Home » Inediti in Italia » Recensione in anteprima: “Demon’s Power” di Gena Showalter (#12 Lords of the Underworld )

Recensione in anteprima: “Demon’s Power” di Gena Showalter (#12 Lords of the Underworld )

Disponibile in edicola dal 25 Novembre 2016

Trama azzurro

 

TheDarkestTorment-cover

Condotto alla morte dal demone della Sfiducia, Baden ha trascorso secoli in purgatorio. Adesso è ritornato, ma a quale prezzo? Legato al signore degli inferi, una forza ancora più oscura, è incapace di sopportare il tocco di un altro… e si sta velocemente trasformando in uno spietato assassino dalla tempra incontrollabile. Le cose si fanno ancora peggiori quando una missione va storta e si ritrova con il peso di una moglie sulle spalle – che però non è la sua.
Katarina Joelle è una famosa addestratrice di cani ed è costretta a sposare un mostro per proteggere i suoi cari. Quando viene presa in ostaggio dall’implacabile e bellissimo Baden, subito dopo la cerimonia, si ritrova nel mezzo di una guerra tra due mali – con un protettore che è più pericoloso dei mostri a cui da la caccia.
Dovrebbero essere nemici, ma nessuno dei due può resistere alla passione che divampa tra loro… e ben presto la minaccia più grande sarà per il cuore di Katarina
Ma mentre Baden scivola sempre di più nell’abisso, lei dovrà insegnargli ad amare… o lo perderà per sempre.

Traduzione trama di Ayliss72

 

Recensione in anteprima azzurro

Scusate il piccolo OT iniziale, ma è dovuto, solo perché ho aspettato il libro su Torin – precedente a questo – con molta ansia, essendo il mio personaggio preferito della serie. Libro, il suo, che mi ha lasciata un po’ delusa e, nonostante sia difficile che la Showalter sbagli un colpo, stavolta non mi ha entusiasmato più di tanto, soprattutto il personaggio femminile… una pazza da legare!

Tutto questo per potermi agganciare alla nuova storia, a cui mi sono approcciata con diffidenza visto il precedente, ma che invece ho trovato molto più effervescente e molto “Showalter”.

Il protagonista maschile, il mio ideale di uomo, è Baden, ex custode del demone del dubbio: con i suoi due metri e oltre di altezza, è uno dei più alti dei Signori degli Inferi, muscoloso (che ve lo dico a fare) e, soprattutto, rosso di capelli.

Dopo essersi liberato del demone, adesso è posseduto da un altro tipo di entità che non riesce a definire (mainagioia!), con cui però riuscirà a convivere, grazie a Katarina, dolcissima protagonista femminile, anche se talvolta un po’ dissociata e a tratti bipolare, amante dei cani e a ragion veduta, visto che si ritroverà alpha del branco dei mastini, da cui è stata scelta.

La storia è molto bella, sviluppata come sempre in modo magistrale e le scene con gli altri protagonisti non mancano mai di sarcasmo e risate.

A volte vorresti prendere a badilate sui denti sia lei che lui, alternativamente, così per non far mancare loro nulla, ma nel complesso lo stile della scrittrice vince su tutto. È allegro, a tratti davvero dissacrante, ma non mancano i momenti di riflessione, di tristezza, e le scene più hot non sono mai scontate.

Certo, mi ha lasciato un po’ perplessa il fatto che lei, da timido agnellino, si trasformi in una bomba del sesso nel giro di un nanosecondo: da candida inesperta a dominatrice a tutto campo nelle arti della seduzione, ma nel complesso è così intrigante da fartelo dimenticare.

La cosa bella dei libri della Showalter è che, nonostante ci sia una storia di fondo, riescono sempre a coinvolgere gli altri personaggi: non si parla solo degli aspetti o del racconto dei protagonisti, ma anche dei sentimenti e delle storie di tutti o di alcuni.

I suoi sono sempre dei romanzi corali, e questo fatto che non si focalizzi solo su due persone lo trovo molto bello. Ti accompagna gradualmente al protagonista successivo, aspetto che trovo molto simile alla Ward e alla BDB, ma con meno suspense… non ti frega cambiando all’ultimo minuto (santa donna!).

Come giudizio finale, devo dire che mi è piaciuto molto: Baden è stratosferico e Katarina la giusta compagna, anche se le consiglierei un po’ di analisi.

Il romanzo è scorrevole e piacevole, mai noioso.

Adesso aspetto Lazarus, molto intrigante, e Cameo, custode del demone della tristezza: sono davvero molto curiosa e sono sicura che la Showalter non ci deluderà.

 

Fiamme-Sensualità-Super-Hot NUOVA

 

Recensione a cura di: ElyKinneyTellerFraserNUOVA

 

Editing a cura di: Aléthéia

Aléthéia

 

 

 

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

StaffRFS

Lascia un Commento