Home / Recensione libri / Recensione in anteprima: Ombre oltre la paura di Catherine BC

Recensione in anteprima: Ombre oltre la paura di Catherine BC

TITOLO: Ombre-Oltre la paura VOLUME: Unico AUTORE: Catherine BC GENERE: Romance Storico EDITORE: Self Publishing DATA PUBBLICAZIONE: 21 Marzo 2020 PREZZO EBOOK: € 2,20 PREZZO CARTACEO: € 12,00 All’alba di un’epoca buia, oltre le lunghe ombre che la guerra allunga fino al piccolo borgo di Castelvetro, Emma e Giulio vivono una storia d’amore dolce e forte, colma di vita e profumata di giovinezza. Un sentimento potente contrastato fin da subito dalla madre di lei e dal destino. Si trovano così a dover fronteggiare le maldicenze di paese, le convenzioni religiose, le chiamate al fronte e l’invasione tedesca. Tutto il dolore…

Score

Voto di Cassandra Gold

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

TITOLO: Ombre-Oltre la paura
VOLUME: Unico
AUTORE: Catherine BC
GENERE: Romance Storico
EDITORE: Self Publishing
DATA PUBBLICAZIONE: 21 Marzo 2020
PREZZO EBOOK: € 2,20
PREZZO CARTACEO: € 12,00

All’alba di un’epoca buia, oltre le lunghe ombre che la guerra allunga fino al piccolo borgo di Castelvetro, Emma e Giulio vivono una storia d’amore dolce e forte, colma di vita e profumata di giovinezza. Un sentimento potente contrastato fin da subito dalla madre di lei e dal destino. Si trovano così a dover fronteggiare le maldicenze di paese, le convenzioni religiose, le chiamate al fronte e l’invasione tedesca. Tutto il dolore sordo causato dalle amenità umane viene vinto dalla forza di ciò che li lega, dalla fiducia assoluta che pongono uno nell’altra, dalla volontà di appartenersi nonostante il fatale epilogo cui tutto il loro mondo sembra essere destinato. La loro storia è quella di un’intera generazione temprata nel fuoco.

Benvenute mie Fenici,

con questo libro avremo il piacere e l’onore di leggere non solo un racconto d’amore ma anche un’autentica storia di vita vissuta, dove non si narra semplicemente delle vicissitudini di un uomo e di una donna, ma di un’intera generazione distrutta da una guerra terribile che ha devastato il mondo intero nella seconda metà del 900.

Emma e Giulio sono innamorati, ma i preconcetti comuni basati sul perbenismo e i pregiudizi dell’epoca, impediscono loro di convolare a nozze. A Castelvetro, un piccolo paesino del nord Italia, la vita sembra scorrere tranquilla tra un litigio casalingo e una ripicca paesana, quando l’ombra della Seconda Guerra Mondiale si staglia terribile e drammatica. Un’evento che peggiorerà ulteriormente la condizione di quei due giovani cuori, già difficile per via della mancanza di una padre per Giulio.

Emma aspetta e aspetta, che il suo bel soldato torni dal fronte, combattendo contro maldicenze e asti familiari che hanno lo scopo di separarla dal suo innamorato. Riusciranno i due promessi sposi a superare il grande conflitto, i problemi familiari e a coronare il loro sogno d’amore?

La commozione mi ha assalito, quando arrivata all’ultima pagina, ho alzato gli occhi assaporando la completezza di questa storia.

Emma, dal cuore forte e impavido, riesce a tenere testa a tutti: una madre che la vuole sposa al ricco Disma, la cugina Matilde che concupisce segretamente il bel Giulio e tutta quella gente bigotta che la circonda. Giulio affronta con coraggio e a testa alta gli eventi della vita, ebro dell’amore di Emma e consapevole che la sua vita inizia e finisce con la donna che ama.

Questa non è solo la loro storia, ma anche quella di tutti gli italiani.

Chi di noi non ha avuto un conoscente, un parente o un genitore che in qualche modo non sia stato toccato dai drammi della grande guerra? Io ricordo ancora mio nonno. Dopo il caffè, seduto al tavolo della cucina, univa le mani a coppa e con davanti una grappa o un brandy, fissandomi negli occhi (dopo un attimo di completo silenzio) cominciava a raccontare: “Mi ricordo quando ero prigioniero, mi avevano portato dalla Sicilia in Africa e poi fino in Inghilterra e là… gli inglesi ce l’avevano con noi italiani per via della guerra. Quanto si pativa la fame e il freddo… come nelle trincee. Io facevo il cuoco, ma c’era chi stava peggio. Tanta gente non è mai tornata dalla Russia”.

E come lui, tanti altri padri, mariti e figli hanno attraversato l’inferno per tornare dalle loro famiglie… così come molti altri purtroppo, non hanno visto il ritorno alle loro case.

Ma Giulio, come altri ragazzi della sua generazione, ha uno scopo che gli dà la forza di attraversare mille avversità: il desiderio di sposare la sua Emma.

E’ la storia d’amore dei suoi nonni la motivazione che spinge l’autrice a scrivere questo libro: la promessa di scrivere di loro, degli eventi che hanno vissuto e del loro meraviglioso amore, un sentimento solido e indissolubile. Missione, a mio avviso, riuscita pienamente.

Care Fenici, vi consiglio di non perdere l’occasione di “vivere” questa storia aspettando accanto a Emma il ritorno del suo Giulio e tenendo nel cuore la speranza di un futuro radioso insieme. A presto!

 

 

ladykira

ladykira
Admin founder RFS

Lascia un Commento

x

Check Also

RecensioneMM: Prima stagione di RJ Scott & V.L. Locey Serie: Harrisburg Railers #2

Titolo: Prima stagione Titolo originale: First Season Autore: ...