Home / Contemporary Romance / Recensione: “Impossibile” di Julia Sykes

Recensione: “Impossibile” di Julia Sykes

Claudia…
La mia vita è cambiata inesorabilmente quella notte; la notte in cui mi hanno rapita. Ho salvato la vita di un uomo, ma cosa mi è costato? Posso convincerlo a salvarmi a sua volta?
Lo odio per ciò che mi ha fatto, ma più a lungo rimango intrappolata con lui, più difficile mi risulta aggrapparmi a quel sentimento. È un enigma di uomo, arrogante in modo sconvolgente, a volte contrito, altre spaventosamente aggressivo a seconda dei momenti. E il dolore nei suoi occhi è come uno specchio per il mio. Più a lungo resto nelle sue mani, più divento confusa. La mia libertà vale abbastanza da tradirlo?

Sean…
La mia prigioniera è bella, intelligente e ribelle. Questo connubio attraente piace al mostro che è in me. Voglio conquistare quella ribellione e prendere possesso della sua bellezza. Bramo di reclamare la sua innocenza e tenerla per me. Ma l’uomo che sono sa che non ci sarebbe nulla di più sbagliato. Devo decidere chi è più forte: il mostro o l’uomo? In un caso o nell’altro, ho una sola certezza: non la lascerò mai andare.


Claudia Ellers è una pediatra giovane e attraente. Una donna apparentemente realizzata che si è lasciata assorbire del tutto dal suo lavoro, privando la sua vita di qualsiasi piacere o distrazione. Nel tempo ha imparato a nascondere debolezze e sentimenti ed è riuscita a relegare in un angolo di sé il dolore per la tragica morte dei suoi genitori, ma anche la sofferenza che ne è seguita quando, rimasta sola, è stata affidata ad una famiglia adottiva da cui non è mai stata accettata. Quando viene rapita per salvare la vita ad uno sconosciuto, ferito da un’arma da fuoco, si trova improvvisamente catapultata in un mondo pericoloso, distante anni luce dal suo, dal quale sembra impossibile scappare, in cui è costretta a misurarsi con il terrore di essere uccisa.
Sean Reynolds è un trafficante di droga della temuta gang dei Westies, ma non è solo un criminale. È il figlio del capo della mafia irlandese, Ronan, un uomo senza scrupoli e senza morale, pronto a passare sul cadavere delle persone che dovrebbe amare per raggiungere il potere. Ma Sean non è come suo padre e non può dimenticare le torture fisiche e psicologiche di cui è stato vittima per tutta la vita. Così come non può dimenticare che proprio Ronan è il responsabile della morte di sua madre. Per tale motivo, quando si sveglia sentendo su di sé il tocco gentile della dottoressa Ellers, dopo un iniziale tentativo di aggressione, non può che rimanere affascinato dalla sua innocenza e dal suo buon cuore, ma anche dalla combattività nascosta nei suoi occhi che la spinge a lottare per se stessa e a non cedere alla paura.
Tra i due nasce una potente attrazione che inizialmente li confonde, spingendoli a riflettere sul rischio di una Sindrome di Stoccolma e su cosa è giusto e cosa non lo è. In realtà, presto, entrambi comprendono che ciò che li spinge l’una nelle braccia dell’altro è un’affinità inequivocabile, che esplode non solo sul piano sessuale ma anche su quello emotivo, legandoli nonostante l’estrema condizione di pericolo in cui si trovano. Quando Claudia riesce a tornare alla sua vita, si rende conto che niente è come prima, perché l’incontro con Sean l’ha irreversibilmente cambiata, aprendole gli occhi su ciò che davvero significa sentirsi viva.
In un crescendo di dubbi, rischi ed eventi, alcuni dei quali sanguinosi, Sean e Claudia dovranno ritrovarsi e riuscire a ritagliarsi il loro angolo di vita, per provare finalmente ad essere felici.
Una storia dalla trama corposa, arricchita dalla comparsa di personaggi secondari, determinanti per lo sviluppo delle vicende, e da svolte narrative che la rendono movimentata e fluida. Molto ampia la parte introspettiva dei due protagonisti che attraversano rivelazioni e cambiamenti, con turbamento e grande riflessione, permettendo al lettore di entrare in empatia con essi. Unico neo la descrizione prolissa degli stati d’animo, che in alcuni punti rallenta appena la narrazione, non pregiudicando però la qualità della storia.
Intense le scene erotiche, determinanti nel rapporto tra Sean e Claudia, che si ritrovano ad essere uniti da una perfetta sintonia dom/sub.
Insomma una lettura coinvolgente e dinamica, caratterizzata da una sensualità che la rende ancora più appetibile.

A cura di:

Claudia... La mia vita è cambiata inesorabilmente quella notte; la notte in cui mi hanno rapita. Ho salvato la vita di un uomo, ma cosa mi è costato? Posso convincerlo a salvarmi a sua volta? Lo odio per ciò che mi ha fatto, ma più a lungo rimango intrappolata con lui, più difficile mi risulta aggrapparmi a quel sentimento. È un enigma di uomo, arrogante in modo sconvolgente, a volte contrito, altre spaventosamente aggressivo a seconda dei momenti. E il dolore nei suoi occhi è come uno specchio per il mio. Più a lungo resto nelle sue mani, più divento…

Score

Voto Lady Kei 4

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

Ilaria

Avatar
x

Check Also

Recensione inedito: “Whisper of sing – Serie Spy/Changeling #0.6” di Nalini Singh

Buongiorno fenici, oggi Lucia ha recensito per noi ...