Home » Recensione libri » Recensione: “Il dono del tempo” di Beth Flynn

Recensione: “Il dono del tempo” di Beth Flynn

TITOLO: Il dono del tempo

TITOLO ORIGINALE: A gift of time

AUTRICE: Beth Flynn

TRADUZIONE: Alex Krebs

EDITRICE: Quixote Edizioni

SERIE: Nine Minutes #3

GENERE: MC

FORMATO: E-book (Mobi, Epub, Pdf) e cartaceo

PAGINE: 547

PREZZO: €4,99 (e-book) su Amazon, Kobo, iTunes, Google Play, Store QE

DATA DI USCITA: 5 marzo 2021

1. Nove minuti;

2. Fuori dal tempo;

3. Il dono del tempo;

Certi segreti sono fatti per rimanere nascosti?

Sono passati tre mesi da quando Jason “Grizz” Talbot è stato condannato a morte tramite iniezione letale per i crimini che ha commesso. La sua ex-moglie, Ginny, che lui aveva rapito fuori da un negozio quando lei era adolescente e che era diventata l’amore ossessivo della sua vita, ha passato gran parte dell’ultimo decennio cercando di costruirsi una vita normale nella vivace periferia di Fort Lauderdale, incluso il matrimonio felice con Tommy “Grunt” Dillon, un ex membro della gang di Grizz.

Legati da segreti e menzogne, Ginny e Tommy pensavano di essersi lasciati l’ultimo pezzo del loro passato alle spalle con l’esecuzione di Grizz. Tuttavia, il passato torna a tormentarli quando un segreto scoperto di recente minaccia di distruggere il loro matrimonio.

Colpita dalla tragedia, Ginny è costretta a guardare dentro il suo cuore e decidere ancora una volta cosa desidera davvero.

In questo terzo libro della Nine Minute Trilogy, Il dono del tempo, i lettori saranno trasportati dalle metropoli tropicali del Sud della Florida nella serenità delle montagne Blue Ridge della Carolina del Nord mentre Ginny insegue le risposte di cui ha bisogno.

Avrà la forza di affrontare i segreti del suo passato… e del suo cuore?

Ultimo capitolo della trilogia Nine Minutes.

Questo è stato il primo pensiero quando ho acceso il mio ebook reader, non vi nascondo che le emozioni sono esplose peggio di una bomba. Ho ripensato ai capitoli precedenti della serie: il rapimento di Ginny, la crudeltà di Grizz, la bontà mista a manipolazione di Tommy, la morte di Moe, la famiglia di Blue… Mi sono così affezionata a questa storia che mi è salita l’ansia, non tanto che si concludesse, prima o poi tutto deve terminare, quanto che le mie aspettative fossero deluse. Non sarei riuscita a sopportare un finale diverso da questo. Quindi, grazie Beth Flynn, ci hai regalato una trilogia fantastica, cruda e a tratti marcia, ma davvero bellissima!

 

Mi raccomando, i libri che compongono la serie non sono autoconclusivi, se non hai letto i primi due, non capirai praticamente nulla.

 

Ricordi? I salti temporali che hanno caratterizzato tutta la trilogia proseguono, ed è fondamentale seguirli per comprendere tutti i particolari, non distrarti perché il cuore scalpita, la violenza pure e appena pensi di aver intuito cosa era accaduto in realtà… beh, capisci che non era vero niente. Meglio di un thriller, e questo romanzo con tale genere non ha davvero nulla a che fare. Non esistono vie di mezzo, come con Grizz, o lo ami o lo odi, io lo amo!

 

TIMELINE

1975 Rapimento di Ginny/Kit

1985 Arresto di Grizz

           Ginny sposa Tommy/Grunt

           Nasce Mimi, la figlia di Ginny e Grizz

1990 Nasce Jason, il figlio di Ginny e Tommy

1999 Vengono trovati i resti di Moe

Estate 2000 Esecuzione di Grizz

(Tratto dal libro)

 

Dove eravamo rimasti?

L’esecuzione di Grizz è avvenuta dopo aver trascorso un periodo nel braccio della morte. Quando si dice che si muore tutti prima o poi è vero, chi prima chi poi. Lui poi! Che non fosse morto lo avevamo capito già nel libro precedente, ma come torni fuori grazie alla bandana blu è spettacolare.

Ginny e Tommy proseguono la loro vita insieme tra alti e bassi, dove le cose non dette emergeranno una alla volta. Tante questioni irrisolte, l’amore tra i due è forte ma soprattutto è importante per entrambi che i loro figli Mimi (figlia biologica di Grizz, forse) e Jason (figlio di Tommy, sicuro) stiano bene e siano felici. Da qui inizia la parentesi di Mimi, quindicenne che incontra Elliot, ragazzo di qualche anno più grande, che si avvicina a lei. Lui la conquista e la fa andare in brodo di giuggiole, ma un altro compare all’orizzonte, Christian (non esattamente uno stinco di santo e non lontano dalla cerchia del vecchio Mc club). Era impossibile immaginare che potesse andare a finire così e spero in uno spin off degno di nota. Beth, pensaci!

Torniamo alla storia principale con le tre G: Ginny, alias Kit, Gunter, alias Tommy e ovviamente Grizz. Il triangolo più grezzo e da brivido che abbia mai letto. Sta a te decidere per chi parteggiare, ma per me dubbi non ce ne sono, Grizz non lo batte nessuno.

Ginny e Tommy in momenti alternati e senza confidarselo (perché dirsi le cose in un matrimonio, coda di paglia?) scopriranno che Grizz è ancora in vita, sebbene lontano, e ricomparirà, qualora la sua donna (è sua ok!) lo chiamasse. Tommy non sopporta di rimanere con il dubbio: in fondo Ginny avrebbe scelto suo padre Grizz? (è davvero suo padre? È il fratello? È suo… niente?); e le chiederà di fare qualcosa.

Molte le novità in quasi 500 pagine di libro, difficile spiegarti senza spoilerare. Tornerà in scena il diario di Moe che smaschererà quella gran figlia di buona donna di Sarah Jo, apparirà Micah all’orizzonte, come un angelo sceso dal cielo (chi è non te lo posso proprio dire) e comincerai a scoprire chi è Bill (il nome ti dice qualcosa lo so, non immaginerai mai da dove sbuca fuori).

Quindi Ginny tornerà a essere Kit o rimarrà nella sua confort zone o semplicemente ricomincerà la sua vita interrotta a quindici anni dopo essere stata rapita da Grizz?

Suspense…

Amo, amo, amo a non finire questa storia. I personaggi sono reali, sono descritti e vissuti in un intreccio psicologico talmente realistico e dettagliato grazie alle loro azioni, che difficilmente ho letto qualcosa di meglio da questo punto di vista.

Entra nella loro testa e nella loro vita, dimentica ciò che è giusto e ciò che è sbagliato, leva i panni della santarellina giudicante piena di preconcetti e precetti di alcun tipo e goditi le personalità che incontri in questa trilogia. Il buono e cattivo qui non esistono, nessuno è totalmente buono, nemmeno le vittime e nessuno è l’antagonista, perché in fondo lo sono tutti.

Credo che la vita sia proprio così, come una grande macchina dove oggi sei il supereroe al centro del mondo e domani non sei nessuno.

Questo libro mi ha fatto sperare nelle seconde possibilità; ciò che appare non è ciò che è, i sentimenti non sono univoci, e tutto accade perché deve andare così.

Le sensazioni “di pancia” ve le ho buttate fuori tutte, ora passiamo a quelle stilistiche (sembro quasi seria, quasi). Editing perfetto, intrecci di trama talmente ben congegnati e scritti che sfidano spazio e tempo, il pov alternato rende la storia molto chiara così come il segnare all’inizio di ogni capitolo il luogo e tempo della narrazione.

Mi sono approcciata a questa trilogia come amante dei bikers, il primo libro è sicuramente per le fans di questo genere, successivamente è storia pura, un misto tra dark romance e suspense.

Spero di essere riuscita a trasmettere l’amore per questa serie e soprattutto per questo ultimo capitolo; ah dimenticavo, alla fine del libro c’è una sorpresa che l’autrice ci ha regalato in esclusiva. Vado a sbirciare in giro che altro ha pubblicato Beth Flynn, perché merita davvero! Nine Minutes conquista al primo battito di cuore.

 

 

 

 

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]
TITOLO: Il dono del tempo TITOLO ORIGINALE: A gift of time AUTRICE: Beth Flynn TRADUZIONE: Alex Krebs EDITRICE: Quixote Edizioni SERIE: Nine Minutes #3 GENERE: MC FORMATO: E-book (Mobi, Epub, Pdf) e cartaceo PAGINE: 547 PREZZO: €4,99 (e-book) su Amazon, Kobo, iTunes, Google Play, Store QE DATA DI USCITA: 5 marzo 2021 1. Nove minuti; 2. Fuori dal tempo; 3. Il dono del tempo; Certi segreti sono fatti per rimanere nascosti? Sono passati tre mesi da quando Jason “Grizz” Talbot è stato condannato a morte tramite iniezione letale per i crimini che ha commesso. La sua ex-moglie, Ginny, che lui aveva rapito fuori da un negozio quando lei era adolescente…

Score

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

Emanuela

Emanuela

Lascia un Commento