Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione Fiml Special – Licantropus

Recensione Fiml Special – Licantropus

 

Titolo Originale in lingua: Werewolf by night
Data di uscita
: 
7 ottobre 2022
Regista: Michael Giacchino
Prima puntata: 7 ottobre 2022
Generi: Azione, Horror fiction, Avventura, Fiction supereroistica, Fantasy televisivo
Autore del programma: Michael Giacchino
Rete dove trovarlo:Disney+

 

Bentornate Fenici!

Questo special targato Marvel ci introduce quella parte sovrannaturale dei mostri, perché sì, nella Marvel ci sono anche i classici mostri.

La storia si apre con il funerale del più grande cacciatore mai esistito, Ulysses Bloodstone, il quale come da cerimoniale ha indetto che chi riuscirà a prendere la pietra magica posta su uno dei mostri nel labirinto diventerà “Il cacciatore”. La Bloodstone dona a chi la possiede vari poteri come invulnerabilità, longevità e altro. Elsa è l’erede naturale, perché figlia di Ulysses ma ha rinnegato le sue origini e la sua famiglia, Jack Russell è anche lui un cacciatore atipico ma con un grande segreto.

Nella prova che dovranno affrontare saranno sia cacciatore che preda dato che i vari cacciatori si faranno la pelle tra di loro, oltre a trovare le armi durante il percorso. Jack conosce il mostro che altri non è che “Man Thing” di nome Ted, così propone a Elsa un accordo: lui vuole libero Ted e lei desidera la pietra. Riescono nell’impresa ma quando Jack tocca la pietra questa lo respinge e c’è solo un perché, lui è un mostro.

Jack ed Elsa sono in una gabbia e qui lui le dice che non le farà del male, deve solo tenere il contatto visivo e registrare il suo odore prima che l’inevitabile accada. La Bloodstone accelera il processo di trasformazione e così Jack diventa lupo, anzi un licantropo. Un licantropo che sbaraglia tutti, salva Elsa anche da se stesso e la madre di Elsa, la vera cattiva, viene uccisa da Man Thing. Jack scappa e ora Elsa è la sola cacciatrice ed erede di tutto. Il film che era tutto in bianco e nero passa al colore.

Jack e Ted sono di nuovo insieme e decidono cosa mangiare per pranzo.

Considerazioni

Un piccolo gioiellino questo speciale sul “Lupo mannaro” della Marvel. Eh sì, la Marvel è tanto grande che ha spaziato nei generi in lungo e in largo.

Ho amato tutto, lo stile usato, quello dei vecchi film sui mostri, dove i protagonisti erano Boris Karloff, Bela Lugosi tanto per citarvi qualcuno. Michael Giacchino, qui in veste oltre che di compositore come di co-regista, ha dato vita a qualcosa di mai visto.

Io poi amo tutto ciò che è lupesco, mostri e cacciatori quindi promosso.

Mal approva.

Alla prossima

Un saluto dalla vostra Mal

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

Francesca

Lascia un Commento