Home » Recensione libri » Recensioni MM » Recensione: “Il mio eroe – L’olimpionico” di Max Vos * Hero series #2

Recensione: “Il mio eroe – L’olimpionico” di Max Vos * Hero series #2

 

♦ Traduzione a cura di Francesca Giraudo

Francy & Alex Translation, acquistabile qui in ebook e qui in cartaceo ♦

Trama verdeDopo una serata romantica, Rich e Johnny si affacciano sul nuovo giorno come una coppia. Il coming out di Johnny li mette davanti a delle serie ripercussioni per come i compagni di squadra del giocatore si approcciano al nuovo compagno gay dichiarato.
Rich continua ad allenarsi per i Campionati del Mondo, riversando tutte le sue speranze e i suoi sogni nei Giochi Olimpici di Londra del 2012.
Insieme dovranno affrontare delle preoccupazioni, visto il nuovo status di coppia.
Col supporto della famiglia e degli amici, i due ragazzi continueranno a crescere insieme, ma i pregiudizi e le avversità che dovranno affrontare a ogni angolo, li metteranno a dura prova.
Saranno in grado Rich e Johnny di affrontare insieme il mondo?
Non importa quello che potrà succedere, in Rich, Johnny vedrà sempre il suo eroe.

Recensione verdeIn questo periodo, il tempo che ho a disposizione non è molto, ma non potevo non leggere un libro che ho aspettato con ansia da quando ho chiuso l’ultima pagina de “Il mio eroe”.

Alla fine del primo libro lasciamo Johnny e Rich innamorati e sereni, ma fondamentalmente devono ancora iniziare la loro vita insieme e devono ancora affrontare l’ostile mondo sportivo che li circonda.
“L’olimpionico” inizia esattamente nel punto in cui finisce “Il mio eroe”, ossia dal picnic sulla piattaforma della piscina. A partire da quel momento, anzi, per essere più esatti, a partire dal coming out di Johnny,  i protagonisti avranno a che fare con aggressioni e minacce sia verbali che fisiche, ma aiutati dalle loro fantastiche famiglie, dai loro rispettivi allenatori e da buona parte della squadra di Johnny, che si schiera con i due ragazzi, riusciranno a superare momenti veramente difficili.

In genere non amo le serie che parlano della stessa coppia per più libri, ho sempre paura che l’autore faccia vacillare il sentimento che lega la coppia e faccia nascere problemi in un rapporto che ha già avuto un intero romanzo per nascere e consolidarsi, ma in questo caso devo dire che non è successo. Il rapporto tra Johnny e Rich è solido e non subisce scossoni di alcun genere e, cosa fondamentale per me, non ci sono stati ripensamenti da parte di Johnny che ha appena scoperto la propria omosessualità. Devo dire che è stato bellissimo vivere con loro la quotidianità del loro rapporto e l’impegno con cui hanno perseguito i loro sogni, soprattutto quello di Rich di partecipare alle Olimpiadi. Il loro sostegno reciproco, la crescita del loro amore e la passione che hanno messo in ogni singola azione, mi hanno fatto piangere e gioire con loro durante tutto il libro.

«È quando sai esattamente di cosa il tuo compagno ha bisogno o che cosa sta per fare prima che lo faccia,» lo prese in giro Pet. «Proprio come un momento fa… Sapevi che il tuo compagno avrebbe voluto più acqua. Prima che potesse prenderla o chiederne, tu gliel’hai data. Poi quando ha finito di bere, eri pronto a prendere la bottiglia che ti porgeva.»

Molto importanti sono anche i personaggi secondari, ampio spazio è stato dato al rapporto di Rich con il padre, con cui finalmente riesce ad avere un chiarimento che li farà riavvicinare e gli farà riscoprire il loro affetto reciproco.

«Rich, devo confessare di essere stato più felice in questi ultimi mesi di quanto non lo sia stato in anni. Riaverti nella mia vita, per me è stata la miglior medicina. Non mi ero neppure reso conto… di quanto fossi diventato solitario. Era come se andassi avanti con il pilota automatico. Se non fosse stato per Jack, dubito che sarei uscito di casa. Era lui che mi trascinava a tutte quelle partite di football ed è il motivo per cui sono arrivato a conoscere Johnny così bene.»

Questo libro, come il precedente del resto, è ben scritto e la traduzione e l’editing sono perfetti. I personaggi, anche quelli secondari, sono ben delineati e la storia è interessante e ci permette di scoprire ancora di più su questi due ragazzi giovani e innamorati, e finalmente sapremo se Rich vincerà la famosa medaglia d’oro alle Olimpiadi.

In attesa del suo turno, Rich escluse tutto ciò che lo circondava. Non guardò il punteggio di Daley. Non guardò verso la folla. Quello era il suo ultimo tuffo. Camminò sulla piattaforma e chiuse gli occhi. Rivide se stesso e Johnny fare un picnic a lume di candela. Non poté fare a meno di sorridere al ricordo di quella notte. Avevano fatto l’amore sulla torretta. Era stata una delle migliori notti della sua vita.

Come in tutti i libri di Max Vos le scene hot sono numerose e molto fantasiose, l’unica pecca da questo punto di vista è che ho trovato i commenti del padre di Rich e di altri personaggi, riferiti alla vita sessuale dei due ragazzi, un po’ troppo forzati. Non credo che un genitore, che oltretutto si è appena riavvicinato al proprio figlio, faccia commenti e domande del genere sulla sua vita sessuale con tanta naturalezza.

Consiglio la lettura di questo libro a chiunque abbia voglia di immergersi in una bella storia d’amore tra due ragazzi giovani, passionali e con tanti sogni da realizzare.

Fiamme-Sensualità-Super-Hot NUOVA

Recensione di Leyla

 

Editing: Bettina

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

StaffRFS

Lascia un Commento