Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione: La Barriera – Da 1×01 a 1×09

Recensione: La Barriera – Da 1×01 a 1×09

Care Fenici, quella che voglio raccontarvi oggi è La Barriera, la serie più famosa, al momento, in Spagna, capirete come mai tra qualche secondo. In questa recensione cercherò di farvi comprendere la linea principale e di presentarvi al meglio i personaggi, inoltre accorperò i primi nove episodi. In totale, nella prima stagione, ce ne sono tredici quindi la mia non sarà una recensione conclusiva.

La Barriera

Progetto grafico a cura di Francesca Poggi

La ragione per cui vi invito a guardarla è perché la realtà che viene raccontata, seppur distopica e ambientata nel futuro, è molto attuale.

La Barriera da 1x01 a 1x09

Siamo in Spagna nel 2045 e il mondo è sconquassato da una pandemia scatenatasi dopo la terza guerra mondiale. Il clima è allo sbaraglio: c’è poca acqua e pochissime risorse. Il mondo come lo conosciamo non esiste più. In Spagna la Monarchia è stata rimpiazzata da un presidente che governa con il pugno di ferro aiutato dall’esercito. In particolare Madrid, la capitale, è divisa in due settori: il primo è abitato dalla popolazione più ricca che può accedere più facilmente alle risorse rimaste, mentre nel secondo vive il resto della popolazione, a dividerli vi è una barriera invalicabile controllata dall’esercito. Non serve che sto a dirvi che chi vive nel secondo settore spesso non ha acqua corrente ed elettricità, i cellulari sono un lusso, per non parlare delle automobili o di qualsiasi marchingegno tecnologico. Da questo punto di vista non ci sono grandi novità ma siccome parla di un virus, al momento, incurabile capirete che ci sentiamo presi in causa, almeno io. L’atmosfera che si respira è pregna di paura e incertezza. Il lavoro scarseggia e l’esercito ha mano libera su chiunque ritenga sospettato di terrorismo. Ogni quartiere ha una spia ufficiale stipendiata che ha il dovere di informare le autorità per ogni minimo segno di trasgressione. Per accedere da un settore a un altro o semplicemente per uscire o entrare in città sono richiesti documenti e lasciapassare e non vi è pietà per chi viene trovato a vagare dopo il coprifuoco; bisogna inoltre sottoporsi obbligatoriamente a controlli medici e buona fortuna a chi viene trovato con i sintomi del virus. Ovviamente il clima di terrore ha generato un certo spirito di ribellione e quindi alla creazione di una Resistenza che si batte per la salvezza dei più deboli. E ora veniamo ai personaggi e alla storia.

La Barriera da 1x01 a 1x09

Nell’episodio pilota conosciamo Hugo Mujica, suo fratello Alex e sua figlia Marta di circa sette o otto anni, che lasciano il Nord della Spagna dopo il lutto della mamma di Marta (Sara) a causa del virus per recarsi a Madrid e stare dalla nonna Emilia Noval (interpretata dalla mitica Angela Molina). Hugo è un ingegnere, ma essendo disoccupato gli portano via la figlia per affidarla alle Colonie fintanto che trova lavoro. Disperato chiede aiuto alla suocera che è in buoni rapporti con il Ministro della Sanità ed ex innamorato, Luis Covarrubias. Costui gli procura un lavoro a casa sua come tuttofare e cameriere, ma la moglie Alma, pretende di assumere anche quella di Hugo. La famiglia di quest’ultimo non ha detto a nessuno della morte di Sara, a causa del virus, fortuna vuole che abbia una gemella, Julia, che è un personaggio meraviglioso, tenace, bella e caparbia, e purtroppo per salvare una ragazzina ha ucciso un ufficiale disegnandosi un bersaglio in fronte. Inizialmente voleva scappare con il fidanzato Carlos ma per mettere in salvo la nipote sceglie di impersonare la gemella. A fare le spese di questa scelta è Carlos che viene catturato, torturato e obbligato a diventare uno sgherro del colonnello Enrique Jiménez. La spia del quartiere di Emilia, e purtroppo vicina di casa, è la signora Begonia, che non perde occasione di mettere naso e becco in affari che non la riguardano, come denunciare la piccola Marta come figlia di disoccupati. A completare il quadro dei personaggi principali ci sono i figli del Ministro: Daniela e Ivan e il piccolo nipote Sergio.

La Barriera da 1x01 a 1x09

Fino a qui è abbastanza chiaro? Facciamo finta di sì, dai.

Hugo e Julia vengono presi come membri della servitù nella lussuosa casa del Ministro della Sanità, nel settore uno. I due riescono, tra alti e bassi, a ottenere stabilmente il lavoro sicché richiedono il ritorno di Marta ma è necessario l’intervento del Ministro. Il problema è che Marta non è affatto in una colonia ma in un istituto medico dove vengono fatti esperimenti sui bambini per trovare una cura al virus. Gli unici che sono al corrente di tutto ciò sono il Presidente, il Colonnello e Alma, direttrice del Centro di investigazione medica (CIM). Chiaro che nessuno ha chiesto il parere dei genitori o dei bambini prima di sottoporli a questi esperimenti, i quali spesso sono fatali. Marta, però, è una di quei bambini definiti soggetti unici poiché immuni al virus. Dopo l’intervento del Ministro, Alma è costretta a consegnare la bambina ai genitori, che però viene sovente invitata a dormire a casa del ministro dove viene sottoposta a esami, sempre senza il consenso di chichessia.

La Barriera da 1x01 a 1x09

A venire a contatto con la Resistenza è Alex, il fratello idealista di Hugo, scoprendo che a farne parte è la stessa Emilia e anche Daniela, la figlia del ministro, alle spalle dei genitori. In parte ci entra anche Luis quando scopre che l’amico e collega Alvaro è stato ucciso, anche se la sua morte è stata attribuita a un attacco terroristico, in verità la colpa è del colonnello. Alvaro aveva cercato di mettere in guardia l’amico sul troppo potere dato all’esercito e su un piano segreto delle alte sfere che riguardava i bambini e la cura del virus. Alvaro aveva dei dubbi su Alma ma Luis non vi dà peso. Comincia a nutrire dei sospetti dopo aver trovato l’amante dell’amico che, grazie a Emilia e al resto della Resistenza, riesce a far uscire da Madrid. Alma è il villain della storia, insieme al Colonnello, di cui è l’amante. Collabora strettamente con il presidente che l’ha incaricata di un piano segreto, di cui possiamo solo fare congetture: riguarda i bambini e la cura del virus ma c’è anche altro. Lo stesso Colonnello ne è al corrente e sta spingendo Alma a divorziare dal marito per liberarsi di lui e dei suoi sospetti in un colpo solo.

La Barriera da 1x01 a 1x09

I sospetti si infittiscono dopo la scoperta di Julia e Hugo delle reali origini di Sergio, preso in adozione da Alma dopo l’apparente abbandono dei genitori. Chiaro che il bambino è come Marta: un soggetto unico immune dal virus a cui la zia, Alma appunto, preleva sangue la notte spacciandolo per cure specifiche volte al suo benessere. I genitori di Sergio non lo hanno affatto abbandonato, credevano fosse morto. Julia e Hugo informano il ministro che sarebbe ben disposto a ridargli il bambino aiutandoli con le cure ma Alma si rifiuta e li convince a lasciarlo con loro con la promessa di poterlo vedere quando desiderano. Indovinate che fine hanno fatto i genitori di Sergio dopo questo fatto? Eh già, vengono ammazzati. Nel frattempo Carlos era stato incaricato di liberarsi di alcune prove, ma scoprendovi il nome di Marta le consegna a Julia. A quanto pare il Governo sta selezionando dei bambini, i cosiddetti soggetti unici, per un qualche progetto. La Resistenza scopre che sono tutti bambini scomparsi e quindi si prende il compito di rintracciare i genitori e spiegare loro la situazione, tra questi c’è anche un ufficiale dell’esercito. Quindi forse ci sono ancora speranze.

La Barriera da 1x01 a 1x09

Per essere franca il personaggio che mi sta piacendo di più è sicuramente Julia mentre ammetto che Hugo lo trovo un po’ flemmatico, invece ammiro la caparbietà di Emilia e lo stoicismo di Luis. È una serie che merita di essere vista, ben fatta e intrigante. Vi aspetto per i prossimi episodi! Intanto vi lascio con il trailer.

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

StaffRFS

Lascia un Commento