Home / Recensione libri / Recensione: “Di nuovo con te” di Katy McGarry (Thunder Road Series vol. 3)

Recensione: “Di nuovo con te” di Katy McGarry (Thunder Road Series vol. 3)

Violet sa esattamente qual è il suo posto nel motoclub del Reign of Terror: come tutte le donne, deve starsene in disparte e lasciare che siano gli uomini a risolvere qualsiasi tipo di problema. Quando suo padre viene ucciso, però, si rende conto che se vuole proteggere se stessa e il fratellino deve prendere le redini della propria vita e tagliare i ponti con tutti, compreso Chevy, il ragazzo con cui è cresciuta e di cui è innamorata. Ma nel momento in cui un clan rivale la ricatta, minacciando di rivelare vecchi segreti che potrebbero danneggiare le persone che le sono più care, tutte le sue certezze si sgretolano. Violet è costretta così a mettere in discussione quello che era convinta di sapere sul conto del padre, del Terror, di Chevy e soprattutto ciò che lei ha sempre sognato. Il che comporta dare un nuovo significato a parole come famiglia, lealtà, amore, amicizia, perdono… E trovare dentro di sé la forza per diventare la persona che salverà tutti loro.

Siamo arrivati al terzo capitolo di questa serie, non negherò che la storia di Chevy e Violet la stavo bramando da un po’, sarà che sprazzi di loro li avevo visti anche nei precedenti libri, che i loro sentimenti contrastanti eppure così veri aleggiavano anche nelle storie degli altri protagonisti, sarà, soprattutto, perché a me le storie d’amore più sono complicate e più mi piacciono, e avevo ragione a essere impaziente perché la McGarry con i suoi adolescenti biker non mi ha deluso nemmeno questa volta.

Chevy e Violet sono due ragazzi cresciuti in un mondo che pochi possono capire e accettare, il mondo dei Reign of  Terror, che è fatto di tacite regole a cui devi sottostare, loro sono la Famiglia, e come tale chiede e ottiene rispetto, ma avere solo 18 anni in una realtà così, spesso porta a mettere tutto in discussione, a ribellarsi anche di fronte al bene più vero, ti porta a prendere di petto la vita, a compiere scelte azzardate e magari folli, solo per riuscire a tenere al sicuro le persone che si amano; a 18 anni l’amore che si prova tra ragazzi è così forte e totalizzante che nonostante la distanza autoimposta non smette mai di alimentarsi e di crescere, ed è questo che i nostri protagonisti proveranno sulla loro pelle, che puoi fuggire il più velocemente possibile, ma se l’amore è amore puro, saprà rincorrerti e riprenderti dovunque.

Silenzio.
C’è silenzio.
Non proprio silenzio.
Si sente il rumore del mio respiro che entra ed esce. Il rumore del respiro di Chevy che entra ed esce.
Lui si muove sotto le coperte con me, spostandosi in modo che io possa rannicchiarmi esattamente come piace a me: con la testa sul suo petto, il braccio sul suo stomaco. Mi tiene stretta, le sue dita si fanno largo tra i miei capelli, dopodiché mi scopre una tempia. Inizia a massaggiarla con un lento movimento circolare e i miei occhi finalmente si chiudono.
«Sono qui, Violet. Ti giuro su Dio che sono qui.»
E non c’è più nessun brusio.
Solo il suo calore, le coperte calde, il battito del suo cuore, la sua promessa, il suo petto che sale e scende e il mio corpo avvinghiato al suo.
Questo. Solo questo. Finalmente sono a casa.

Violet è una ragazza caparbia, innamorata della vita, di suo fratello e farebbe di tutto pur di salvaguardare Brandon da ogni caduta, e soprattutto è innamorata di Chevy, quel ragazzo che è cresciuto con lei, il suo primo bacio, la sua prima emozione forte, la sua prima volta, il suo primo amore importante, ma Chevy è anche il nipote del capo del Reign of Terror, il gruppo di biker che lei odia da quando suo padre, che ne faceva parte, è morto, ed è loro che accusa per questa sua drastica perdita, non riesce ad accettare il ruolo che le è stato assegnato ed è per questo che lascia Chevy pur amandolo tantissimo, perché non riesce a vedersi insieme a lui fino a che lui vivrà per i Terror, ma la vita spesso ha in serbo delle situazioni scioccanti e spaventose solo per poterti consentire di tornare finalmente a casa, tra le braccia di chi ti ama.

«Non so cosa voglio» sussurra. «Non voglio più soffrire, o finire con il cuore infranto, non voglio stare con te, ma non posso vivere senza di te. E l’ultima cosa che desidero in questo momento è commettere un altro errore che mi farà soffrire. Ma l’unica cosa che so è che, se stasera non ti bacio, lo rimpiangerò per tutta la vita.»

Chevy e Violet si troveranno in una situazione pericolosa, e sarà proprio in questo frangente che riscopriranno quanto hanno bisogno l’una dell’altro, quanto ancora sono legati, quanto il loro amore sia necessario per vivere la libertà che tanto inseguono.
In questo libro li vedremo affrontare diversi ostacoli, che altro non faranno che rinsaldare il loro rapporto, insieme affronteranno gli scheletri delle loro rispettive famiglie, si sosterranno nei momenti in cui niente sembrerà come loro lo conoscevano, saranno costretti a venire a patti con la paura più grande, quella di rischiare la loro stessa vita per riuscire a proteggere la loro famiglia, nella sua totalità.

«Non sono riuscito a impedirgli di prenderti. Non sono riuscito a impedirgli di farti del male, ma posso tenerti al caldo. Lasciamelo fare. Non è molto, ma è tutto ciò che posso fare.»

Violet sarà l’eroina di questo capitolo, sarà colei che sconvolgerà i sistemi consolidati dei Reign of Terror, dove una donna in quanto tale è vista solo come compagna di un biker e nient’altro, lei combatterà per ottenere la pace con il club rivale, si schiererà in prima persona, sarà disposta a perdere tutto pur di salvare chi ama, Chevy la sosterrà in ogni sua decisione e sarà lì pronto a tenerla per mano e ad abbracciarla anche nel buio più nero. Anche lui avrà diversi demoni da sconfiggere, un padre mai conosciuto che da eroe diventa un “traditore” per bocca d’altri, una vita vissuta per compiacere i diversi e contrastanti punti di vista della sua famiglia, per scoprire che per diventare grandi non basta indossare un gilet di pelle nera, crescere significa affrontare il passato che a volte è lontano anni luce da ogni aspettativa, per poi guardare al futuro con la consapevolezza che ognuno è artefice del proprio destino, che niente è immutabile e che i sentimenti che ti legano alle persone non sono catene strette al collo, ma sono mani tese pronte ad aiutarti e sostenerti per sempre senza condizioni.

«Ti amo. Ti ho sempre amato e sempre lo farò. So di quali promesse stai parlando e so perché non puoi mantenerle, ma voglio farti io una promessa. Non importa come si metteranno le cose, prometto di amarti e di fare del mio meglio per assicurarmi che, qualsiasi sentiero percorreremo insieme o separatamente, sarà quello che ti farà soffrire meno possibile.»

Violet inclina la testa come se le mie parole la facessero soffrire e l’abbracciassero allo stesso tempo. Si avvicina a me, i suoi polpastrelli mi sfiorano il viso e, prima che abbia la possibilità di respingermi, le catturo la mano e me la premo contro il petto.

«Ti amo» ripeto.

«Per favore, baciami.»

Se amate lo stile di questa scrittrice vi sarete di certo imbattute nella sua precedente serie Oltre i Limiti, e quindi sarete felici di costatare leggendo questo libro come sia riuscita a collegare magistralmente le due serie.

Ad oggi non sappiamo chi saranno i protagonisti del 4 libro, in realtà dovremo aspettare un bel po’ considerando che è prevista l’uscita negli USA nel 2018, anche se tra le righe io un’idea me la sono già fatta… ma voi, se vi è sfuggita questa serie, dovete recuperare, se vi piacciono i biker, le situazioni non proprio convenzionali dove l’adrenalina la fa da padrone dove l’amore, soprattutto quello adolescenziale è capace di curare tutte le ferite, direi che il Reign Of Terror è il club che fa per voi… Io ho già ritirato il mio gilet di pelle e vi aspetto lì!!!

A cura di: 

Violet sa esattamente qual è il suo posto nel motoclub del Reign of Terror: come tutte le donne, deve starsene in disparte e lasciare che siano gli uomini a risolvere qualsiasi tipo di problema. Quando suo padre viene ucciso, però, si rende conto che se vuole proteggere se stessa e il fratellino deve prendere le redini della propria vita e tagliare i ponti con tutti, compreso Chevy, il ragazzo con cui è cresciuta e di cui è innamorata. Ma nel momento in cui un clan rivale la ricatta, minacciando di rivelare vecchi segreti che potrebbero danneggiare le persone che le…

Score

Voto Chicca 4

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

Romanticamente Fantasy

Romanticamente Fantasy
x

Check Also

Recensione: “Il tatuatore di Auschwitz” di Heather Morris

Non esiste luogo in cui l’amore non possa ...