una corsa contro il tempo, per trovare il colpevole del delitto prima di perdere per sempre la sua panetteria, e il suo nuovo amore che sta fiorendo.

Una esilarante serie di gialli intimi e leggeri, piena zeppa di svolte, sorprese, romanticismo, viaggi, cibo e un’inattesa avventura: la serie LA PASTICCERIA SULLA SPIAGGIA ti farà ridere e girare le pagine fino a notte fonda, mentre ti innamorerai di questo nuovo tenero personaggio, capace di catturare il tuo cuore.

 

Si avvicina l’estate e con il caldo, il sole e la spiaggia non può mancare un bel libro sotto l’ombrellone. E perché non leggere un bel cozy thriller? È quello che ci vuole, proprio il genere a cui appartiene il secondo volume de I gialli della pasticceria della spiaggia di cui vi parlerò.

Alison Sweet, nonostante le peripezie che ha dovuto affrontare, ha finalmente realizzato il suo sogno, quello di aprire una pasticceria a Willow Bay, un posto di cui è follemente innamorata e a cui è legata per i ricordi del suo passato. Il locale va alla grande, i suoi cupcakes vanno a ruba, ma desidera dare uno sprint in più decidendo di aggiungere dei meravigliosi macarons al suo menù. Ha già in mente il giorno in cui vorrà lanciare le sue nuove delizie e ad aiutarla ci sarà la sua nuova dipendente Piper, una ragazza decisamente sbadata. La giornata tanto attesa è arrivata e sembra tutto fantastico fino a quando un critico culinario blogger, tanto arrogante quanto buffone non decide di scegliere Willow Bay come tappa per le sue registrazioni. Qualcosa di strano accade e il tizio farà una brutta fine. La nostra pasticcera dovrà fare i conti con questo mistero e farà di tutto per trovare il colpevole, perché in questo momento tutto sembra indicare lei!

Alison è una ragazza determinata a perseguire i suoi sogni. Diciamola tutta però, sembra un po’ Jessica Fletcher versione pasticcera, si ritrova sempre un cadavere tra i piedi, ma diversamente dalla nostra beniamina degli anni passati, finisce per essere la prima indiziata. Tutto questo non la scoreggerà, deve trovare il colpevole così che la sua pasticceria torni a splendere. Povera Ali mi fa un po’ pena, sfortunata sotto ogni aspetto della sua vita e con una famiglia che non la appoggia per niente, a parte il fratello Teddy, il quale la incoraggia sempre e comunque.

Piper, l’aiutante bella e goffa di Alison, è la tipica ragazza che va in California per riuscire a sfondare nel mondo del cinema, ma si ritrova a far qualsiasi lavoro pur di andare avanti e non rinunciare ai suoi sogni. Questo accomuna le due ragazze, ma per tutto il resto non potrebbero esser più diverse. Piper è sbadata, né combina una dietro l’altra mettendo a dura prova la pazienza del suo datore di lavoro, che però ha un buon cuore e non vuole mandarla via. Farà bene?

Ritroviamo ancora una volta Delaney, carissima amica di Alison che è sempre lì pronta a sostenerla e aiutarla con la sua natura eccentrica.

Nate è il bel surfista australiano con cui ancora non sembra batter chiodo… è sfortunata anche su quel fronte.

Se con Nate non funzionerà, forse potrà pensarci il nuovo arrivato, l’affascinante ed elegante Newyorkese Seth.

Questo libro, come già accennato, è perfetto per il periodo estivo, un ottimo compagno durante la tintarella, un cozy thriller divertente, un mix di mistero, intrighi, sorrisi e qualche risata, un’atmosfera unica e leggera, per niente pesante e complessa come può esserla in un classico del suo genere. L’autrice ha uno stile molto fluido e semplice, ma ciò non deve ingannare, riesce sempre a creare una trama interessante e per niente scontata.

 

 

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

Emanuela

Emanuela

Lascia un Commento