Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione: Grey’s Anatomy – 17×15

Recensione: Grey’s Anatomy – 17×15

Grey’s Anatomy fa tappa con il quindicesimo episodio dal titolo “Tradition”… vediamo che ci racconta Barbie Klaus. Episodio precedente qui.

Grey's Anatomy

Progetto Grafico di Francesca Poggi

La scorsa puntata abbiamo visto Jackson prendere la decisione di dirigere l’intera fondazione Avery con il supporto di April, in questa dà definitivamente le dimissioni dal suo ruolo al Grey Sloan Memorial Hospital.

Meredith, finalmente sveglia, viene sottoposta a tutti i controlli di routine per avere l’approvazione per poter tornare a casa. Owen e Teddy si ritrovano, invece Maggie e Wiston chiedono a Richard di celebrare il loro matrimonio.

Grey's Anatomy - episodio 15

Posso dire che ho pianto dall’inizio alla fine di questa puntata?

I flashback delle passate stagioni mi hanno davvero distrutto, non me li aspettavo, come se non fosse già abbastanza triste dire addio a Jackson. Questa uscita dal cast non l’ho ancora accettata, mi sembra quasi surreale. Se non altro ha avuto un lieto fine e non l’hanno ucciso, come tanti altri personaggi.

Ho adorato che il suo abbandono sia stato accompagnato dall’amica Meredith. I due, infatti, escono di nascosto dall’ospedale, mentre tutti aspettano la Grey per salutarla prima che torni a casa dalla sua famiglia. Questa scena è stata una delle migliori di tutta la puntata. E non sarebbe stata grandiosa senza Jackson.

In realtà, non so nemmeno io cosa dire su questo ‘addio’, a parte che spero non sia un saluto definitivo. Avery nel bene o nel male lo abbiamo amato tutti e, insieme a quello che si può definire il cast originale, ha avuto una crescita incredibile. Crescita che abbiamo pure rivisto all’interno dell’episodio.

Grey's Anatomy - episodio 15

E come se non bastasse, l’uscita di questo mega manzo di Jackson è da associare a quella di Tom Koracick, visto che gli chiede di andare con lui a Boston.

Ci sono rimasta malissimo! Eliminano due pezzi di gnocchi assurdi, due dottori estremamente capaci e due personaggi che adoro… anzi, mi correggo: sacrificano.

Al che io mi chiedo e ripropongo: MA TEDDY QUANDO LA MANDIAMO A CASA? Forse qualcuno non ha capito chi è il problema, ma io sì! Ho la soluzione! Assumetemi per scrivere le prossime puntate!

Parliamone seriamente, quella donna non la sopporto. In questa stagione, non ne fa una giusta. Per esempio, in questo episodio si riconcilia con Owen, ma perché? Non vi parlavate fino a poco fa… davvero, lo trovo assurdo. Continuerò a bocciare queste cose fino alla fine, sappiatelo.

Trovavo insopportabile Maggie, ma la Altman l’ha superata di gran lunga.

Ora cambiamo argomento che è meglio, vorrei dedicare un paio di righe a Helm che in questa puntata è cambiata definitivamente e credo che fino a ora nessuno le abbia dedicato il giusto spazio. Come personaggio la trovo molto carina e simpatica, non mi dispiace e mi ha intristito vederla in quel modo, ma ho altrettanto apprezzato Levi che le fa da supporto.

Altra piccola parentesi: Jo, che ha finalmente iniziato la nuova specializzazione, al fianco di Carina che ha deciso di rimanere nella struttura a lavorare. È il duo che non sapevo di volere, ma che già amo.

Per il resto è stato tutto abbastanza tranquillo e sereno e lasciatemi dire che ci voleva!

Alla prossima puntata di Grey’s Anatomy.

 

Click to rate this post!
[Total: 1 Average: 5]

StaffRFS

Lascia un Commento