Home » Recensione libri » Recensione dei libri: Sugar Daddy di Sawyer Bennett -Serie Sugar Bowl #1-

Recensione dei libri: Sugar Daddy di Sawyer Bennett -Serie Sugar Bowl #1-

 

TITOLO:Sugar Daddy

SERIE: Sugar Bowl 1

AUTORE:Sawyer Bennett

GENERE:Romance erotico

EDITORE:Triskell edizioni

Data di pubblicazione:19 Aprile 2021

La seduzione non è mai stata tanto dolce! La scrittrice più venduta del New York Times, autrice della serie Cold Fury – Alex, Garrett, Zack e Ryker – torna con il primo romanzo di una bollente nuova trilogia.

Sela Halstead ha perso l’innocenza in un modo che nessuna sedicenne dovrebbe mai essere costretta a sperimentare Ha passato anni a cercare di dimenticare quella notte, chiedendosi quale fosse l’identità dei mostri che l’avevano brutalizzata… finché un tatuaggio rivelatore non compare sullo schermo del suo televisore. Il disegno incriminato appartiene a Jonathon Townsend, il milionario fondatore di The Sugar Bowl, un sito che abbina uomini maturi a giovani donne suggestionabili. Ossessionata dalla vendetta, Sela si infiltra nel mondo di Townsend ma finisce per ritrovarsi faccia a faccia con un’allettante complicazione: Beckett North, il carismatico socio in affari di Townsend.

Beck, il genio informatico che si cela dietro The Sugar Bowl, ottiene sempre ciò che vuole, sia negli affari che a letto. Ha provato ogni tipo di oscenità immaginabile eppure qualcosa, nella ingenua e innocente Sela, scatena le sue fantasie più bollenti. Perché con lei non si tratta soltanto di sesso. Con lei, Beck si apre come non ha mai fatto con nessun’altra ragazza. Ma allora perché ha la sensazione che Sela gli nasconda qualcosa? In un mondo di piacere e potere, la scioccante verità potrebbe metterli l’uno contro l’altra… oppure legarli per sempre.

Nota: Sugar Daddy termina con un finale in sospeso. La storia di Sela e Beck continua in Sugar Rush e in Sugar Free!

 

 

Care Fenici, ho letto il primo romanzo della trilogia Sugar Bowl edito Triskell edizioni, dal titolo Sugar Daddy.

La storia si svolge in una cornice erotica e trasgressiva molto attuale, incentrata su incontri virtuali fra partecipanti, iscritti a un sito web di tendenza dal nome “Sugar Bowl”. La piattaforma innovativa ha un database che stabilisce le affinità dei Sugar Daddy, ossia uomini maturi e facoltosi, con le Sugar Baby, giovani donne tra i diciotto e i ventisei anni, belle e in cerca di un pollo da spennare o per farsi pagare gli studi universitari.

I paparini “Sugar Daddy”, sono generalmente il prototipo di uomini tra i cinquanta e i sessant’anni, stanchi dalla monotonia familiare, che vogliono trasgredire sentendosi di nuovo giovani conoscendo delle bellissime ragazze.

I precursori di questo business fortunato sono due giovani e aitanti amici di lunga data dai tempi dell’università, anche loro molto facoltosi.

Beck North è la mente informatica e Jonathon Townsend detto J.T., quella economica e social, che usufruisce dei privilegi della piattaforma per i suoi appetiti sessuali molto voraci e particolari.

Sela Halstead è una studentessa universitaria di ventisei anni. Durante un’intervista tv in cui compare J.T., lo riconosce da un tatuaggio, un segno rivelatore che le è rimasto nella memoria dal giorno in cui, a sedici anni, fu violentata da tre uomini di cui non ricorda nulla.

Lo stupro perpetrato alla ragazza è il tragico inizio del libro che riprende poi, dai giorni nostri a distanza di dieci anni, con il desiderio della stessa di vendetta. Il piano è semplice e lineare, fingersi una Sugar Baby e ammazzare il suo stupratore.

J.T. è, fra i due soci, quello che conosciamo in maniera superficiale e che lascia il lettore con la bocca asciutta per la curiosità di saperne di più, sicuramente per una scelta tattica dell’autrice. Sappiamo solo che è un uomo che fa uso di droghe e che conduce una vita sregolata, che approfitta delle Baby conosciute alle feste del Sugar Bowl, in cui i partecipanti possono conoscersi dal vivo. La sua preferenza è sempre catalizzata da ragazzine bionde e ingenue, possibilmente sottomesse.

Beck è il protagonista e ideatore del sito, un uomo distinto e più integerrimo che pur usufruendo anch’egli delle opportunità di conoscere delle belle ragazze e portarsele a letto, non se ne approfitta e svolge il suo lavoro con criterio, assicurandosi che non ci sia scambio di denaro a fronte di pretese sessuali per evitare guai con la legge. Quando vede Sela a una di queste feste è attrazione a prima vista. Sela ha J.T. come obiettivo e non se lo lascerà sfuggire, a costo di mettersi con il socio in affari.

La lettura è stata scorrevole e avvincente anche se il tema trattato è delicato. Il trauma di Sela è approfondito con molto garbo, anche se i ricordi della ragazza sono molto nebulosi.

Il rapporto fra Sela e Beck ha un’evoluzione inaspettata in questo contesto così inusuale e trasgressivo, ma purtroppo con l’ombra di un tarlo riguardante la bugia di Sela.

Il finale, con un cliffhanger a effetto, lascia aperte molte possibilità e cose in sospeso.

Adesso spero presto nell’uscita del seguito e vi auguro buona lettura.

 

11

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

Emanuela

Emanuela

Lascia un Commento