Home » Recensione libri » Recensione: La chiesa – Serie Il Monastero #3 di Celia Aaron

Recensione: La chiesa – Serie Il Monastero #3 di Celia Aaron

Titolo: LA CHIESA
Titolo Originale: The Church
Serie: Il Monastero #3
Serie Originale: The Cloister #3
Autrice: Celia Aaron
Editrice: Hope Edizioni
Genere: Dark Romance
Data di uscita: 16 Aprile 2021

1. L’ancella
2. Il profeta
3. La chiesa

Intrappolata.
Picchiata.
Spezzata.
Per salvare me, Adam si è sacrificato pagando un prezzo altissimo. In un primo momento, dubito di riuscire a trovare la forza di andare avanti. Ma, a ogni secondo che passa, l’odio che provo per il Profeta cresce, facendomi fremere di rabbia. Il mio tempo come Ancella è terminato. Mi rifiuto di essere ancora una pedina in questo sporco gioco. Tuttavia, il Profeta trova sempre nuovi modi per annientarmi, usarmi e tenermi sotto il suo controllo. Sarò mai abbastanza forte da liberarmi dalle sue grinfie?

Allora Fenici, siamo arrivati al capitolo conclusivo di questa saga assolutamente fuori dagli schemi. Cosa posso dire? Leggetela! Può bastare come recensione. Scherzo ovviamente.

La storia, come per il precedente, Il Profeta, riprende esattamente dalla fine di quest’ultimo, dove troviamo Adam in una situazione a dir poco scomoda, letteralmente intendo, per chi ha già letto saprà benissimo di cosa sto parlando. Direi che tutto questo sarà il “la” che farà precipitare gli eventi in una corsa al cardiopalma.

Nonostante lo stato in cui si trova il nostro Adam, l’unico suo pensiero non è rivolto tanto a salvare la sua vita ma quella di Delilah, di cui finalmente scopriamo il vero nome: Emily. Per fare questo fa un patto con Grace, forse era meglio con il Signore del Fuoco, ma tant’è…

Il Profeta, intanto, in preda al suo delirio di onnipotenza, sembra essere contentissimo della punizione esemplare data al suo primogenito, vane le preghiere di Noah per riportarlo alla ragione.

Emily intanto è dilaniata dalla sofferenza, vuole salvare l’amore della sua vita e vendicare sua sorella, pertanto fa una promessa a se stessa, risolvere tutto alla base, come? Radendo al suolo tutta la Città Celeste! Proposito fantastico sulla carta, ma nei fatti si rivela molto difficile, soprattutto alla luce dell’insistenza del senatore Evans di acquistarla e sposarla nel più breve tempo possibile. Per chi ha già letto il secondo volume non c’è bisogno di spiegare chi o meglio che razza di bastardo sia quest’uomo.

Grace tenta a modo suo di tener fede alla promessa fatta a Adam e cerca di procrastinare la data il più possibile adducendo come scusa che la ragazza non è ancora sufficientemente “obbediente” e rieccoci di nuovo al Monastero, non solo, adesso avrà un nuovo Protettore che altri non è che… ta ta tan… Noah!

Ecco che inizialmente sorgono problemi, il ragazzo vuole proteggerla per suo fratello, lei è convinta che sia stato lui l’assassino di Georgia, tra un fraintendimento e un altro e siparietti semi brutali a favore delle telecamere i due ragazzi riescono a creare un saldo legame di amicizia.

Intanto il nostro Adam viene salvato, non proprio senza conseguenze ma almeno è vivo.

Questo libro a differenza dei precedenti è più corale, oltre a farci vedere stralci di quotidianità delle altre Ancelle e Filatrici è scritto a POV alternati: Adam, Emily e Noah e quella stronza infame di Grace.

Che dire, nonostante le scene brutali che ormai caratterizzano il luogo e che conosciamo benissimo, questo sembra più incentrato nel farci conoscere cosa realmente muove i tre personaggi principali, e la strega, che si scopre chiamarsi Jenny.

Se ho sempre apprezzato Emily, in questo libro si conferma una donna con gli attributi come non mai; Adam, dopo aver sviscerato il suo passato, è l’eroe indiscusso della storia, e se l’ho amato prima, adesso è adorazione totale, ci mostra infatti un lato di sé che già avevamo intravisto ma che ora più che mai diventa fondamentale, la speranza, un uomo che ha commesso crimini indicibili costretto da una vita e da un padre che nessuno vorrebbe mai avere, se fino a ora aveva resistito per proteggere il suo fratellino, adesso si aggiunge lei, la donna con cui vuole iniziare una nuova vita, colei che gli ha mostrato che l’amore non è violenza, è fiducia, generosità e compromesso.

Quello che però mi ha piacevolmente sorpresa è stato Noah, la sua crescita in questo volume è incredibile, l’affetto per il fratello sembra risvegliarlo da quella specie di trance indotta da una vita senza via d’uscita iniziata troppo presto che lo ha portato a credere a tutte le baggianate del padre. Ma con Adam sulla croce, proprio come Gesù, il terrore di perderlo gli dà una scrollata mentale non indifferente. È stato molto bello scoprire quello che già avevamo intuito fosse successo tra lui e Georgia, la sua devozione verso Emily in nome del fratello, quel fratello che ama infinitamente.

Poi c’è lei, la pazza psicopatica, Grace/Jenny, che avesse dei problemi già l’avevamo capito, però in un certo senso suscitava pena per il trascorso con Adam e il suo amore mai sopito nei suoi confronti, ecco, qui tutto questo sentimento viene spazzato via nel momento in cui veniamo a scoprire non solo cosa ha fatto, ma cosa ha intenzione di fare.

È una lotta senza esclusione di colpi che vede tutti contro tutti, e dove, per una volta, i cattivi sono ben delineati e i buoni anche. Il piano della madre di Adam e Noah si palesa davanti ai nostri occhi un passo alla volta ed è… terribile, di una malvagità unica e aberrante.

Riuscirà il nostro trio a risolvere la situazione? E soprattutto, i cattivi, quelli veri, avranno la fine che meritano? Non vi resta che leggere quest’ultimo capitolo.

Celia Aaron ha creato una storia pazzesca, mostrandoci quello che già conoscevamo, la religione in mano a un esaltato diventa pura follia, ma nello stesso tempo riesce a regalarci momenti di una dolcezza incredibile per poi riportarci giù nell’oscurità, inutile dire che il suo modo di scrivere fluido e coinvolgente ti fa vivere in prima persona tutto ciò che accade, il senso di angoscia è l’emozione predominante durante la lettura, una lettura che non ti fa riprendere fiato neanche un secondo, ogni riga, ogni pagina ti porta a vivere emozioni talmente intense che sembra di essere sulle montagne russe. Se proprio dovessi trovare una pecca, direi che nel finale, totalmente inaspettato c’è un episodio che personalmente ho trovato un po’ inverosimile, giustissimo per carità, quasi poetico, ma… non molto credibile, ma ehi, cosa importa dopo una saga del genere?

Da leggere assolutamente per chi ama i Dark, quelli veri, e anche per chi cerca una storia che dia emozioni forti, e vi assicuro che non mancano!

Vi saluto e spero che Il Monastero vi piaccia almeno la metà di quanto l’ho amato io.

Click to rate this post!
[Total: 2 Average: 4.5]
Titolo: LA CHIESA Titolo Originale: The Church Serie: Il Monastero #3 Serie Originale: The Cloister #3 Autrice: Celia Aaron Editrice: Hope Edizioni Genere: Dark Romance Data di uscita: 16 Aprile 2021 1. L’ancella 2. Il profeta 3. La chiesa Intrappolata. Picchiata. Spezzata. Per salvare me, Adam si è sacrificato pagando un prezzo altissimo. In un primo momento, dubito di riuscire a trovare la forza di andare avanti. Ma, a ogni secondo che passa, l’odio che provo per il Profeta cresce, facendomi fremere di rabbia. Il mio tempo come Ancella è terminato. Mi rifiuto di essere ancora una pedina in questo…

Score

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

Veronica.Lady Shanna

Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...

Lascia un Commento