Home » Recensione libri » Recensione: “Gentiluomo a sorpresa” di Alissa Johnson (serie Haveston Family #2)

Recensione: “Gentiluomo a sorpresa” di Alissa Johnson (serie Haveston Family #2)

Buongiorno Fenici, oggi Lucia ci parla di “Gentiluomo a sorpresa” di Alissa Johnson (serie Haveston Family #2)

Per sua stessa ammissione, Adelaide Ward è una donna di modeste aspirazioni: ventisettenne, zitella e senza dote, sogna una sistemazione che le permetta di vivere decorosamente circondata dagli affetti di una vita. Desideri semplici, ma per i quali è disposta a mettersi in gioco completamente, specie ora che la sua famiglia è minacciata da un’imminente rovina! L’ultima speranza di vederli avverarsi ha un nome ben preciso: sir Robert Maxwell. Ma quando i suoi propositi stanno per realizzarsi, all’improvviso tutto è turbato dalla comparsa del misterioso e affascinante Connor Brice…

Di solito, cercava di evitare le sorprese. O meglio, cercava di evitare di essere preso di sorpresa. Sorprendere gli altri con la guardia abbassata era una cosa del tutto diversa. Comunque, nel caso della signorina Ward, era pronto a lasciarsi affascinare dall’inaspettato. Era pronto a essere molte cose per la signorina Ward. Nudo, per esempio. Al momento, però, doveva accontentarsi di essere interessato. La sfida consisteva nell’interessare anche lei, e ci sarebbe riuscito. Le circostanze in cui si trovava la ragazza, grazie all’insensatezza del fratello, gli facilitavano, e non di poco, il compito. Wolfgang Ward aveva dilapidato la fortuna di famiglia con una serie di imprese commerciali così rischiose da essere poco più che scommesse avventate. Correva voce che la sua compianta moglie avesse avuto un ruolo nelle sue scelte, ma Connor non aveva trovato prove. E poi, le scommesse sfortunate erano continuate anche dopo che la donna era morta di parto, quasi due anni prima. Wolfgang aveva avuto dieci mesi per celebrare la nascita del figlio e piangere la dipartita della moglie, poi era stato rinchiuso in prigione per debiti… Dove, all’insaputa di Adelaide, aveva provveduto ad accumularne altri, i peggiori. La loro fonte ed entità erano ancora sconosciuti alla signorina Ward.

Adelaide ha dei desideri molto semplici, non si trova infatti nelle condizioni di poter aspettare di incontrare l’amore. Suo fratello si trova in prigione per debiti, e lei deve fare fronte alle esigenze di suo nipote e della sorella minore, per questo, ha deciso di accettare la proposta che Sir Robert sembra intenzionato a farle quella sera stessa. Ma mentre si sta recando verso quello che sembra essere ormai il suo destino, in un corridoio si imbatte in un uomo misterioso e deciso, che la mette in guardia su quello che a breve dovrebbe diventare il suo fidanzato. Connor Brice, un affascinante furfante ha infatti più di un motivo per avercela a morte con Sir Robert, l’uomo che ha tentato di privarlo della sua eredita, che è riuscito a mandarlo in prigione e che lo odia dal momento in cui ha scoperto della sua esistenza. Adelaide senza saperlo, è entrata in questa guerra senza quartiere, ed ora, dovrà decidere di quale dei due uomini si può fidare.

Un uomo che ha come scopo primario la vendetta, una donna forte e risoluta che non si permette di avere dei sogni, un bambino delizioso che ha bisogno di stabilità e protezione, ed una giovane donna irriverente, che pensa che nella vita bisogni osare e che mal tollera il modo in cui la sorella ha deciso di sacrificarsi e per finire un fratello che si scoprirà, ha avuto una parte importante nel rendere difficile la vita di Adelaide; sono questi i protagonisti di un romanzo molto interessante. Adelaide rimane prima incredula e poi sconvolta da ciò che apprende sull’uomo che intende sposare, eppure non riesce a fidarsi del tutto di Connor, specialmente, dopo che un po’ alla volta, apprende quanto sia stata avventurosa la sua vita, e di come l’uomo non abbia esitato ad ingannare e truffare per riavere l’ingente patrimonio che ora può mettere ai suoi piedi, assieme ad Ashbury Hall, una casa da sogno che la incanta. Connor la affascina, riesce a farle dimenticare per qualche attimo le sue responsabilità e la fortuna che le mette a disposizione le permetterebbe di far scarcerare il fratello. Eppure Adelaide esita, ma sarà proprio il comportamento di Sir Robert a darle motivo per scegliere lui come marito. Per i due, comincia così una convivenza in cui scoprono molto l’uno dell’altro e, se da una parte il giovane si rivela sollecito e pieno di premure, realizzando alcuni dei desideri che è riuscito a farle esprimere, dall’altra il pensiero della vendetta che non abbandona mai la sua mente mette il loro matrimonio in pericolo al punto che, ben presto, Connor dovrà fare una scelta.

Personaggi ben caratterizzati, dialoghi brillanti, una trama abbastanza sfruttata ma comunque resa interessante nel suo svolgersi da un protagonista inusuale, un uomo che non rinnega le cose illegali che ha dovuto e continua a fare, pur di ottenere la sua vendetta; un seducente furfante che ci fa attendere fino all’ultima pagina prima di arrendersi all’amore. Un libro molto piacevole, anche se i momenti passionali sono rari e non molto particolareggiati, tutto rimane molto casto e romantico. Nonostante si tratti del secondo libro di una trilogia, si legge tranquillamente anche senza aver rispettato l’ordine di pubblicazione perché di “Quasi una lady”, qui ritroveremo solo le protagoniste che faranno una breve e fuggevole comparsa.

#1  Quasi una lady

#2  Gentiluomo a sorpresa

#3  Practically Wicked (di prossima pubblicazione)

 

StaffRFS

StaffRFS