Home » Recensione libri » Recensione: “Dimmi l’amore cos’è” di Cecile Bertod

Recensione: “Dimmi l’amore cos’è” di Cecile Bertod

Titolo: Dimmi l’amore che cos’è
Autore: Cecile Bertod
Editore: Leone Editore
Genere: Romance
Data di uscita: 2 luglio 2020
Mable Hope è a un passo dall’esaurimento nervoso: nota più per le sue apparizioni sui calendari universitari che per i suoi successi lavorativi, è alle prese con gli appuntamenti al buio organizzati da suo padre e con gli esami di fine anno. In più, c’è l’assegnazione del Premio Michael Moore di cui occuparsi. Un fondo destinato alla ricerca che verrà affidato alla facoltà che presenterà il progetto più interessante. Lei però se ne era completamente dimenticata e non ha neanche uno straccio di relazione da consegnare alla commissione. Così, per non rischiare di perdere la cattedra, prende dal cestino dei rifiuti un mucchio di vecchie lettere mai aperte e le porta in direzione, fingendo che siano sue. Si accorge troppo tardi, però, di aver proposto all’università di finanziare un’assurda ricerca sull’amore. È già convinta che la cacceranno, quando scopre che invece è proprio lei ad aver ricevuto i fondi della Michael Moore, battendo il responsabile del dipartimento di Fisica, l’insopportabile professor Gardner, che quell’anno era sicuro di vincere con la sua teoria sulle stringhe. Ora, Mable ha tre milioni di dollari per scoprire che cos’è l’amore, ma non ha la più pallida idea di come fare. Be’, da dove iniziare? Le serve qualcuno da far innamorare.

Ragazze, finalmente dopo tanto cercare ho trovato un libro spumeggiante, divertente, accattivante e chi più ne ha, più ne metta. Dimmi l’amore cos’è è il romanzo perfetto da gustare in un week-end tutto relax o da regalare all’amica del cuore. Di certo non vi deluderà questa scelta che risulterà vincente sin dalle primissime pagine. La cosa che mi ha colpito maggiormente e mi ha lasciato piacevolmente sorpresa è stata la protagonista. Non la solita bambolina senza spina dorsale la cui vita gira completamente intorno al principe azzurro, ma un’ eroina moderna perennemente in corsa. Ebbene si, Marble Hope, per metà del libro corre da qualche parte, di solito un impegno che non ricordava, o fugge via a gambe levate, il più delle volte, da un appuntamento. Soprattutto è una bugiarda cronica, non una bugiarda cattiva, ma una di quelle che usa grandi o piccole bugie per tirarsi fuori da impicci vari, nella speranza che queste possano aiutarla a tirarsi fuori dai guai, mentre alla fine non faranno altro che peggiorare la situazione, come i mille fidanzati immaginari che fuoriescono alle cene in famiglia nella speranza di risparmiarsi gli appuntamenti al buio che le organizza il padre, come il misterioso incontro del mercoledì a cui non può assolutamente mancare. Marble si rivelerarà da subito una ragazza dolcissima, con un cuore enorme, assolutamente svitata e con un’intelligenza fuori dal comune, ancor più intelligente del serissimo responsabile del Dipartimento di Fisica, Stephen Gardner. Stephen è intollerante a tutti coloro che non sono così ben dotati cognitivamente quanto lui, ma ancor più a tutto il genere femminile. La sua personalità viene ben delineata nel prequel Innamorarsi alle tre, un racconto breve che ci permette di capire meglio le dinamiche relazionali tra Mable e Stephen, e soprattutto ci farà scoprire il momento esatto in cui è scoccato il colpo di fulmine per Mable. La relazione tra i due non è affatto scontata e banale, una continua lotta a suon di stronzaggine, perchè se Stephen è il re degli stronzi, Marble di certo non è da meno!

La frase che mi è rimasta nel cuore?

Ti amo. E non ti amo poco, molto, tanto. Ti amo, punto”

(Tratto dal libro)

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]
Titolo: Dimmi l’amore che cos’è Autore: Cecile Bertod Editore: Leone Editore Genere: Romance Data di uscita: 2 luglio 2020 Mable Hope è a un passo dall’esaurimento nervoso: nota più per le sue apparizioni sui calendari universitari che per i suoi successi lavorativi, è alle prese con gli appuntamenti al buio organizzati da suo padre e con gli esami di fine anno. In più, c’è l’assegnazione del Premio Michael Moore di cui occuparsi. Un fondo destinato alla ricerca che verrà affidato alla facoltà che presenterà il progetto più interessante. Lei però se ne era completamente dimenticata e non ha neanche uno straccio di relazione da…

Score

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

Veronica.Lady Shanna

Veronica.Lady Shanna
Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...

Lascia un Commento