Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione Film: Sailor Moon Eternal

Recensione Film: Sailor Moon Eternal

Arriva finalmente su Netflix Sailor Moon Eternal, film ispirato al manga di Naoko Takeuchi, sulle iconiche amatissime eroine. La nostra Cassandra Gold l’ha guardato per noi .Qui il trailer e qui se volete leggere recensioni su questo particolare genere.

Sailor-Moon-Eternal

Progetto grafico di Vita Firenze

Ben trovate care Fenici, questo mese si annuncia carico di novità. Il tre giugno, dopo tanta attesa, finalmente tutti i fan di Sailor Moon sono stati premiati con l’uscita del nuovo film sulle guerriere.

Ispirate più ai disegni dei manga, le serie Cristal, uscite più di recente differiscono da quelle anni ’90 sia per trama, che per grafica. Nella nuova interpretazione la storia ha toni più adulti e mette in risalto certi tecnicismi ai quali l’autrice ha dato più spazio nella versione cartacea piuttosto che in quella animata. Sailor Moon Eternal- Imm.1

In un’eclissi di luna nuova, un nuovo nemico appare sulla Terra: il Dead Moon Circus. Capeggiato dalla regina Neellenia, provoca incubi nelle vite dei mortali, mettendo in crisi la spensieratezza dei nostri eroi. Nuovi antagonisti, però, portano altri baluardi: ed ecco arrivare Pegasus. Si tratterà forse del mitico cavallo? No! L’equino alato non è nient’altro che la trasposizione astrale di Elios, custode di Elisium, il cuore pulsante del pianeta Terra collegato a filo doppio all’antico regno dorato di cui Endimion era principe ed erede. Il reame della luna oscura, dopo aver invaso e distrutto Elisium, giunge sulla Terra cercando di carpire il cristallo d’argento della principessa Serenity. Ma a fare la parte della leonessa, nella serie anni ’90, sarebbe stata Chibiusa.

Tra lei e Elios scatta subito la scintilla quando in una delle prime visioni lui si rivela a lei, dicendole di essere l’unica speranza per la salvezza della Terra, e donandole una campanella con la quale invocarlo, garantendo a lei e a Usagi un Level Up dei loro poteri per renderle capaci di affrontare nel modo giusto i nuovi terribili nemici. Cosa cambia nella trasposizione del 2021? Innanzitutto non ci troviamo a guardare una serie, ma un film diviso in due parti; la teorica protagonista, Chibiusa, non è al centro del dipanare degli eventi, ma li vive ai margini, esaltando come al solito la sacra coppia mistica Serenity/Endimion. Vi è molta confusione proprio nella trama, che vede Elios basculare dall’una all’altra, nel tentativo di capire quale delle due possa essere la fanciulla prescelta.Sailor Moon Eternal- Imm.2

Più spazio hanno le guerriere del sistema solare esterno, delle quali vediamo il ritorno nella lotta con una Otaru miracolosamente cresciuta in pochissimo tempo, per motivi legati alla loro nuova missione. Come al solito le trasformazioni e le invocazioni delle Sailor prendono una buona fetta della proiezione, ma come dargli torto? Gli outfit sono veramente da paura e quindi il tempo concesso ci sta tutto.

Dietro al rancore della regina della luna oscura, vi sono ragioni abbastanza complesse. Nella vecchia serie si metteva in risalto la tristezza della sua solitudine, che la porterà poi a cedere alle forze oscure. Nel film invece l’astio nasce da un capriccio, dall’invito mancato per la nascita della principessa Serenity e per il veto della regina di non interferire con la vita del Regno Argentato, cosa che ha scaturito una bella maledizione stile Malefica! Fantastica donna… non mi hai invitato? Non vuoi aver niente a che fare con me? E io ti maledico, mettendoci magari una bella profezia che annuncia la fine del tuo regno. Così tutte le Sailor, in veste di principesse del proprio pianeta, uniscono i poteri dei santuari dei vari mondi con quelli della principessa. Stavolta anche Marzio/Milord/Endimion partecipa, rivelando di essere in possesso del cristallo d’oro. Il cristallo d’oro? E solo ora capisci di essere in possesso di un oggetto miracoloso? Ci voleva Elios per darti la reminiscenza. Forse l’unica cosa che mi ha veramente lasciato perplessa è stata questa, per il resto rimango una fan leale e sfegatata di tutte le serie sailor, storie meravigliose che adoro.Sailor Moon Eternal- Imm.3

Sicuramente quella degli anni ’90 si perde in momenti ed episodi di cui si poteva fare a meno, ma il film risulta sicuramente troppo restrittivo; mentre nella prima parte gli eventi vengono affrontati ancora con una cadenza regolare e piacevole, nella seconda è un susseguirsi di situazioni che precipitano

cozzando l’uno contro l’altro, sminuendo un po’ quello che doveva essere uno dei momenti cardine della serie, quello in cui il principe e la principessa ascendono al trono e lei diventa finalmente la nuova Queen Serenity, anche se per poco. Lasciato Elios infatti, tutti ritornano come prima, consci di dover fare ancora parecchia strada prima di prendersi quella bella patata bollente.

Che dire quindi? Pollice in su per la grafica e la sceneggiatura, che si rifà quasi fedelmente al manga (che ovviamente ho letto, compreso quello di Sailor V). Pollice in giù per la rincorsa sfrenata degli eventi, che non ci ha permesso di gustare la complessità della vicenda, privandoci del piacere di scavare più a fondo nella vita dei reali del Regno Argentato.

A presto fenicette, buona visione e come al solito, aspettiamo di sentire i vostri commenti, mi raccomando, siate numerose.

Click to rate this post!
[Total: 3 Average: 3.7]

StaffRFS

Lascia un Commento