Home / Recensione libri / Recensione: “Due cuori in affitto” di Felicia Kingsley

Recensione: “Due cuori in affitto” di Felicia Kingsley

Ciao fenicette, oggi la nostra Elena ha recensito per noi il libro “Due cuori in affitto” di Felicia Kingsley

Summer ha ventisette anni ed è californiana. Blake ne ha quasi trentatré ed è un vero newyorkese. Lei aspira a diventare una sceneggiatrice di successo, ma per ora è solo assistente del direttore di produzione di una serie tv. Lui è uno scrittore da svariati milioni di copie e i suoi bestseller sono sempre nella classifica dei libri più venduti. Summer è fidanzata con un uomo molto più grande di lei, mentre Blake è single per vocazione. Lei è una persona ordinata, precisa e mattiniera, fa yoga e beve tè verde; lui fa colazione con un Bloody Mary e due sigarette, vive nel caos e non si sveglia mai prima delle due del pomeriggio. Summer e Blake non hanno proprio niente in comune, a parte una casa delle vacanze negli Hamptons, che per un mancato passaggio di informazioni è stata affittata a entrambi. Qualcuno se ne deve andare, ma tutti e due hanno ottime ragioni per restare. E le ragioni potrebbero aumentare con il passare dei giorni…

Fonte della Trama: Amazon

Summer Hale è una ventisettenne californiana aspirante sceneggiatrice ed è fidanzata con George, un critico letterario noioso e molto più grande di lei.

Blake Avery è uno scrittore molto sicuro di sé, un donnaiolo pieno di vizi. Al momento frequenta Cheyenne, un’avvenente attrice di serie tv.

Le due coppie hanno degli amici in comune: i Bronstein, i quali, distratti dalla loro guerra per il divorzio, per sbaglio, affittano ad entrambi la loro splendida villa negli Hamptons.

Tutto inizia quando l’errore viene a galla: Summer e George, felici di dare inizio alla loro vacanza, arrivano a destinazione e in casa trovano Blake e Cheyenne semi nudi e in atteggiamenti intimi.

Una chiamata ai proprietari chiarisce il malinteso, ma non risolve la questione poiché appare subito chiaro che nessuno vuole andarsene. E da qui le cose si fanno più interessanti poiché a causa di impegni lavorativi, Cheyenne e George devono ripartire lasciando soli i rispettivi compagni.

Summer è una persona abitudinaria, precisa, mattiniera e patita dello yoga e del the verde. Blake è caotico,un po’ sboccato, dorme fino a tardi e la sua colazione ideale è un mix di super alcolici e Marlboro. Immaginate quanto possa essere impegnativa la convivenza obbligata tra due persone così diverse e che si detestano sin da subito.

Differenze abissali che portano Summer a prendere una decisione davvero estrema: delimitare i confini in tutta la villa! Questo consentirà una convivenza pacifica tra i due?

<<No. Io sono vaccinata contro i tipi come te».

«E che tipo sarei?»

«L’uomo che sussurra agli estrogeni», replico sostenendo il suo sguardo di sfida.

Nel complesso è una storia carina, i personaggi si fanno guerra tra loro a forza di frecciatine fino a quando realizzano che, quando c’è amore, le diversità caratteriali non sono ostacoli insormontabili allo stare insieme.

È un romanzo consigliabile a chi ha voglia di una lettura leggera, divertente, con qualche scena piccante e dove alla fine l’amore trionfa.

Veronica.Lady Shanna

Veronica.Lady Shanna
Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...
x

Check Also

Recensione: “La stanza delle farfalle” di Lucinda Riley

Buongiorno Fenicette oggi la nostra Emanuela ha recensito ...