Home » Recensione libri » Made in Italy » Recensione: “Fidati di me: segreti di sangue” di Monica Gabellini

Recensione: “Fidati di me: segreti di sangue” di Monica Gabellini

Trama

La vita non è stata tenera con Giorgia e Daniele. Lei ha perso i genitori in un tragico incidente quando era ancora adolescente e non si è mai sentita pienamente parte della famiglia adottiva, nonostante il legame fin troppo forte col fratellastro Mirko; lui ha visto morire la sorella in circostanze inspiegabili. I loro destini si incrociano quando Giorgia apprende di una misteriosa eredità nascosta in una cassetta di sicurezza e Daniele si trova coinvolto in una serie di incidenti sospetti che si frappongono fra la giovane e il ritrovamento della chiave della cassetta. Insieme dovranno destreggiarsi tra intrighi familiari e bugie per far luce su un doloroso passato

Recensione

La trama di questo romanzo si sviluppa con un intrigo di eventi e situazione che vanno via a via a districarsi come una matassa. La scrittura è scorrevole. I personaggi sono ben descritti così come i luoghi che sono sufficientemente dettagliati per mostrarsi al lettore.
I protagonisti hanno ampio respiro, senza però togliere il giusto ruolo ai personaggi secondari.
Giorgia è una ragazza normale che vive la sua adolescenza cullata da una famiglia che la ama. Daniele, figlio di un poliziotto ucciso in servizio, lavora come investigatore privato con Alex la sua migliore amica. Vengono entrambi travolti da un lutto terribile, in un incidente stradale Giorgia perderà i suoi genitori e Daniele sua sorella. Inizia così a delinearsi una vicenda che saprà sorprenderci. Giorgia verrà adottata, senza preavviso e senza il suo consenso da una famiglia benestante con la quale non riuscirà a tessere la giusta sintonia, a eccezione di Mirko il “Fratello adottivo” che si mostrerà da subito amico e confidente per trasformarsi poi in un pretendente. La sua vita si mescola con quella di Daniele che diventerà il filo conduttore per scoprire la verità sulla morte dei suoi genitori. Una bella trama, intrecciata al punto giusto e ricca di eventi con finale a sorpresa.
L’autrice ha saputo coinvolgermi, nelle sue descrizioni degli eventi è stata capace di trasportarmi all’interno delle pagine e in alcuni momenti mi ha commossa. La veridicità dei sentimenti è tangibile, ti tocca il cuore. Giorgia è autentica, e mostra le sue fragilità con estrema semplicità in linea con la sua giovane età. Un altro personaggio che mi ha fatta sorridere è il nonno di Daniele, che riesce a leggere al di la degli atteggiamenti e delle frasi non dette, come i veri saggi, che hanno vissuto e conoscono la vita, sarà una presenza importante non solo per risolvere l’enigma centrale del romanzo. Ho provato un’antipatia profonda per Donatella (la ragazza di Mirko) e per Giuseppe (suo fratello) i loro atteggiamenti altezzosi e spesso arroganti e superficiali descrivono nel dettaglio un mondo fatto di apparenza e di legami fittizi indirizzati a ottenere un tornaconto sociale.
In generale l’ho trovata una buona lettura.

Fiamme Sensualità Lieve

Asce-voto-2

Recensione a cura di:

LadyLuna

Editing a cura di:

Liz

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

Veronica.Lady Shanna

Veronica.Lady Shanna
Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...

Lascia un Commento