Home » Recensione libri » Recensione: “Il mio imprevisto migliore sei tu ” di Karla Sorensen

Recensione: “Il mio imprevisto migliore sei tu ” di Karla Sorensen

TITOLO: Il mio migliore imprevisto sei tu

SERIE: Ward family 3

AUTORE: Karla Sorensen

EDITORE: Dutch Girl Publishing, LLC

GENERE: Sport romance

Se ti è capitato di passare una notte bollente con un giocatore di football inglese e poi scoprire di aspettare un figlio da lui, sai come si sente Lia Ward.

Ad essere onesti, Lia non sa chi sia Jude McAllister quando si incontrano.

Trovandosi all’estero per motivi di studio, tutto ciò che sa è che si sente un po’ sola e che lui è molto affascinante, anche se hanno una discussione incredibilmente sexy su quale sia il miglior tipo di football.

Secondo Jude, andare a letto con l’esuberante ragazza americana è esattamente ciò di cui ha bisogno. La sua lunga carriera calcistica sembra essere giunta al capolinea e i giocatori più giovani sono pronti a prendere il suo posto. Dimostrare a se stesso e agli altri che può tornare ad essere quello di un tempo, dovrebbe rivelarsi più facile dopo essersi sfogato con Lia.

Ma quando il test di gravidanza di Lia risulta positivo, quell’avventura di una notte diventa molto di più.

Ora Lia e Jude devono gestire la chimica irresistibile che c’è tra di loro e prepararsi a fare i genitori, un campo in cui nessuno dei due sa come muoversi.

 

Care fenici, ho letto per voi Il mio migliore imprevisto sei tu di Karla Sorensen, il terzo libro autoconclusivo di una serie che vi assicuro si può leggere tranquillamente anche senza aver letto i precedenti.

Mi sono imbattuta in questo romanzo perché mi ha colpita la trama e non sapevo fosse legato ad altri, ma alla fine ho deciso che leggerò anche i precedenti. Non conoscevo l’autrice e devo dire che alla fine della lettura mi ha lasciato una sensazione di grande tranquillità.

Un momento, non ho detto che mi sono addormentata, il romanzo è stato piacevole, scritto bene e con uno stile molto particolare e approfondito.

L’autrice non esce mai fuori dalle righe, è composta, ma forse un po’ troppo, infatti in alcuni momenti avrei voluto vedere più carattere e prese di posizione.

Iniziamo con ordine, i protagonisti sono entrambi dei gran fighi, lui è Jude McAllister un giocatore di calcio professionista di trent’anni, tutto muscoli e un gran fascino. Ci troviamo a Londra, dove lui pratica la professione ad alti livelli ed è conosciuto dal pubblico di massa.

Lia Ward è una giovane americana in visita nella capitale e studentessa a Oxford per un periodo di tre mesi per conseguire un master in letteratura inglese.

La ragazza è una gemella e in più fa parte di una famiglia molto numerosa e affiatata, che le manca tantissimo. Questo legame è accentuato dal fatto che lei e la sorella sono state cresciute dal fratello maggiore perché abbandonate dalla loro madre in giovanissima età, alla morte del padre che hanno in comune.

L’incontro casuale fra i due e una notte di passione porta all’inizio di una piccola vita e a una conoscenza più approfondita della coppia.

Una sorta di storia al contrario, dove il lieto fine è dietro l’angolo ma bisogna sudarselo.

Entrambi sono molto maturi e affrontano gli eventi con un’imperturbabilità invidiabile, ecco perché dicevo che non sembra molto credibile. Lui è troppo compito e un po’ assente, sta vivendo un momento difficile nel lavoro perché la concorrenza è tanta e lui è considerato già vecchio per la carriera che ha scelto. In più non ha un buon rapporto con la famiglia, che non ha mai accettato la sua professione essendo i genitori degli agricoltori.

Per tantissimo tempo, l‘oblio trovato in donne senza nome, la caccia a un altro goal, a un altro parametro di riferimento che significava qualcosa soltanto per me non erano riusciti ad alleviare l‘inquietudine che mi attanagliava.

Ma qui, adesso, ero in pace. E scoprii che non volevo perdermi un solo momento.

La storia è carina ma avrei gradito un coinvolgimento maggiore e più dialoghi fra i protagonisti. I due passano molto tempo distanti e abbondano i messaggi in chat o su face time, cosa che mi ha annoiata parecchio. Lui ha seri problemi psicologici dovuti all’atteggiamento freddo dei genitori, che si ripercuote nei rapporti interpersonali e nella fiducia nel prossimo. Lei è carinissima e la famiglia Ward è un portento e risulta senza dubbio il punto forte del libro. Il prossimo romanzo della serie è già in caldo e alla fine ne abbiamo un piccolo assaggio con un indizio su Elise, la sorella maggiore di Lia.

Vi auguro una buona lettura care fenici.

 

 

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]
TITOLO: Il mio migliore imprevisto sei tu SERIE: Ward family 3 AUTORE: Karla Sorensen EDITORE: Dutch Girl Publishing, LLC GENERE: Sport romance Se ti è capitato di passare una notte bollente con un giocatore di football inglese e poi scoprire di aspettare un figlio da lui, sai come si sente Lia Ward. Ad essere onesti, Lia non sa chi sia Jude McAllister quando si incontrano. Trovandosi all'estero per motivi di studio, tutto ciò che sa è che si sente un po' sola e che lui è molto affascinante, anche se hanno una discussione incredibilmente sexy su quale sia il miglior…

Score

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

Emanuela

Emanuela

Lascia un Commento