Home » Recensione libri » Recensione: “La città dei gatti” di Illary Casasanta (Serie “Scacciaincubi”, libro I)

Recensione: “La città dei gatti” di Illary Casasanta (Serie “Scacciaincubi”, libro I)

 

Titolo: La città dei gatti
Autore:Illary Casasanta
Editore:Self
Genere:Fantasy
Serie :Scacciaincubi Libro 1
Pagine: n°286

Data di pubblicazione: il 31 Marzo 2020

 

 

Quando ci addormentiamo, quando sogniamo… anche se non lo sappiamo, andiamo altrove. Ma quando dall’altra parte, c’è qualcosa di sinistro ad aspettarti e a costringerti nelle sue catene, notte dopo notte, allora è il caso di iniziare a preoccuparsi. Lo sa bene Rica, che quando incontra Carlo per la prima volta, vede il suo tormento, il suo “Incubo”…e non si tratta di un Incubo qualunque. Lui è lì, invisibile a tutti tranne che a lei, ma far finta di nulla non rientra nei suoi piani, perché è questo che la sua famiglia fa da generazioni: sono Scacciaincubi, e non si può permettere che una di quelle creature rompa gli argini tra sogno e realtà attraverso il suo malcapitato Sognatore. Dovrà entrare nel sogno di Carlo e attraversare con lui La Città dei Gatti, e questo le darà l’opportunità di affrontare non solo quello che ha sconvolto la vita del ragazzo, ma anche quello che ha stravolto la sua.

«Immagina che il Mondo Dei Sogni sia reale, ok? È un mondo che prende forma grazie a noi che sogniamo. Tutto quello che c’è in quel posto è frutto del sogno di qualcuno. Ci sono cose stupende e meravigliose, e cose terribili e terrificanti»

 

 

Benvenute care Fenici, l’argomento del quale tratteremo oggi riguarda il mondo dei sogni. Bellissimi e fatati, oscuri e grotteschi, romantici o tristi, essi rappresentano l’altra parte della medaglia, il luogo in cui la nostra anima inquieta si rifugia e vive mille vicende, a dispetto della cosiddetta “vita reale” nella quale ci affanniamo giorno dopo giorno.

Carlo ogni notte fa lo stesso sogno. Una miriade di topi lo circondano, correndo intorno a lui sino a condurlo in un’abbandonata città dedicata ai gatti. Il posto è in rovina, fatiscente, abitato da una presenza maligna: la terribile essenza di volta in volta tormenta la sua psiche. Ma quel che Carlo non sa è che i suoi non sono semplici sogni e, inoltre, quello che lo affligge è legato alla tragedia che ha colpito la sua povera mamma molti anni fa, quando lui era solo un bambino, relegando la sua mente in un limbo irraggiungibile. Al suo fianco il suo amico Matteo, figlio del professore che da allora ha in cura sua madre. I due, amici fin dall’infanzia, hanno sempre condiviso tutto e per anni il ragazzo è stato l’unica ancora di salvezza del protagonista, sino al giorno in cui ha fatto il suo ingresso nella loro classe la bellissima Rica. Dai capelli rosso fuoco e dal carattere difficile, la ragazza è l’esponente più potente di una stirpe numerosa di scaccia incubi; sin dal primo sguardo capisce quindi la gravità della situazione del suo compagno e si propone di aiutarlo a scuotersi dai suoi tormenti. Anche Carlo percepisce qualcosa nel primo momento in cui la vede, ovvero che Rica è la ragazza fatta per lui. Ma come confessarle il suo amore? Proprio lui, così timido e ritroso da non riuscire ad aprirsi con nessuno.

 

Rica sarà in grado di sconfiggere i terribili incubi che tormentano Carlo? E lui darà voce al suo cuore parlandole dei suoi sentimenti?

Un mondo tutto da esplorare proprio dentro di noi, una congrega di scaccia incubi che per generazioni e generazioni hanno vegliato sulla psiche umana in diversi angoli del mondo. Una storia brillante, fatta non solo di azioni fantastiche e surreali, ma anche di momenti commoventi e tragici. Ci troviamo di fronte ad un fantasy veramente particolare e coinvolgente sin dalle prime pagine. Un romanzo che si riesce sicuramente ad apprezzare di più con una seconda lettura, per permettere al lettore di soffermarsi sui particolari più rilevanti. Molto belle anche le illustrazioni incluse, che definirei singolari. Sicuramente si presterebbe bene a diventare una graphic novel, reinventandosi con successo.

Mi auguro di poter leggere un seguito; Carlo e Rica se lo meritano.

Coraggio Fenici, aiutiamo Rica e le altre nel loro compito di scaccia incubi. Ci vediamo nel mondo dei sogni.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Emanuela

Emanuela

Lascia un Commento