Home » Recensione libri » Made in Italy » Recensione: Gerardo di Pietrascura” di Roberta Martinetti

Recensione: Gerardo di Pietrascura” di Roberta Martinetti

Mai Gerardo avrebbe pensato che la ricca e viziata duchessa Damiri Scardovelli potesse mostrare interesse nei confronti di un semplice cavaliere, tanto meno che la bella dama posasse gli occhi proprio su di lui. Invece è proprio ciò che accade una notte in mezzo al bosco.

Da sempre innamorato di lei, il cavaliere di Pietrascura si lascia travolgere dal capriccio della nobildonna, che da lì a breve tornerà a cercarlo, supplicandolo di aiutarla. Ciò che la duchessa gli propone è assurdo e inconcepibile ma, dopo un’iniziale titubanza, Gerardo non riesce a negarle ciò che le occorre.

Travolti da sentimenti di cui non conoscevano neanche l’esistenza, Gerardo e Matilde intrecceranno una dolcissima e pericolosa storia clandestina che li costringerà a scegliere tra una vita vuota ma socialmente accettabile e un’esistenza da reietti.

Servi, amici e dame di compagnia li affiancheranno in un susseguirsi di vicende, tra colpi di scena e tradimenti.

Riuscirà l’amore a trionfare o la vendetta del crudele duca Scardovelli si abbatterà implacabile su di loro?

Gerardo è apparso per la prima volta tra i post delle pagine Facebook di Romanticamente Fantasy, per la gioia di tutte le utenti che hanno subito preso in simpatia questo cavaliere un po’ sfortunato.

Quindi, quando finalmente Roberta Martinetti ha deciso di mettere insieme tutte le avventure di Gerardo, per farne un libro, ho alzato la manina (veramente sono proprio saltata sulla sedia) e ho strillato: lo faccio io! LO FACCIO IO! La recensione è mia! E così è stato. Ho avuto l’onore (eh si, l’onore davvero) di ricevere in anteprima il file per poterlo recensire, direttamente dall’autrice.

Il libro è breve (purtroppo); lo definirei più un racconto che un romanzo. Ma si legge. Diavolo se si legge. Ci si immerge nelle avventure di Gerardo, della duchessa Damiri Scardovelli (vi dico la verità, un paio di volte le avrei assestato una bella pedata nel suo bellissimo deretano) e della dolcissima (e chiacchierona) Berenice, dama di compagnia e confidente della duchessa.

Tutto quello che mi sento di dire è che sono assolutamente, irrimediabilmente innamorata di Gerardo di Pietrascura e vorrei che le sue avventure non finissero mai. Quando ho letto la parola fine non potevo crederci; è stata davvero una splendida avventura che mi ha commosso, mi ha fatto ridere, piangere, mi ha fatto fare il tifo per Gerardo e mi ha tenuta attaccata al libro al punto da farmi dimenticare tutto il resto. Peraltro il libro è scritto benissimo, è scorrevole e crea suspense nei punti giusti, così che il lettore si appassiona alle avventure di questo cavaliere sfortunato ma anche dolcissimo.

A questo punto che altro posso aggiungere, se non che spero Roberta ci doni altre avventure del nostro caro Gerardo? Sicuramente leggerò altri suoi scritti; ho capito di amare il suo modo di scrivere e descrivere le avventure, e Roberta si è arrogata il diritto di entrare tra i miei scrittori preferiti! Grazie, Roberta Martinetti, per averci regalato Gerardo di Pietrascura!

A cura di:

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]
Mai Gerardo avrebbe pensato che la ricca e viziata duchessa Damiri Scardovelli potesse mostrare interesse nei confronti di un semplice cavaliere, tanto meno che la bella dama posasse gli occhi proprio su di lui. Invece è proprio ciò che accade una notte in mezzo al bosco. Da sempre innamorato di lei, il cavaliere di Pietrascura si lascia travolgere dal capriccio della nobildonna, che da lì a breve tornerà a cercarlo, supplicandolo di aiutarla. Ciò che la duchessa gli propone è assurdo e inconcepibile ma, dopo un’iniziale titubanza, Gerardo non riesce a negarle ciò che le occorre. Travolti da sentimenti di…

Score

Voto Alya V. Rose 5

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

StaffRFS

StaffRFS