Home » Recensione libri » Recensione: “La lama del Druido supremo. I difensori di Shannara vol. 1” di Terry Brooks

Recensione: “La lama del Druido supremo. I difensori di Shannara vol. 1” di Terry Brooks

Trama arancio

Racconta la leggenda che Paxon Leah discende dalla dinastia guerriera che un tempo regnava sulle Terre Alte e combatteva con armi magiche. Ma tali re, regine ed eroi non esistono più da tempo e non c’è nulla di magico nell’antica spada che riposa sopra il camino di Paxon. Paxon che vive una vita tranquilla, occupandosi dei modesti affari di famiglia -fino a che circostanze straordinarie irrompono, per sconvolgere il suo mondo e riscrivere il suo destino. Quando la sorella minore, dal carattere fiero e irriverente, è rapita da un misterioso straniero, Paxon prova a salvarla con la sola arma di cui dispone. Durante il duello Paxon fa una scoperta davvero sconvolgente: la spada dei suoi antenati è magica. Ma questa magia, formidabile e inattesa, è pericolosa nelle mani di chi non è allenato a gestirla, e Paxon deve imparare a farlo in fretta, perché lo scontro con l’oscuro stregone Arcannen è appena iniziato. Abbandona la casa natale, dove lascia il cuore, e parte per Paranor, dove apprenderà i segreti della magia per conquistare il diritto di diventare protettore dell’Ordine dei Druidi. Ma l’ombra del tradimento serpeggia tra i Druidi. E la magia più nera sta cercando di trasformare un’anima innocente in un emissario del male. Per fermare un complotto che minaccia non solo l’Ordine dei Druidi ma tutte le Quattro Terre, Paxon deve fare appello alla profonda magia del suo sangue e allo straordinario ardore dei suoi avi nella battaglia che il fato ha in serbo per lui.

Recensione arancio

Con questo nuovo libro Brooks inaugura una nuova saga, di nuovo legata al fantastico e ormai classico immaginario di Shannara. Non lasciamoci quindi ingannare quando il protagonista è chiamato Paxon Leah: il nome sarà diverso, ma ancora una volta al centro di questa nuova avventura ci saranno gli eredi di Jerle Shannara e degli Ohmsford.
Paxon Leah è un ragazzo ordinario, impegnato nel mandare avanti gli affari di famiglia e nel tirare la sua vivace e ribelle sorellina fuori dai guai nei quali si infila continuamente. La sua vita è semplice e già programmata. La magia e le uniche avventure presenti nella sua vita sono quelle che racconta quando rievoca la storia della sua famiglia e della leggendaria spada di Leah, ormai dimenticata e appesa sul camino di casa sua. Tutto ciò però viene stravolto quando sua sorella viene rapita come conseguenza della sua ennesima bricconata. Paxon allora con l’unica arma che possiede, proprio la vecchia e smussata spada di Leah, abbandona tutto per salvare sua sorella.
Il rapitore è un mago crudele dal nome Arcannen. Durante la sua missione però, Paxon scoprirà che la spada è tutt’altro che un pezzo da museo e che proprio lui è in grado di risvegliare la magia di cui è dotata.
Se devo essere sincera, mi aspettavo qualcosa di più da Brooks. Questo libro sembra un continuo gioco delle sedie. Le situazioni proposte si ripropongono senza un apparente senso. I personaggi si contraddicono continuamente in preda a profondi crisi d’identità e la trama è lenta al punto che alla fine del romanzo ci si trova a chiedersi “ma…tutto qui?”.
Paxon non rivela, per il momento, una personalità sufficientemente spiccata da risultare interessante, contrariamente a sua sorella la quale, soprattutto dopo essere stata deviata, dimostra un poco di attenzione in più da parte dell’autore nel caratterizzare lei, quanto la problematica e il contesto. I druidi diventano quasi uno zimbello e Arcannen, il fantomatico cattivo, è pressoché ridicolo. Siamo solo al primo volume e basta appena un pugno di ragazzini, che neppure sanno quel che fanno per la metà del tempo, a metterlo nel sacco. Due volte!
Siamo ben lontani dal Signore degli Inganni e discendenti. Così come da Allanon & magic company.
Mi ritrovo ad ammettere, da fan sfegatata di Brooks, che la bellezza e la completezza dei primi libri autoconclusivi di Shannara erano nettamente superiori a quelli presentati negli ultimi anni dal caro Terry. Posso solo sperare che con i prossimi libri la situazione migliori.

Fiamme-Sensualità-Nulla NUOVA

Recensione a cura di:

Kiani

Editing a cura di:

Gioggi

Acquistabile qui

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

Veronica.Lady Shanna

Veronica.Lady Shanna
Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...

Lascia un Commento