Home / Romanzi urban fantasy / Recensione: “Implosion” di M. J. Heron

Recensione: “Implosion” di M. J. Heron

Trama

Un segreto oscuro. Un potere nascosto. Un amore più forte del destino.
Non è affatto un giorno come un altro. Il destino ha premuto il tasto on.
Le loro vite stanno per cambiare in modo definitivo.
Quando Katherine Evans incontra Armand non sa che dietro quelle sembianze da bello e dannato si cela uno dei più potenti Generali dell’Antica Stirpe. Non può immaginare che sarà proprio lui la sua salvezza… o la sua rovina, né può conoscere il suo vero piano: crudele, spietato, oscuro come le tenebre.
Un paranormal venato di fantasy in cui gli eventi si susseguono con i ritmi del thriller. Una verità agghiacciante sta per essere svelata. Nessuno è più al sicuro, i protagonisti stanno per essere soffocati dalle loro stesse esistenze. Ognuno di loro nasconde un segreto, nessuno può permettersi di fallire. Una sola certezza: quando supera se stesso, l’amore può uccidere.
Se nulla è come sembra, come fai a prendere la strada giusta
Tu chi sceglieresti tra chi ti ha dato la vita e chi potrebbe togliertela? La risposta potrebbe non essere così ovvia.

Recensione

Assolutamente 5 stelle per un thriller affascinate e ‘INSIDIOSO’, sempre incalzante, prepotente, dai sapori antichi e intriso di magnetismo come i personaggi che lo popolano. SI loro i personaggi, tutti protagonisti che concorrono a tessere la tela di una trama intrigante, incessante, in cui LORO, nessuno escluso, fanno sfoggio del proprio carisma e della propria immensa grandezza!
I kurran , antichissimi guerrieri dal profilo mozzafiato, sono i membri di una Stirpe gloriosa la cui storia e le cui gesta incantano un lettore sempre più perso nel loro fascino. Gli umani le cui vite si scontrano, incontrano, interagiscono perfettamente con loro, mai svaniscono al loro cospetto dimostrando doti e forza impressionanti.
La trama così travolgente li avvolge tutti in un alone di elevata superiorità e potenza, senza negare loro sentimenti di amore, odio, appartenenza, bisogno di protezione, desiderio di potere.
Il mio personaggio preferito, che ai miei occhi ed al mio cuore appare assolutamente immenso, il cui lato magico talvolta oscuro e unito alla sua saggezza, gli conferiscono un aurea di totale superiorità é LEI, la Strega Kurran Kylaan. Questo personaggio totalizzante mi ha emozionata, rapita, commossa. L’Autrice le conferisce a parer mio un ruolo d’onore, la colloca nel gradino più alto, come se Kylaan partecipasse da una dimensione superiore al continuo incalzare degli eventi, che susseguendosi senza tregua ti lasciano senza fiato.
Nessuna frenata, nessuna tregua fino al THE END, una fine che quando arriva ti coglie impreparata, perché sempre troppo rapida. Ed è così che io sono rimasta, sospesa….. con un’espressione di totale stupore nel capire che le pagine di Insidia erano finite, che non sarebbero durate in eterno. Stupore che si è tramutato in panico quando la trama si chiude lasciandoti con il fiato sospeso, con tutte le risposte velate, apparentemente celate, ma preparate e pronte. Un The End che arriva all’apice di una serie di intrighi, di inganni, fili sottili ma indistruttibili, che invisibili legano i protagonisti, forse unendoli per sempre un giorno, probabilmente separandoli per sempre nello stesso momento. La capacità narrativa dell’Autrice assolutamente perfetta, si palesa da subito con Implosion in cui nasce e cresce, fino a spiccare il volo in Insidia, senza contraddizioni, ma con una logica, un’intelligenza, un arguzia che unite e sollecitate da un linguaggio preciso ed incalzante concorrono a creare un thriller perfetto! L’attesa adesso si fa spasmodica, il desiderio di conoscere il futuro di ognuno di loro è intenso e smanioso. Un applauso grandissimo all’Autrice, sicuramente perfetta nel dirigere un’opera così districata e complessa, affascinate e meravigliosa.

Fiamme Sensualità hot

Recensione a cura di:

LadyLightmoon

Veronica.Lady Shanna

Veronica.Lady Shanna
Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Recensione: “Chi è Mara Dyer” di Michelle Hodkin

“Distolsi lo sguardo e riuscii perfino a sorridere. ...