Home / Recensione libri / Recensione: “Hanover House – Serie Evelyn Talbot #2” di Brenda Novak

Recensione: “Hanover House – Serie Evelyn Talbot #2” di Brenda Novak

È trascorso ormai un anno da quando Evelyn Talbot si è trasferita in Alaska, ad Hanover House, la clinica psichiatrica di massima sicurezza dove vengono internati i serial killer più efferati. Solo pochi di loro hanno una mente così brillante da riuscire a spiegare il complesso modus operandi che si cela dietro ai propri crimini, e uno di questi è appena arrivato. Si tratta di Lyman Bishop, il “Fabbricante di Zombi”, un genetista accusato di lobotomizzare le sue vittime con un rompighiaccio. L’ unico il cui raffinato intelletto regge il confronto con il famigerato Hannibal Lecter. Appena Evelyn lo incontra sente il sangue gelarsi nelle vene, e non è certo per la tempesta di ghiaccio che sta per abbattersi sulla zona… Ha la netta sensazione che qualcosa nella sua vita stia per cambiare, irreparabilmente. Quando viene ritrovato il corpo di una nuova vittima uccisa con un rompighiaccio, il dubbio che Bishop sia l’uomo sbagliato emerge con violenza. Ma le sfide non sono finite per Evelyn, perché la minaccia di Jasper, il ragazzo che a sedici anni l’ha segregata e seviziata, sembra più vicina che mai. Esiste un legame tra questi eventi? È solo un caso che la donna massacrata assomigli terribilmente alla bella psichiatra? Per Evelyn e l’uomo che ama, il tenace commissario Amarok, la caccia è di nuovo aperta. Perché nessuno è al sicuro nel grande freddo.so che la donna massacrata assomigli terribilmente alla bella psichiatra? Per Evelyn e l’uomo che ama, il tenace commissario Amarok, la caccia è di nuovo aperta. Perché nessuno è al sicuro nel grande freddo.

È trascorso circa un anno da quando Evelyn si è trasferita in Alaska e gestisce “il suo” carcere di massima sicurezza, Hanover House.
È riuscita a superare buona parte dei suoi limiti e ha iniziato una storia d’amore e convivenza con il bel commissario Amarok. Piano piano anche gli altri abitanti di Hiltop hanno iniziato ad accettarla e a farla sentire parte del paese.
Viene trasferito un nuovo detenuto, Lyman Bishop, soprannominato anche il Fabbricante di Zombie. La sua “specialità” è proprio lobotomizzare le sue vittime, affinché diventino come burattini tra le sue mani.
Evelyn si immerge nelle sue ricerche ma non riesce a togliersi la sensazione di disagio poiché è convinta che il suo ex del liceo, Jasper Moore, che all’epoca aveva ucciso le sue tre migliori amiche, l’ha rapita, torturata e quasi uccisa, le stia dietro nonostante i chilometri che ha messo tra loro, per portare a termine il lavoro iniziato oltre 20 anni prima.
Bishop continua a dichiararsi innocente dicendo che le prove che hanno trovato nel suo appartamento sono state messe lì apposta da chi seguiva la sua indagine al fine di incastrarlo, e dopo varie ricerche, purtroppo, Evelyn scopre che è vero, anche se lei è convinta che lui sia in qualunque caso colpevole. C’è qualcosa di sinistro nel suo comportamento e vuole andare fino in fondo per capire di cosa si tratta.
Scavando nel passato di Bishop, scopre che la prima vittima è stata la sua sorellina, che non è più in grado di autogestirsi e che per anni è stata obbligata a subire abusi proprio da parte di chi l’avrebbe dovuta difendere.
Evelyn riesce a mettere in moto i servizi sociali in modo che la ragazza venga allontanata e portata al sicuro prima che lui esca da Hanover House. Infatti scoprirà che sua sorella non c’è più solo al suo ritorno a casa, pertanto prenderà una decisione…
Evelyn Talbot dovrà pagarla molto cara, e proprio in questo frangente vedremo entrare in scena un nuovo personaggio, Andy Smith.

Dunque devo ammettere che della trilogia questo è in assoluto il più bello!
Un romanzo in cui vieni risucchiata, avvincente, ricco di colpi di scena, suspense… insomma tutti gli ingredienti adatti per creare un signor Thriller da cui staccarsi sarà praticamente impossibile fino alla fine.
Circa 470 pagine divorate in una domenica di convalescenza: leggere dell’Alaska, del gelo, della neve, delle tempeste… e io bella al calduccio sul mio divano, con la copertina e i miei cagnolini sdraiati affianco… Tanta, ma tantissima roba!!!!

Veronica.Lady Shanna

Veronica.Lady Shanna
Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...

Lascia un Commento

x

Check Also

Recensione:”Signore della morte” di Chiara Mineo – Serie Neubourg Series

  Titolo: Signore della morte Autore:Chiara Mineo Editore:Self ...