Home / Recensione libri / Recensione: Dolce imprevisto di Kendall Ryan Serie: Roommates#4

Recensione: Dolce imprevisto di Kendall Ryan Serie: Roommates#4

Titolo: Dolce imprevisto
Titolo originale: The Soul Mate
Scrittrice: Kendall Ryan
Genere: Contemporary Romance
Serie: Roommates#4
Numero pagine: 256
Costo: 2,99 / 9,90 €
Casa Editrice: Newton Compton
Prima Edizione: 13 Marzo 2020

Roommates series:

1. Il fratello della mia migliore amica, 1 Agosto 2018
2. L’amico di mio fratello, 2 Maggio 2019
3. Amore sotto lo stesso tetto, 21 Giugno 2019
3.5 Compagni di letto, 19 Ottobre 2019
4. Dolce imprevisto, 13 Marzo 2020

Bren Matthews è una zoologa sposata con il lavoro. Dedica alla carriera tutto il suo tempo e fugge da qualunque impegno sentimentale, spaventata all’idea di lasciarsi coinvolgere troppo da una relazione. Da quando suo padre è morto, ha paura di provare un dolore come quello della madre, distrutta dalla perdita dell’amore della sua vita. E così si accontenta di storie fugaci, che durano una notte e si interrompono la mattina dopo, senza complicazioni. L’incontro con Mason Bentley, però, è destinato a cambiare tutto. La chimica che si scatena è incontenibile e Mason è intenzionato a dimostrare a Bren che tra loro è scattato qualcosa di molto più profondo. Riuscirà a convincerla a fidarsi del suo istinto?

Bren Matthews è una splendida zoologa dedita unicamente al suo lavoro, non ama le relazioni e predilige le brevi avventure, che ritiene più che soddisfacenti. Tutto cambia quando incontra Mason Bentley, un uomo dallo sguardo così sexy da farle venir voglia di restare nei paraggi; Tuttavia per lei, segnata dalla morte di suo padre in gioventù, non è facile lasciarsi andare, soprattutto dopo aver visto sua madre annullarsi per aver perso l’amore della sua vita. Ma non ha fatto i conti con la chimica tra lei e Mason e la tenacia di quest’ultimo. Che sia lui l’uomo in grado di aiutarla, finalmente, a credere nel potere dell’amore?
Questo romanzo mi è piaciuto tantissimo.
Bren è una donna che ha tutto ciò che desidera, o meglio ciò che crede di volere: un lavoro stabile, che adora senza se e senza ma, amici e, raramente, delle avventure che l’aiutano a occuparsi delle sue esigenze quando proprio necessario, ed è anche stupenda; tutto questo viene messo in discussione quando incontra Mason. Il loro rapporto inizia come il più classico dei cliché: un drink, una passeggiata e una notte magica, che decisamente metterà sottosopra tutto il suo credo, mentre in tutto questo il suo corpo sarà pronto a riconoscere ciò che la sua mente ostinata rifiuta.
È un personaggio complesso, a mio parere poco approfondito, probabilmente per non opprimere con troppi dettagli che potevano distogliere l’attenzione dalla strada percorsa dai protagonisti. L’autrice ha preferito abilmente mantenere un tono leggero, focalizzato sulla sua capacità di fuga più che sul motivo, cosa di cui è totalmente consapevole Bren, ciononostante seguita ad ignorarlo.
Mason invece è un personaggio genuino, decisamente bellissimo, specie coi capelli arruffati post sesso e gli occhi blu cielo; è anche dolce, un uomo con la U maiuscola, con una famiglia solida alle spalle (cosa che lo ha agevolato non poco nella sua formazione), ma ciò che mi ha colpito di più di lui è la sua tenacia, la forza che ha, il coraggio e anche la vulnerabilità che di sicuro non nasconde. Certo, sapere che è anche assolutamente abile con le mani non guasta, e mi ha regalato momenti hot che rientrano sicuramente nella mia top 10 degli incontri bollenti.
È un romanzo che, pur mantenendo toni leggeri, ha toccato un tema delicato che mi ha commossa, portando a galla un nervo scoperto che non credevo di avere; forse per questo ho analizzato paure radicate in me, insieme alla protagonista, senza che nel complesso risultasse troppo cupo e noioso. Altra cosa che ho notato, è l’assenza della moltitudine di personaggi secondari che in genere i libri ci propongono: siamo al minimo indispensabile, ed essermene accorta alla fine fa capire quanto la lettura mi abbia catturata. La prima metà mi ha letteralmente tenuta sulle spine, la seconda mi ha preso il cuore oltre la mente.

Volevo restare fuori, sotto la pioggia, fra le sue braccia, a respirare nell’incertezza di una famiglia che solo ora mi rendevo conto di desiderare davvero tanto.

Ho amato entrambi, ho letto la storia d’un fiato, e più giravo pagina, più non volevo separarmene: della serie finora questo è il mio preferito! Finalmente una storia diversa per certi aspetti, dove non è l’uomo della situazione a fuggire, bensì la donna. E per quanto questo unicorno in fuga sia veramente veloce, l’amore lo è di più.

 

 

ladykira

ladykira
Admin founder RFS

Lascia un Commento

x

Check Also

RecensioneMM: Prima stagione di RJ Scott & V.L. Locey Serie: Harrisburg Railers #2

Titolo: Prima stagione Titolo originale: First Season Autore: ...