Home / Recensione libri / Recensione: “Dark Heart” di Kresley Cole – #15 serie Gli immortali

Recensione: “Dark Heart” di Kresley Cole – #15 serie Gli immortali

Trama viola

Orfana ed emarginata, Josephine è cresciuta senza poter conoscere la sua vera natura. I poteri che solo lei possiede la rendono qualcosa di diverso da ogni altro essere, ma cosa? Il suo fratellino Thaddeus, al contrario, è un essere perfetto che lei ha giurato di difendere a ogni costo. Così, quando il piccolo viene rapito, Josephine parte alla sua ricerca in un’avventura proibitiva, che la esporrà ai pericoli più grandi ma che forse, alla fine, le permetterà di scoprire chi è veramente. La sua strada incrocerà quella del letale Rune, essere soprannaturale inviato sulla terra per uccidere la più antica Valchiria vivente. Per Rune, che non conosce il fallimento né come assassino né come amante, l’incontro con Josephine sarà sconvolgente e lo trascinerà in un vortice di doloroso piacere, fino a comprometterne i segreti più profondi… Riusciranno Rune Josephine a compiere il destino per cui sono nati?

Una storia ricca di avventura e desiderio, il quindicesimo capitolo della serie bestseller Gli Immortali.

Recensione viola

Quando il nuovo capitolo della saga “Gli immortali” di Kresley Cole è uscito, ovvero da pochissimo, ho cominciato subito a leggerlo sia perché adoro quest’autrice che per farvi conoscere la mia opinione.
Voglio fare una breve premessa: come ho sopra scritto adoro quest’autrice e ho amato tutti i libri della serie, certamente ho i miei preferiti, tra cui uno in particolare. Devo dire che questo romanzo appena terminato, mi ha lasciato un po’ perplessa e certamente vi dirò la mia motivazione. Sia ben inteso che non darò un voto negativo ma neanche il massimo.
Procediamo con ordine.
Voi sapete quanto me che nel momento in cui una casa editrice propone una serie il primo libro è sempre un’incognita, in quanto non si conoscono i personaggi sia principali che di contorno a cui farà seguito un capitolo a loro dedicato, questo è normale a mio avviso. Quando però si arriva al punto della serie in cui ti trovi di fronte a personaggi sconosciuti e che non sono mai stati nominati precedentemente, salvo piccoli riferimenti, rimani con l’amaro in bocca.
Ho atteso una settimana per digerire tutto ciò e scrivere la mia recensione e questo è assurdo visto l’amore che provo per questa serie e per l’autrice.
Per farvi capire la mia perplessità voglio che sappiate che fin dal primo capitolo della serie, sono stata rapita, immergendomi senza riserve nel mondo degli immortali, ma per questo libro in particolare non è stato così. Posso dire che rispetto ai primi la traduzione è migliore finalmente non ho riscontrato gli errori grossolani presenti nei precedenti. Il primo per esempio ne è una prova inconfutabile e chi ha letto la serie lo sa. Comunque anche con tutti gli errori di traduzione e di grammatica mi è piaciuto, restando uno dei miei preferiti.
Veniamo al romanzo in questione: i personaggi principali sono Josephine un mezzo vampiro e qualcos’altro che non voglio dire perché dovete scoprirlo voi e Rune un elfo oscuro.
Vedete ognuno di loro porta un bagaglio pesante alle spalle, lei non si ricorda nulla della sua vita e solo alla fine scoprirà la verità sulla sua esistenza, ama immensamente il fratellino tanto che darebbe la vita per proteggerlo. Lui come lei è per metà elfo e per metà qualcos’altro (sempre per non fare spoiler lascio a voi scoprire cosa), la sua vita non è stata semplice non lo metto in dubbio però ci sono stati momenti nella lettura in cui ho trovato noioso il suo comportamento, come del resto quello di Josephine. Rune fa parte di una nuova forza in campo che per l’ascesa si scontrerà con la fazione della Vertas capitanate da Nix e il Pravus i loro antagonisti. Però devo dire che fino alla fine ancora non ho capito se sono buoni o cattivi. Potrei considerarli cattivi visto che vogliono uccidere la valchiria più antica vivente ma non ne sono sicura. Perché a volte la Cole ci può sorprendere. In complesso il libro non è brutto anche se come ho detto a tratti l’ho trovato noioso, non mi sento infatti di dare il massimo come votazione. E devo dire che il voto che darò è dovuto soprattutto alla presenza sempre esilarante di Nix che anche in questo capitolo non si smentisce.
Le scene di sesso tra i due protagonisti sono bollenti, mai volgari a mio avviso e questo è positivo visto i numerosi testi usciti nel frattempo.
Speriamo che il mio dubbio sia rivolto più al fatto che attendevo con ansia la storia del licantropo Munro MacRieve che al contenuto del libro in sé anche se con personaggi nuovi, e non che la Cole questa volta non sia stata all’altezza dei precedenti.
Comunque mi auguro che la mia opinione venga anche contraddetta e che voi mi diate la vostra opinione e mi facciate sapere cosa ne pensate.
Buona lettura e alla prossima.

Fiamme-Sensualità-hot NUOVE

Recensione a cura di:

LadyShanna

Editing a cura di:

LadyLightmoon1

Acquistabile qui

Veronica.Lady Shanna

Veronica.Lady Shanna
Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...

Lascia un Commento

x

Check Also

Recensione: The Beast di Ylenia Luciani

San Francisco 2019. Che cosa succederebbe se mandassero ...