Recensione Film: 6 Underground

 

Regia di: Michael Bay

Uscita: 13 Dicembre 2019

Scritto da: Paul Wernick & Rhett Reese

Prodotto da: David Ellison, Don Granger, Dana Goldberg, Ian Bryce

Co-prodotto da: Jonathan Hook, Michael Kase

Produttore esecutivo: Matthew Cohan

Cast: Ryan Reynolds, Mélanie Laurent, Corey Hawkins, Adria Arjona, Manuel Garcia-Rulfo, Ben Hardy, Lior Raz, Payman Maadi e Dave Franco

 

 

Fingendosi morti agli occhi del mondo, Sei individui provenienti da ogni luogo della terra, ognuno il migliore nel proprio campo, sono stati scelti non solo per le loro abilità, ma per il desiderio comune di cancellare il loro passato per cambiare il futuro. La squadra è riunita da un enigmatico leader (Ryan Reynolds), la cui unica missione nella vita è garantire che, mentre lui e i suoi compagni non saranno mai ricordati, le loro azioni lo saranno sicuramente.

 

Sono sempre molto restia quando si tratta di un film Netflix, perché dal trailer il potenziale c’è, poi quando si arriva al film è tutto diverso. Ma per fortuna questo non accade in 6 Underground.

Ragazzi che film!

Già dall’inizio con la bella Giulia Alfa Romeo Quadrifoglio verde neon che sfreccia per Firenze, abbiamo modo di notare che le prospettive del film sono abbastanza alte e non smettono fino a un finale che a me è piaciuto tanto e regala l’idea di un sequel.

 

 

Eppure se ho adorato l’intera sequenza, un po’ mi è venuto un colpo vedendo gli Uffizi distrutti. Se le voci che girano sui sequel e sul numero che Netflix vorrebbe fare è vero, non saranno certo pochi e… beh speriamo siano dello stesso livello.

Vorrei soffermarmi su questo con un occhio particolare, ci tengo a sottolinearlo, perché non si è fatto che parlarne per giorni. Firenze è solo una delle tante città italiane che viene scelta da Hollywood per i suoi film, anche i centri storici di Frascati, Taranto, Roma e Siena sono presenti, quindi se avete avuto dei flash non sbagliate. In questo film è importante la figura dello stuntman che con gran esperienza ha realizzato tutte le sequenze con gran abilità. E seppur Hollywood sembra aver portato i suoi, anche Cinecittà è stata coinvolta, segno che gli americani si son fidati della qualità dei nostri professionisti. E nel film il risultato è mozzafiato.

 

 

Ma non fermiamoci qui, perché questo è solo l’inizio. Michael Bay ci riesce e porta a casa Netflix un film d’azione che di strepitoso non ha solo Ryan Reynolds. Il bello del film non è solo l’azione ai massimi livelli, ma anche l’ironia e il divertimento assicurato. Ogni personaggio penso sia stato eccellente, anche se dispiace per alcuni che ci lasciano troppo in fretta. Nonostante questo, la trama si capisce abbastanza bene, anche se fino all’ultimo non ne avrete un’idea chiara. È sì, perché Ryan riesce a realizzare e mettere in scena una vera e propria performance nell’interpretazione di Uno. Ogni figura abile del suo campo ha un numero, e così conosciamo Due, Tre, Quattro, Cinque, Sei e Sette. La missione di questa task force ha una regola primaria, essere fantasmi. Ognuno di loro viene creduto morto e per citare una scena del film “Moriremo tutti. Tanto vale farlo quando si è vivi.”

 

 

E loro ci provano a spodestare alcuni leader del mondo criminale. Dovremmo averne uno per ogni film, sempre se Netflix non cambia idea. Io spero vivamente che si continui, armatevi dello schermo più grande che potete, e godetevi questo bel film d’azione a casa sul vostro divano dal re, che di suo, è già conosciuto per l’azione massima: Michael Bay.

Nel film si ride, si scherza di più, ci si prende meno sul serio ma nonostante tutto il massimo epicentro è l’azione, le esplosioni, le scazzottate e l’eroismo. Seppur l’azione sia tanta, forse anche troppa e sembra quasi interminabile, i secondi che passano non si riescono a contare, perché per tutta la scena/film si tiene il fiato sospeso.

 

 

Se la scena di Firenze vi è piaciuta, aspettate di arrivare ai magneti, una grande sequenza, un ottimo lavoro, come anche la missione di recupero nel palazzo a Tokyo.

Insomma un film d’azione con humor, violenza, sesso, adrenalina, sparatorie, dialoghi, flashback, morti, e voli alla massima velocità.

Gran bel lavoro Netflix!

 

 

 

Eve

Eve

Lascia un Commento

x

Check Also

Ricordi: Once Upon a Time – Settima stagione

Ciao Fenici, oggi vi parlo di una serie ...