Home » Recensione libri » Made in Italy » Recensione: “Klein Blue” di Cristiano Pedrini

Recensione: “Klein Blue” di Cristiano Pedrini

 

♦  Aletheia Editore ♦

Trama rosaNord dell’Inghilterra… Una piccola isola, in mezzo ad un lago… Un vecchio albergo diroccato che ricorda i fasti della Belle Époque… Un ragazzo che desidera apparire come un semplice turista, con passato che cerca di tenere ben nascosto… Un inguaribile Casanova che non si avvede di una donna che lo vorrebbe solo per sé… Benvenuti nella contea di Northumberland!

Recensione rosaHo appena finito di leggere Klein Blue.
C’è un’unica parola per descrivere questo romanzo: dolcezza.
Forse non basta nemmeno quest’ultima parola, aggiungerei romanticismo, poesia, speranza e amore.

Fin dalle prime pagine mi ha rapita, e catapultata nel mondo di questo ragazzo, Jacey, che non vuole che essere libero di vivere la propria vita come meglio crede; stanco di essere tenuto sotto una campana di vetro, cercare di essere o diventare quello che il padre vuole e gli impone.
Così, recandosi in questo piccolo paesino, si estranea dal mondo trovando la pace, la quiete che ha sempre cercato, trovando anche l’amore, sulle sponde di un lago che ha il colore dei suoi magnifici occhi.

La coppia, formata dai protagonisti Jacey e Keith, mi ha fatto sorridere fin dal principio, con le loro battutine e provocazioni continue.
Il carattere del ragazzo, apparentemente un pò scontroso e sicuro di sè, nasconde solo un giovane che desidera essere amato, e si scontra con il carattere del sindaco Keith, che fa di tutto per scoprire e denudare questo lato di lui che ha intravisto in quei suoi meravigliosi occhi, innamorandosene perdutamente.
Una coppia che si completa, il giorno e la notte, ma nessuno dei due può fare a meno dell’altra.
Mi ha appassionata e mi ha tenuta incollata alle pagine fino alla fine.

Questo romanzo ha i toni dolci e romantici, una bellissima visione del cavaliere che, in questo caso, salva il principe dalle avversità che si trova ad affrontare.
Le parti del libro che mi hanno emozionata, che mi hanno fatto vedere tutta la poesia della loro storia d’amore, sono proprio i dialoghi tra di loro.
Quello che si dicono, scalda il cuore di un romanticismo e di una dolcezza struggente.
Un pezzo che mi è piaciuto è la dichiarazione d’amore di Keith.

«Tu, mio piccolo principe dagli occhi di cielo…

Che vivi per ricordarmi quanto fosse vuota la mia vita prima di incontrarti…

Che aneli solamente di poter essere amato per ciò che infinitamente sei…

Mio unico, diletto tesoro, non temere mai di mostrarti per ciò che sai essere…

Non smarrirti mai nella futilità di chi non sa cogliere la bellezza oscura che racchiude il tuo essere…

La dolcezza celata dei tuoi sensi… 

Il desiderio di sentirti parte indissolubile dell’universo che non può che essere solo lieto di appartenere alla tua stessa realtà…»

Come Jacey, sono rimasta senza parole da questa dichiarazione, fatta a poesia.
Questo romanzo mi ha rapita, la storia d’amore piena di avversità, ansia e paura di perdere la persona amata, arrivando persino a compiere gesti estremi che mai si pensava di poter fare, è intensa e emozionante.
Si rimane con il fiato sospeso, mentre Keith cerca di salvare l’amato dalle grinfie di pazzi spietati assassini e si rimane con il cuore in gola quando, durante la tempesta, scatenatasi sul paese, Jacey rimane bloccato sull’isola del posto, dove è andato per un ultimo addio, un addio doloroso, che lo porta a separarsi dall’amore e dalla felicità trovati. Ciò concorda con la natura impazzita: forse sta facendo un madornale errore scappando da tutti e da tutto.
Si vede la maturità del ragazzo che comprende come non si più sempre scappare dalle difficoltà e bisogna lottare per tenersi quello a cui si tiene.

Una lettura molto intensa, scorrevole e una scrittura che non annoia e non pesa.
A ogni piccola svolta ci sono ostacoli da superare per arrivare al proprio lieto fine.
Proprio come nelle favole, dopo mille difficoltà, si arriva al vissero felici e contenti, anche con qualche bisticcio.
Una lettura che consiglio, una dolce e romantica storia di passati segreti e rivelazioni scioccanti e un modo di mostrare l’amore nelle sue tonalità più pallide, ma che scaldano comunque il cuore.

 

Fiamme-Sensualità-Nulla NUOVA

Recensione: HanaRose

 

Editing: Bettina

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

StaffRFS

Lascia un Commento