Home / Recensione libri / Recensione: “Demon’s Touch” di Gena Showalter

Recensione: “Demon’s Touch” di Gena Showalter

Trama

Torin, posseduto dall’odioso demone della Malattia, sa di essere condannato alla solitudine perché il contatto con la sua pelle causa infermità e morte.
Il sesso che tanto brama è destinato a rimanere una mera fantasia…finché non incontra Keeley, la Regina Rossa, una creatura immortale dal fascino conturbante e letale che fin dal primo incontro mette a dura prova il suo autocontrollo.
Lei è decisa a sedurlo, ma la battaglia dei sensi che ingaggia con il Signore degli Inferi potrebbe rivelarsi devastante per entrambi. E Torin può fare affidamento solo sulla propria forza di volontà per impedire a Malattia di ucciderla e di strappargli così anche l’ultimo brandello di anima…

Recensione

Fantastico, ironico, irriverente, tenero, doloroso, dolce e tanto altro ancora, tutti questi aggettivi per il libro su Torin e Keely. Nella prima metà del romanzo vedremo solo loro due che si conoscono, mentre nella seconda, ritroviamo tutti i nostri amici demoni, con relative compagne e bimbi, più un personaggio nuovo. In tutti i precedenti libri, la figura di Torin è sempre rimasta abbastanza sfumata, si è visto forse un po’ di più nel libro con Cameo, ma il suo carattere non era mai uscito del tutto a causa di Malattia, anche se da subito, mi aveva dato l’idea che potesse essere favoloso. Ero titubante perché ho sempre adorato Paris, ma il libro a lui dedicato è stato un po’ una delusione; mentre Torin è un’esplosione unica di comicità, nonostante alcuni momenti tristi, e quando in coppia con Keely non si può non sorridere. Torin conosce Keely nelle prigioni di Ade, mentre cerca di salvare la sua amica, non riuscendoci Keely lo minaccia di morte e di ogni possibile tortura, Torin si sente in colpa ma rimane affascinato dalla sua futura nemica e scopre che lei è la famosa Regina Rossa. In questo capitolo emerge tutto il potenziale di Torin, la sua ironia, la sua umiltà, la simpatia e la forza con cui difende le persone che ama, sempre pronto a soffrire per salvare gli amici.

Torin avrebbe dovuto chiamare un dottore; neanche il Viagra poteva causare una reazione così intensa.
Qual è quella cosa che ha centotrentadue dentini e tiene a bada l’Incredibile Hulk?…

Keele con un passato non proprio da ragazzina tenera e coccolosa, ha una grande fame d’amore, lei sempre rifiutata prima dai suoi genitori, poi venduta a un marito egoista, si innamora infine di Ade (beh è anche un po’ masochista) il quale dopo un periodo in cui andavano d’amore d’accordo, rendendosi conto che lei era più potente di lui, ha pensato bene di venderla a Crono per un barile di Whisky (non ci sono commenti). Quindi immaginerete come Keele poteva essere di umore solare e felice dopo secoli e secoli passati in cella e quanta voglia avesse di vendicarsi. Nonostante l’incidente, i due si alleano per uscire dalle segrete. Scappano quindi attraverso vari portali e nei giorni trascorsi insieme, fra battutine al vetriolo e uccisioni varie, si avvicinano sempre di più, ma c’è il problema di Malattia.

«Sono stati crudeli con te?» chiese, tornando di nuovo in testa.
«Sì, nei bei momenti.» Lei gli tenne dietro. «In quelli brutti non mi prestavano la minima attenzione. Per questo cercavo di assicurarmi il maggior numero possibile di bei momenti.»
Roba da spezzare il cuore. Una figlia così trascurata che preferiva essere punita, piuttosto che ignorata. «Mi dispiace.»
Keeley scrollò le spalle con finta indifferenza. «Il passato mi ha resa quella che sono. Non ho rimpianti.

 Nonostante Malattia, lui cede, i due condividono un momento di passione. Sembra andare tutto bene, fino a quando però Keely si ammala e Torin entra in crisi, ma lei combatte e vince la malattia, riuscendo a non diventarne portatrice. Così Keely decide di lottare per avere l’amore di Torin, il quale non disdegna, anzi vorrebbe, ma non sopporta di vederla soffrire o peggio morire, quindi scappa… lei lo insegue e lui cede… ovvio grande donna!!!

Che cosa? Si aspettavano che il feroce e possente Torin se ne stesse in panchina? Volevano rinunciare al loro migliore giocatore? Volevano proprio perdere?
«Non soffre di dolori mestruali, quindi smettila di trattarlo come se fosse una fragile donnicciola» dichiarò Keeley. «Non pensare di squagliartela» ordinò poi a Torin. «Scegli un’arma.»
«Sissignora» rispose lui dopo un attimo di esitazione. Scelse due spade e un fucile e si tirò il cappuccio sulla testa. «E no, non penso che tu porti jeans premaman» aggiunse. «Ogni jeans che indossi diventa automaticamente perfetto e ti rende uno schianto di ragazza.»

Keely fa anche capire agli altri Signori che Torin è ancora un valoroso guerriero e che non deve stare in panchina, ma che può combattere ancora al loro fianco. Nella seconda metà del romanzo, Keely conosce gli altri Signori degli Inferi e si scontra con Anya (le due hanno avuto un leggero disaccordo in passato…), ma riesce comunque a farseli amici e insinuandosi nei loro affetti. Ritroviamo William (altro personaggio di cui non vedo l’ora di leggerne il libro) che sta sbavando dietro a Gilly che però è ancora in fase di negazione, come dicono i demoni. Rispunta fuori anche Galen e non so dire bene, se sia rinsavito o meno, ma sembra essere dalla loro parte e vuole Legione… immagino Aeron. Cameo si è innamorata di Lazarus (personaggio nuovo e misterioso), Baden torna ma ancora nulla del Vaso… quindi la caccia continua, ah dimenticavo Ade rimane Ade pur diventando un pelino meno… come posso dire, crudele (non è questa la parola adatta, ma va bene lo stesso) infatti aiuta Keely a salvare Torin, anche perché lui come sempre chiede un prezzo, visto che il signorino ha problemi con Lucifero che ha tentato un colpo di stato negli inferi. Quindi anche i prossimi libri li vedo ancora densi di caos, divertimento, e tanta passione. Torin infine riesce a fare sesso con Keely e recupera in abbondanza il tempo passato solo a immaginarlo. Dovrei aver detto tutto, vi ho incuriosito? Spero di sì, perché questa mitica coppia è pari a Lucien e Anya e forse un po’ di più. Buona lettura.

Fiamme Sensualità super hot

Asce-voto-1

Recensione a cura di:

Tayla

Editing a cura di:

LadyLightmoon

Veronica.Lady Shanna

Veronica.Lady Shanna
Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...

Lascia un Commento

x

Check Also

Recensione in anteprima: Innamorarsi a Bombay di Jenny Ashcroft

Titolo: Innamorarsi a Bombay Autore : Jenny Ashcroft ...