Home / Made in Italy autori italiani famosi ed emergenti / Recensione: “Hard Landing” di Monica Lombardi (GD Team #4)

Recensione: “Hard Landing” di Monica Lombardi (GD Team #4)

 

trama-rfs-rosso

 

Lo showdown finale tra il Team e l’uomo che ha osato sfidarli. Intenso, sconvolgente. Chi è preda e chi è predatore? Imprenditore miliardario e fondatore di un Team formato da ex intelligence e forze speciali, David G. Langdon, dai suoi chiamato GD, potrebbe apparire come un uomo che ha sempre avuto tutto e che, nella vita, ha scelto la via più comoda. Non è così. Il suo passato nasconde un errore che non si è mai perdonato, che neanche cinque anni nella Legione Straniera sono riusciti a fargli dimenticare. Un errore per il quale qualcuno vuole ancora presentargli il conto. GD non può permetterlo. Perché l’uomo che ha già cercato di punirlo ha seminato una scia di cadaveri lungo la strada, cercando di colpire quel Team che è diventato la sua famiglia. Questa volta, David è deciso a fermarlo, a qualsiasi costo. Anche se per farlo dovrà mentire a tutti e lanciare un’ultima sfida la cui posta in gioco sarà altissima: la sua vita e quella dell’unica donna che potrebbe amare. 

recensione-rfs-rosso

Due uomini che non si fermeranno davanti a niente pur di vincere, uno intende vendicare gli amici che sono finiti in mezzo a una guerra non dichiarata che prende spunto dal suo passato, e l’altro, alla ricerca spasmodica di una vendetta per qualcosa che in fondo lui stesso ha contribuito a far accadere. David e Derek, finalmente alla resa dei conti, in un appassionante gioco al rimpiattino: piani perfetti che si contrappongono a piani geniali, il tutto, mentre l’autrice ci permette di spaziare nella vita delle coppie che abbiamo avuto modo di amare nei capitoli precedenti. Ed ecco perciò una rapida visita nella casa di Nicky, dove Jet incontrerà la sua famiglia e i due innamorati ci regaleranno appassionanti e bollenti scene d’amore. Anche la neo coppia Deborah Levy e Paul Hogan avrà qui ampio spazio, consolideranno il loro rapporto nato in Spiral e saranno anche gli inconsapevoli attori di un filmato hard che renderà furibondo Derek. Tutto questo mentre nella vita di David farà la sua comparsa Louise, una donna bella e misteriosa con un segreto. Louise Chapman è algida, elegante, affascinante e ben inserita nel suo mondo, ma pur ammirandola il cuore di David desidera un’altra donna, Michelle Dupré, l’appassionato agente dell’UKS che sta agendo sotto copertura per eliminare la minaccia di Derek e vendicare uno dei suoi agenti caduto sul campo.

Ancora una volta Monica Lombardi ci regala un’esperienza di lettura bella e raffinata, i cambi temporali sono così fluidi che non si ha nessun problema nel seguirli, e così ci ritroviamo a vivere sia il presente sia il passato di David, conoscendolo come non avevamo fatto mai. L’uomo generoso che conosciamo, quello che si è fatto da parte ed è rimasto amico di Alex nonostante lei lo abbia lasciato, è nato dopo un’esperienza dolorosa che lo ha segnato nel profondo, e di cui conosce solo in parte la verità.

L’irruenza della gioventù, il non sapere ancora come la vita ti ponga di fronte a scelte che non sai compiere, impedisce a un giovane David di mitigare la sua rabbia e capire la fragilità di chi gli sta di fronte, impedendo la tragedia che scuoterà tre vite e che lui, in cuor suo, non si perdonerà mai. E nel ripercorrere il suo passato assistiamo anche alla caduta nella pazzia e nel desiderio di vendetta di Derek, prima suo invidioso amico e poi sua nemesi. Un uomo intelligente e privo di scrupoli, che non vuole che David muoia, anzi lo vuole vivo, caduto in disgrazia e con la convinzione di essere stato la causa della morte di chi gli sta vicino. E mentre Derek si fa sempre più vicino e pericoloso, finalmente abbiamo David e Michelle, insieme, in appassionanti e sensuali scene di pura passione (la mia preferita quella nella doccia), due anime affini in grado di tenersi testa e di avere quel rapporto paritario che non poteva esistere con Alex, ma anche qui, la personalità di David non si smentisce e nonostante sia palese il suo amore per Michelle, dovremo aspettare un prossimo libro per sentirgli dire ti amo.

Una storia ben strutturata, in cui ogni nodo viene al pettine e tutte le domande che ci siamo fatte trovano risposta, perfetto bilanciamento tra rosa e giallo, con una bella suspense finale che lascia qualche attimo col fiato sospeso, e una resa dei conti suggestiva e cinematografica. Il team è arrivato alla fine di quest’avventura e Monica, inserendo nuovi affascinanti personaggi che qui si sono affacciati alla ribalta e che meritano di avere un loro lieto fine, ci promette nuove storie, facendoci pregustare un team con nuove risorse, e lasciandoci in attesa del prossimo capitolo. Una di quelle serie che riesce a soddisfare anche il lettore più esigente, se amate il romantic-suspense date un’occhiata a questo fantastico team.

Fiamme-Sensualità-hot NUOVE

 

Recensione a cura di: Lucia63

 

Editing a cura di: Gioggi

 

lascia-un-commento-rfs

Clicca G+ - aiuta a far crescere il sito

 

Romanticamente Fantasy

Romanticamente Fantasy

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Recensione: Amami prima che vengano a prendermi: Un’intensa storia d’amore gay ai tempi della Seconda Guerra Mondiale di Giulia Amaranto

  Una notte, nel pieno della II Guerra ...