Home / Recensioni libri cult / Recensione “Dark Night” di Kresley Cole (Immortals After Dark #4)

Recensione “Dark Night” di Kresley Cole (Immortals After Dark #4)

Lei è una tentatrice che proviene dal regno delle ombre… Néomi Laress, una famosa ballerina morta da secoli, è destinata a vagare per l’eternità. E stata uccisa e nessuno le ha mai reso giustizia. Invisibile agli occhi dei vivi, e dotata di poteri sovrannaturali, abita la sua imponente tenuta, spaventando chiunque osi valicarne la soglia. Finché non si imbatte in un immortale più pericoloso di lei. Lui è un vampiro guerriero consumato dalla follia… Dopo ottant’anni di solitudine, Conrad Wroth viene catturato e trasportato dai suoi fratelli nella tenuta, con lo scopo di aiutarlo a guarire dalla sete di sangue. L’incontro fra i due è tanto inevitabile quanto fatale, due anime solitarie che non desideravano altro. Ma i pericoli sono in agguato, e loro fin dove si spingeranno per stare insieme? Riusciranno a strappare il velo oscuro che avvolge le loro essenze ferite?

Il libro di cui vi parlo oggi è Dark Night, quarto capitolo di una delle serie fantasy più conosciute di sempre, la Immortals After Dark di Kresley Cole.

Protagonisti di quello che è uno dei libri più intimistici dell’intera saga sono Conrad Wroth, uno dei quattro fratelli vampiri che abbiamo conosciuto fin dal primo volume, e Néomi Laress, una ballerina di New Orleans, uccisa ottant’anni prima dal suo amante, che compare sotto forma di fantasma.

Mentre quest’ultima è una new entry del mondo del Lore, chi conosce il lavoro della Cole sa già quale sia la storia di Conrad. Per salvare i suoi fratelli da morte certa, Nikolai Wroth, divenuto vampiro, decide di trasformarli tutti, contro la loro volontà. Mentre Sebastian e Murdoch, non senza sforzi, accettano la loro nuova condizione, Conrad la rifiuta fin dall’inizio, sprofondando nella pazzia. Accecato dalla brama di sangue, diventa un pericolo per sé steso e per gli altri, e Kristoff, signore e re degli Obiettori (clan dei vampiri a cui appartengono i Wroth) lo condanna a morte. Per salvarlo, i fratelli lo rinchiudono in una casa disabitata a New Orleans, tentando di mettere in piedi una vera e propria disintossicazione dal desiderio del sangue e dalla pazzia che ne deriva.

Peccato che la casa non sia disabitata… ma “posseduta” dal fantasma di una Néomi piuttosto arrabbiata, che mal tollera l’intrusione di questi quattro grossi vampiri nella sua dimora. Ma come può scacciarli tutti se nessuno la può vedere o toccare?

Ovviamente accade l’impensabile: dopo tanti anni di solitudine e isolamento, Néomi si accorge che il pazzo vampiro, legato a uno dei suoi letti, sembra in grado di vederla e parlare con lei.

C’è qualcosa che non va in questo posto, qualcosa di minaccioso. Non sa dire come o perché. Non importa. So solo che devo liberarmi.

All’improvviso lo circonda il profumo di rose. Non sono solo in questa stanza. Sebbene non veda nulla, c’è un’altra presenza nella stanza. E’ la donna di prima?

C’era una donna prima? Comincia a sudare.

Qualcosa è a pochi centimetri da lui, spaventosamente vicina… Potrebbe giurare di sentire un respiro caldo contro il suo orecchio. Si dibatte, scoprendo i canini in segno di avvertimento. Il desiderio di uccidere ribolle dentro di lui.

E’ più vicina… più vicina…

Proprio dietro al suo orecchio ode appena una voce. Non riesce a distinguere le parole esitanti. Ma percepisce un senso di attesa, un desiderio ardente che lo colpisce con ondate rabbiose. Sente la testa sul punto di esplodere. E come se gli fosse chiesto di fare qualcosa. «Cosa? Cosa?» Non lo sa… Non sa che cosa dovrebbe fare…

Odia la supplica che percepisce.

«Miii vediii?» dice la debolissima voce. Scuote la testa avanti e indietro. Non vede nulla.

Scatta su, percependo la scossa di qualcosa, come elettricità statica.

Il corpo di Conrad scivolò lentamente attraverso il suo, mozzandole il fiato e facendolo rabbrividire.

Cadde bocconi. La confusione cominciò a montargli dentro.

«Qualcuno è qui. Vero?» La sua voce suonava ancora più aspra che la notte precedente.

«Conrad, stai calmo» gli disse lentamente.

Inizia così, in modo inaspettato, una storia d’amore a tratti bizzarra, ma dolcissima. La storia di due amanti divisi sul piano fisico, ma riuniti nel destino, che devono imparare ad interagire in modo nuovo e soddisfacente per entrambi.

È una storia di rinascita in tutti i sensi: rinascita di Conrad, che impara a gestire i propri impulsi omicidi, e rinascita di Néomi, che torna a credere negli uomini e nell’amore. I due amanti sono costretti a spogliarsi delle loro paure, delle sovrastrutture della follia e della solitudine, per mettere a nudo le loro anime e lottare per un futuro insieme.

All’inizio della recensione ho definito questo libro più intimistico degli altri della serie. Questo mio commento è dovuto al fatto che l’autrice pone molto l’accento sulla storia d’amore e rinascita di Conrad e Néomi, a scapito del turbine d’azione a cui ci ha abituati. Tutta la vicenda, infatti, si svolge ad Elancourt, la bellissima tenuta vittoriana nel centro di New Orleans, complessa e bellissima come la mente di Conrad e il cuore di Néomi. Un romanzo in cui mi sono soffermata piacevolmente a leggere dei loro caratteri, delle loro interazioni “fisiche”, dei loro più intimi desideri, e ho tifato spudoratamente per loro, fino all’ultimo, agognato capitolo finale. Perché lo sapete, vero, che la Cole vi terrà sulle spine fino alla fine, no?

Bellissimo libro di una bellissima serie, che non può assolutamente mancare nella vostra libreria!

recensione a cura di

01

Lei è una tentatrice che proviene dal regno delle ombre... Néomi Laress, una famosa ballerina morta da secoli, è destinata a vagare per l'eternità. E stata uccisa e nessuno le ha mai reso giustizia. Invisibile agli occhi dei vivi, e dotata di poteri sovrannaturali, abita la sua imponente tenuta, spaventando chiunque osi valicarne la soglia. Finché non si imbatte in un immortale più pericoloso di lei. Lui è un vampiro guerriero consumato dalla follia... Dopo ottant'anni di solitudine, Conrad Wroth viene catturato e trasportato dai suoi fratelli nella tenuta, con lo scopo di aiutarlo a guarire dalla sete di sangue.…

Score

Voto di Kiki 4

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

Romanticamente Fantasy

Avatar
x

Check Also

Recensione: “Fidanzati dell’inverno – La saga dell’Attraversaspecchi #1” di Christelle Dabos

Care Fenici oggi Emanuela vi parla del libro ...