Home / Recensione libri / Recensione in anteprima: “Il Signore dei segreti – Serie dalle Stelle alle Stalle #5” di Erica Ridley

Recensione in anteprima: “Il Signore dei segreti – Serie dalle Stelle alle Stalle #5” di Erica Ridley

Ciao Fenici, oggi Lucia63 ha recensito per noi in anteprima “Il Signore dei segreti – Serie dalle Stelle alle Stalle #5” di Erica Ridley

Certi segreti non dovrebbero mai essere svelati…

Heath Grenville risolve problemi per conto dell’élite londinese. Smascherare l’infido imbecille che mette al muro il ton con le sue salaci caricature? Con piacere. Il suo successo dovrebbe fare la felicità dei potenti. Ma quando il suo lavoro lo conduce a una giovane donna al di fuori della sua classe sociale, di certo egli non farà qualcosa di scandaloso come innamorarsi

Di giorno, la signorina Eleanora Winfield è una dama di compagnia educata e del tutto insignificante. Di notte, le abili mani di Nora disegnano le famigerate caricature che stanno sconvolgendo l’alta società. Nora ha disperatamente bisogno di denaro… e di anonimato. Ma come farà a conservare entrambi, dato che si è innamorata dell’uomo la cui professione e la cui reputazione gli richiedono di rivelare la sua identità?

Fonte della trama: Amazon

Nora non riuscì a ricambiare il sorriso; lo sforzo per evitare che le sue dita tremanti li inzuppassero ancora di più entrambi di limonata era eccessivo. Cosa doveva fare? Costui era il primo gentiluomo di un certo livello che le avesse mai rivolto la parola. Cosa doveva dirgli? La sua testa si colmò di una serie di risposte sbagliate. Siete così bello che non riesco a pensare non le pareva l’approccio più assennato. Né lo sarebbe stato blaterare che l’uomo avrebbe anche potuto lanciare davvero una nuova moda, considerato lo sconvolgente numero di giovani della sua classe che si bagnavano il corpino nel gabinetto per mettere meglio in mostra i loro argomenti. Nora si ingobbì per la vergogna. Era quello il genere di donna che gli uomini preferivano? Santi numi. Era andata a sbattere contro il gentiluomo con un bicchiere di limonata e tutto ciò a cui riusciva a pensare era che forse avrebbe dovuto bagnarsi il corpino prima di farlo.”

Care Fenici oggi vi parlo del quinto libro della serie Dalle stalle alle stelle di Erica Ridley dal titolo Il signore dei segreti.

Nei precedenti libri della serie abbiamo avuto modo di conoscere Heath, l’unico figlio maschio dei Grenville, colui che accompagna al piano le note serate musicali delle sorelle e che alla morte del padre diventerà Barone. Heath è conosciuto nel ton per essere un risolutore di problemi. Non una vera e propria professione che lo porterebbe immediatamente ad essere escluso dagli esclusivi salotti, ma un passatempo pagato profumatamente da coloro che vogliono che alcuni piccoli scandali non vengano alla luce. Heath infatti fa in modo di impedire che vi possano essere ricatti futuri, e mantiene integro l’onore delle famiglie più nobili. Ora ha un nuovo incarico: trovare l’uomo che con le sue caricature sta mettendo in imbarazzo personaggi molto in vista. Oltre a questo, Heath ha sempre il terrore che prima o poi le sue sorelle così insolite e particolari finiscano nel mirino del caricaturista. Da anni infatti le sue più grandi e ignare clienti sono proprio quelle ragazze così poco curanti della loro reputazione. Eleanora Winfield è una giovane donna che, pur con una parentela nobile, ha sempre vissuto in campagna nella fattoria dei nonni dove ha conosciuto un duro lavoro e a volte anche la fame. Ora però un incidente accorso alla cugina l’ha fatta diventare la sua dama di compagnia. Pur non trattandola come una parente, Lady Roundtree le ha donato un nuovo guardaroba e le ha permesso di mettere piede nei salotti migliori di Londra, dove la giovane è venuta a contatto con il mondo pieno di segreti e pregiudizi della nobiltà. E questo ha risvegliato il senso critico e ironico della ragazza. Per Eleonora leggere e scrivere è un grande problema: le lettere si confondono e tutto le richiede un grande sforzo; per questo descrive al fratello ciò che vede con argute e a volte crudeli caricature che dovrebbero far sorridere la famiglia lontana. Ed è perciò con gran sgomento che scopre che il fratello le ha fatte vedere a qualcuno che ne ha visto le grandi potenzialità e le sta pubblicando. Eleonora, accortasi di quanto queste siano diventate popolari e di quanto male abbiano fatto anche se non intenzionalmente, vorrebbe smettere, ma come può farlo quando questi disegni possono salvare la fattoria dei nonni e impedire che la sua famiglia soffra la fame? E se questo è già un rimorso che la tormenta, diventa ancora più intenso quando i suoi rapporti con Heath prendono una piega imprevista. Ma il nobile odia tutto ciò che può provocare scandalo, e niente sarebbe più deleterio per la sua reputazione che avere rapporti con una giovane che non solo non è del ceto sociale giusto, ma che si è anche permessa di prendere in giro le loro abitudini rendendoli lo zimbello del popolino.

Quello che inizialmente vi renderà confusi nelle prime pagine è scoprire di essere tornati in un momento che precede gli ultimi due libri della serie. Le sorelle di Heath sono ancora nubili, e nessuna delle due ha ancora fatto ciò che le renderà incredibilmente felici ma invise alla loro cerchia sociale. Heath si è fatto un nome risolvendo per i suoi pari situazioni imbarazzanti. Ormai da tempo la sua reputazione lo precede ed è per questo che tutti lo ritengono il Signore dei segreti. Ciò che lo rende prezioso è la sua morale integerrima e la sua discrezione: in tanti hanno tentato di estorcergli particolari piccanti, ma nessuno c’è mai riuscito. Se in un primo tempo il caricaturista è solo uno dei suoi tanti casi, quando la sorella maggiore si sposa e tenta la carriera della cantante lirica, per Heath diventa assolutamente necessario stanare il disegnatore, tanto è il terrore che la prossima vignetta la ritragga. Sa inoltre da tutta la vita di doversi sposare in modo adeguato, ma finora nessuna delle tante debuttanti ha attirato la sua attenzione, fino al momento in cui incontra una ragazza dai capelli rossi vestita di rosa, che ha gli occhi più belli che lui abbia mai visto. Scoprire che è solo una dama di compagnia dovrebbe smorzare il suo interesse e, invece, non riesce a dimenticarla ed ogni volta che la rivede la trova sempre più affascinante.

Eleonora, dopo aver scoperto di essere diventata famosa sua malgrado, è preda dei rimorsi. Le sue vignette sono ovunque e il ton chiede a gran voce che sia scoperto chi si cela dietro l’anonimato. È infatti ormai palese che il colpevole sia uno di loro, troppi sono i particolari disegnati, e solo chi è stato presente a quei particolari eventi potrebbe averlo fatto. Il suo terrore di essere scoperta però si scontra con il suo desiderio di aiutare i suoi nonni anziani che stanno vivendo in grandi ristrettezze: ogni disegno infatti le viene pagato più di quanto percepisce in mesi di lavoro. Per gran parte del libro la vediamo in preda all’ansia: da una parte la sua famiglia, dall’altra persone che la trattano come se fosse trasparente e in molti casi la fanno sentire inferiore. Personaggi che nascondo malignità e vizi dietro saloni splendenti, pieni di ipocrisia. Quando Heath le comincia a mostrare interesse, la cosa diventa ancora più difficile da portare avanti, specie quando il giovane si rivela ben diverso dai suoi pari e le confida aspirazioni che nessuno ha mai neppure sospettato. Il loro sembra un amore impossibile. Heath è troppo abituato a seguire regole ben prestabilite, la sua vita sembra già programmata. Eppure tutto cambia quando le sorelle che ama con tutto se stesso chiedono il suo aiuto per poter vivere come desiderano infischiandosene di ceto e reputazione.

Questo è sicuramente uno dei capitoli migliori della serie, i personaggi rivelano notevoli sfaccettature nel loro carattere. Anche se la loro storia d’amore non copre molta parte della storia, questa risulta comunque interessante. Abbiamo modo di vedere come Heath sia sempre stato presente nella vita delle sorelle, come abbia sempre fatto in modo che i loro caratteri così esuberanti ed inusuali non arrecassero danni alla loro reputazione. Eppure lo vedremo disposto a lottare con loro, quando decideranno che vivere le loro aspirazioni sia più importante degli inviti del ton. Come ormai ci ha abituato quest’autrice le scene erotiche sono molto delicate e ben poco minuziose, anche i baci sono rari, ma del resto il loro corteggiamento appare molto tardi nella storia. La scrittura della Ridley è scorrevole, la traduzione molto buona, e pur non essendo questa una delle mie serie preferite, si è rivelata una piacevole lettura. E non vi nascondo che non vedo l’ora di poter avere fra le mani l’ultimo libro della serie che vedrà come protagonista l’ultima sorella Grenville e Maxwell Gideon, il proprietario dello Zoccolo Fesso, un uomo dal grande fascino e dalla diabolica astuzia.

  1. Il signore della fortuna

  2. Il signore del piacere

  3. Il signore della notte

  4. Il signore della tentazione

  5. Il signore dei segreti

Veronica.Lady Shanna

Veronica.Lady Shanna
Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...
x

Check Also

Recensione: “La stanza delle farfalle” di Lucinda Riley

Buongiorno Fenicette oggi la nostra Emanuela ha recensito ...