Home » Recensione libri » Recensione: “Innamorarsi ad Anchor Island – Anchor Island #5” di Terri Osburn

Recensione: “Innamorarsi ad Anchor Island – Anchor Island #5” di Terri Osburn

 

Titolo: Innamorarsi ad Anchor Island

Autrice: Terri Osburn

Serie: Anchor Island #5

Genere: Romance

Editore: Macie Rae Publishing

Pagine: 176

Data di pubblicazione: 6 luglio 2021

 

1 – Scritto nel destino

2 – La mia sfida più grande

3 – Un luogo per restare

4 – Il coraggio di donarsi

5 – Innamorarsi ad Anchor Island

 

Roxie Chandler ha forse finalmente trovato il posto giusto per lei, ma potrà un solo errore costringerla ad andare via e lasciarsi alle spalle una nuova vita e un nuovo amore?

Roxie ha davvero toccato il fondo. Niente lavoro. Niente casa. Persino la sua famiglia ha chiuso con lei. La sua unica possibilità è un’imprevista visita a una cugina su un’isola remota, l’ultimo posto al mondo in cui vorrebbe trovarsi.

Alex Fielding non è mai stato così felice. Come medico dell’isola, conduce la serena esistenza che ha sempre desiderato: vivere in una piccola cittadina, aiutando i vicini. Ma la sua tranquillità viene turbata dalla scontrosa e intrattabile ragazza di città che si trasferisce a casa della vicina.

Con suo grande stupore, Roxie inizia ad apprezzare Anchor Island e i suoi abitanti. In special modo, l’affascinante medico della porta accanto. Pur essendo diversi come il giorno e la notte, Alex si rivela essere il bravo ragazzo che non si era mai resa conto di desiderare.

Poi, però, un errore di Roxie mette in grave pericolo la vita di due pazienti di Alex. Lui le volterà le spalle come hanno fatto tutte le altre persone della sua vita o le mostrerà il vero significato dell’amore?

 

«Non posso farlo.» Roxie gli girò attorno e si rimise a correre. Alex la raggiunse in pochi secondi. «Che cosa non puoi fare?» Alzò la voce perché lo udisse al di sopra del fragore della pioggia che ora cadeva a dirotto. Nonostante l’ombrello, erano entrambi fradici. «Questo.» Lo sospinse per allontanarlo da sé. «Non posso restare qui, quindi non posso innamorarmi di te più di quanto non sia già.» «Sei innamorata di me?»

(Tratto dal libro)

 

Questo è il quinto capitolo della serie ambientata ad Anchor Island. I protagonisti dei precedenti episodi si muovono sullo sfondo, ma non ci sono spoiler o altri dettagli che impediscono la lettura come stand alone.

Alex è il dottore dell’isola. Generoso, empatico, gentile e tenero, odia le persone altezzose e snob che gli ricordano la sua famiglia, con il loro modo di anteporre denaro, prestigio e fama ai valori in cui crede, gli stessi che legano la comunità che lo ha accolto diversi anni prima.

Roxie è una ragazza in fuga che ha perso tutto. Convinta di essere la causa di ogni casino in cui si è infilata e dei tradimenti che le sono capitati, rifiutata dalla famiglia, senza più lavoro né denaro, si rifugia dalla cugina per leccarsi le ferite, cercando disperatamente un posto nel mondo. E l’ultima cosa di cui ha bisogno è un perfettino che la etichetti basandosi solo sulle apparenze.

Quella tra Alex e Roxie è la storia di due persone che si prendono col piede sbagliato all’inizio, ma che col tempo si conoscono sempre meglio, arrivando a rispettarsi e ad affascinarsi a vicenda.

 

Asciugandosi la pioggia dal viso, lei spostò lo sguardo verso la baia. «Voglio cavarmela da sola. Compirò trent’anni tra poco e non ho ancora combinato niente di buono. Non ho niente. Niente.» Le lacrime si mescolarono alle gocce di pioggia e Alex si riavvicinò, riparandola dal temporale. «Hai noi, Roxie. Una famiglia e degli amici su quest’isola. Hai me. Non avrai niente solo se te ne andrai.» Avrebbe tanto voluto credergli. Credere che potesse avere tutto questo. Di fare parte di qualcosa, di appartenere finalmente a un luogo.

(Tratto dal libro)

 

Il vero focus problematico è l’insicurezza di Roxie causata da una famiglia che la sminuisce da sempre e non ha mai alimentato in lei l’autostima. Il suo estremo senso di colpa e inadeguatezza la fa sentire non all’altezza di un bravo ragazzo come il dottore.

Ma Alex, oltre a essere tenero e gentile, è anche abbastanza tenace da non lasciarla scappare. Con ferma dolcezza continua a insistere, a corteggiarla, rispettando i suoi tempi ma essendo sempre presente, riuscendo a farla capitolare cercando anche di infonderle quella sicurezza che a lei manca.

Una storia molto tenera e deliziosa, proprio come le altre che hanno come sfondo quest’isola.

 

«E se non fossi così speciale come pensi?» mormorò. «E se invece lo fossi?» rimbeccò, anche lui in un sussurro. Chi avrebbe mai detto che si sarebbe ritrovata a essere tanto ottimista? Abbandonando ogni timore, chinò la testa sotto il suo mento. «Potrei anche amarti un giorno, Alex Fielding.» Intensificò l’abbraccio. «Mi piacerebbe molto.»

(Tratto dal libro)

 

 

 

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

Daniela Pullini

Lascia un Commento