Home / Recensione libri / Recensione Film- colpa delle stelle

Recensione Film- colpa delle stelle

Separatore-Grigio

Scheda Film:

DATA USCITA: 04 settembre 2014
GENERE: Drammatico, Sentimentale
ANNO: 2014
REGIA: Josh Boone
SCENEGGIATURA: Scott Neustadter, Michael H. Weber
ATTORI: Shailene Woodley, Willem Dafoe, Ansel Elgort, Nat Wolff, Laura Dern, Lotte Verbeek, Sam Trammell, Mike Birbiglia, Emily Peachey, Johanna McGinley, David Whalen
FOTOGRAFIA: Ben Richardson
MONTAGGIO: Robb Sullivan
PRODUZIONE: Temple Hill Entertainment
DISTRIBUZIONE: 20th Century Fox
PAESE: USA
DURATA: 126 Min

Curiosità:Tratto dal best-seller di John Green.

TramaL’incontro travolgente tra Hazel e Augustus, che si conoscono a un gruppo di supporto per giovani malati di cancro, rende i due adolescenti immuni a tutte le problematiche della malattia e proiettati solo verso la loro romantica e unica storia d’amore. Perché la vita non dev’essere perfetta per avere un amore straordinario.

colpa delle stelle5

 

Recensione

Parto subito col dirvi questo: nonostante siano passati diversi giorni da che ho visto il film, ancora non mi sono ripresa emotivamente.

Perché!? Perché “Colpa delle stelle” è un film che ti entra dentro nelle viscere, che si fa strada a poco a poco verso il cuore degli spettatori e poi… lo trafigge, lo distrugge in mille pezzi.
Avendo già letto il libro sapevo già quale sarebbe stato il finale del film e mi ero ripromessa di non piangere, di non versare nemmeno una lacrima. Ebbene, ci sono riuscita per i tre quarti del film… arrivata però all’ultima mezz’ora non ho retto e sono scoppiata a piangere.

Colpa-delle-Stelle-2Hazel Grace ha 17 anni e tumori tra tiroide e polmoni.

August Waters, 18 anni, ha una protesi alla gamba dovuto a un cancro osseo.

Il colpo di fulmine tra i due è istantaneo: Hazel per la prima volta prova qualcosa dentro di sé, qualcosa che la spinge a voler vivere, a non rassegnarsi di fronte alla malattia. Perché nella sua vita ora c’è Gus che le fa vedere il mondo con occhi diversi. Con nuova gioia.

 I dialoghi di Hazel e Gus alcune volte rasentano il comico, anche quando parlano della loro malattia.

Ma nonostante questo, nonostante la gioia, l’amore e la comicità, il dramma è dietro l’angolo.
Perché non tutte le storie d’amore possono avere un lieto fine ma Hazel è felice del periodo che ha potuto vivere insieme a Gus.
Sono davvero felice che alcuni dialoghi del film siano uguali a quelli del libro e, se in altri film non ci avrei mai fatto caso, questo ha fatto la differenza.
Quindi non posso fare altro che consigliarvi vivamente di andare al cinema a vedere Colpa delle stelle portandovi dietro ovviamente un kit di “pronto – soccorso” in “case of feels”: fazzolettini, tanti fazzolettini.
Okay?
Okay.

colpa-delle-stelle1

 

 L’amore è una malattia dalla quale non vuoi guarire.

E’ difficile dimenticare qualcuno che ti ha dato molto da ricordare.

Tutto è fragile ed effimero.

 

 

Recensione a cura di :Diletta

Editing a cura di :LaContessa

Romanticamente Fantasy

Romanticamente Fantasy

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Recensione: Amami prima che vengano a prendermi: Un’intensa storia d’amore gay ai tempi della Seconda Guerra Mondiale di Giulia Amaranto

  Una notte, nel pieno della II Guerra ...