Home » Recensione libri » Recensione: “La duchessa e il boss – All’ombra del Vesuvio” Serie Italia 50 vol.2 di Marianna Vidal

Recensione: “La duchessa e il boss – All’ombra del Vesuvio” Serie Italia 50 vol.2 di Marianna Vidal

Titolo: La duchessa e il boss
Autore: Marianna Vidal
Editore: Self
Genere: Romanzo rosa-autoconclusivo
Serie: Italia 50 #2
Data di pubblicazione: 18 Febbraio 2021

Napoli, 1958

All’ombra del Vesuvio si muovono mondi molto diversi.
Francesco appartiene a quello oscuro, a metà tra la malavita e la legalità. Lucrezia, al suo opposto, è la luce.
Cresciuta in convento, la duchessa Lucrezia D’Acquaviva D’Albino non immagina certo che lasciando le sicure mura della Santissima Annunziata finirà tra le braccia del boss Francesco Fonseca, condannata a una promessa infranta e a una vita lontana dai suoi desideri.
Eppure quell’uomo ha un modo di guardarla che la turba, la confonde e la attira, nonostante sia il figlio del demonio…
Francesco si è sempre mosso tra luci e ombre, come la sua Napoli. Cresciuto in un bordello e subentrato al boss Gennaro Fonseca, di donne ne ha quante ne vuole, ma quando i suoi occhi incrociano quella stramba figura, dai lunghi capelli rossi e le iridi di un blu cobalto, non ha altro desiderio che farla cadere nella sua rete, anche se per averla dovrà mentire, corrompere e ricattare.
Ma lei lo potrà mai amare?
Secondo volume della serie Italia ’50 è un romanzo autoconclusivo che può essere letto indipendentemente dal primo.

 

Un nuovo e atteso romanzo di una delle mie autrici romance preferite, che ci regala un nostalgico salto nell’Italia degli anni cinquanta e precisamente in Campania.

La storia si svolge tra Napoli, Ischia e dintorni, e grazie alla dovizia di particolari con cui l’autrice ci descrive quel periodo, trasporta il lettore come su un set cinematografico

Protagonista femminile è Lucrezia, una donna di nobile nascita, una duchessa cresciuta in convento e destinata, secondo le intenzioni paterne, a diventare suora. Di tutt’altro avviso è invece il padrino a cui è affidata alla morte del padre, che la accoglie nella sua grande villa come una figlia.

L’occasione è chiaramente il ritorno a casa dagli USA di Edoardo, il primogenito tanto amato. La speranza è che l’uomo si dichiari a Lucrezia e che i due convolino finalmente a nozze rispettando una promessa che si erano scambiati da adolescenti.

Ma il tempo e il destino ci hanno messo lo zampino, Edoardo non è assolutamente intenzionato a sposare la donna per la quale prova solo affetto fraterno poiché il suo cuore è già segretamente impegnato con un’altra non benvoluta dai genitori.

L’entrata in scena di Francesco Fonseca, detto il Boss, darà l’inevitabile spinta alla fine dei sogni giovanili di Lucrezia nel cui cuore, la distinta figura del giovane rampollo Edoardo sarà sostituita da quella maschia e aggressiva di questo misterioso biondo.

Un uomo contestato dalla buona società per i suoi dubbi traffici che gli hanno procurato il benessere, abituato sin da bambino a difendersi e a scalzare l’etichetta di bastardo che si porta dietro.

Riuscirà a conquistare Lucrezia usando un subdolo ricatto, un gioco rischioso che potrebbe rovinare la possibilità di essere amato per quello che è? L’animo nobile e generoso della giovane saprà riconoscere quello altrettanto puro di Francesco e nonostante gli innumerevoli ostacoli che si frapporranno tra loro, sapranno lottare per rimanere uniti.

Bellissimi i personaggi di contorno che arricchiscono la vicenda, caratteristiche fisse nei romanzi della Vidal, come comprimari in un film ognuno di loro ha una personalità definita e peculiarità che li fanno amare.

Ricordiamo Maria la novizia, Don Pasquale e molti altri…

L’ambientazione nostalgica, la capacità di creare atmosfera e uno stile narrativo simile a una sceneggiatura rendono questo romance una magnifica fuga dalla realtà quotidiana.

Da non perdere!

 

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]
Titolo: La duchessa e il boss Autore: Marianna Vidal Editore: Self Genere: Romanzo rosa-autoconclusivo Serie: Italia 50 #2 Data di pubblicazione: 18 Febbraio 2021 Napoli, 1958 All’ombra del Vesuvio si muovono mondi molto diversi. Francesco appartiene a quello oscuro, a metà tra la malavita e la legalità. Lucrezia, al suo opposto, è la luce. Cresciuta in convento, la duchessa Lucrezia D’Acquaviva D’Albino non immagina certo che lasciando le sicure mura della Santissima Annunziata finirà tra le braccia del boss Francesco Fonseca, condannata a una promessa infranta e a una vita lontana dai suoi desideri. Eppure quell’uomo ha un modo di…

Score

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

Emanuela

Emanuela

Lascia un Commento