Home » Recensione libri » Recensioni libri cult » Recensione “Demon’s Passion” di Gena Showalter (Lords of the Underworld #6)

Recensione “Demon’s Passion” di Gena Showalter (Lords of the Underworld #6)

In una remota fortezza di Budapest, sei seducenti guerrieri immortali sono legati da un’antica maledizione che nessuno è mai riuscito a infrangere…

Un guerriero costretto a mentire… Una donna disposta a tutto per averlo… La verità è un lusso che Gideon non si può permettere. E che gli crea non pochi problemi con Scarlet, la bellissima custode del demone degli Incubi, che afferma addirittura di essere sua moglie. Lui non ricorda né lei né di essere stato sposato, anche se l’idea non gli dispiace affatto. Quella donna sensuale gli fa ribollire il sangue, ma lasciarla entrare nella sua vita potrebbe trasformarsi in un disastro di proporzioni epiche. Soprattutto ora che il nemico si avvicina, e la verità minaccia di distruggere tutto ciò che ha imparato ad amare.

27Sesto libro della saga dei Signori degli Inferi interamente dedicato al più complicato (e per questo anche simpatico) dei Guerrieri Immortali: Gideon, custode di Menzogna.

Ho adorato questo gigante sin dall’inizio perché il suo modo di parlare (è costretto a non dire mai la verità) mi fa sorridere e stempera il clima di violenza e guerra che fa da scenario a tutta l’epopea.

Il suo sguardo indugiò sulle labbra di Scarlet e la rabbia fu sostituita da qualcosa di più ardente e sensuale. «Non sei così incredibilmente… brutta» ansimò. Pronunciò l’ultima parola in tono esitante, come se temesse che lei lo fraintendesse. «Non mi fai soffrire. Non mi fai desiderare tante cose sporche e perverse.»

Inoltre, la Showalter ha creato per lui una storia davvero commovente e delicata, approfondendo argomenti che in precedenza erano solo stati accennati, come il matrimonio e la paternità, che conferiscono una connotazione più umana al personaggio per definizione soprannaturale.

La vera protagonista peró, è Scarlet, compagna di Gideon e custode di Incubi, nella cui testa è stata intessuta una trama tale da condizionare ogni sua azione e sentimento nei confronti del bel guerriero.

Trama che in alcuni punti, ho trovato troppo contorta, ma si sa, quando ci sono di mezzo Dei insoddisfatti e Dee capricciose e vendicative, tutto è possibile.

Era vero, per quanto aveva potuto notare, e non gli piaceva l’idea che se ne fosse accorta anche lei. Odiava l’idea che preferisse i biondi. Sua moglie avrebbe dovuto… Non sai se è davvero tua moglie. Non è mia. Non è mia. Saltò su Menzogna. Possibile che la reclamasse per sé?

Trovo che la Showalter riesca, in questo libro, a uscire un pò dallo schema guerriero-compagna-lotta-amore, perché per i due protagonisti crea un background ricco di sentimenti che sono la vera spinta dell’intero racconto a discapito dell’azione.

Infine mi piace che col proseguire della narrazione scelga di inserire paragrafi sulle gesta degli altri guerrieri non protagonisti in modo da anticipare il capitolo successivo e creare una continuità che rende fluida la storia d’insieme.

 

recensione a cura di


Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]
In una remota fortezza di Budapest, sei seducenti guerrieri immortali sono legati da un'antica maledizione che nessuno è mai riuscito a infrangere... Un guerriero costretto a mentire... Una donna disposta a tutto per averlo... La verità è un lusso che Gideon non si può permettere. E che gli crea non pochi problemi con Scarlet, la bellissima custode del demone degli Incubi, che afferma addirittura di essere sua moglie. Lui non ricorda né lei né di essere stato sposato, anche se l'idea non gli dispiace affatto. Quella donna sensuale gli fa ribollire il sangue, ma lasciarla entrare nella sua vita potrebbe…

Score

Voto di Kida 3.5

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

StaffRFS

StaffRFS