Home » Recensione libri » Recensioni MM » Recensione: “Cuori feriti” di Remmy Duchene e BL Morticia

Recensione: “Cuori feriti” di Remmy Duchene e BL Morticia

 

♦ Traduzione a cura di Ugo Telese

Dreamspinner Press, acquistabile qui ♦

trama-rfs-violaLa permanenza di Zane Ashford nel dipartimento di polizia di New York si interrompe bruscamente quando viene ferito durante una missione. Dopo essersi svegliato parzialmente cieco da un occhio, vorrebbe solo rintanarsi in un buco, ma gli amici e la famiglia non lo lasciano solo. Con riluttanza, permette al suo migliore amico di convincerlo a trascorrere la convalescenza in un ranch nel Montana. Quando giunge sul posto e conosce Cyrus Abrams, però, Zane inizia a meditare di commettere un omicidio.

Cyrus Abrams è volgare, scontroso, fissato nelle sue abitudini, e non intende cambiare per nessuno, non importa quanto stia bene Zane Ashford nei suoi jeans. Più si scontrano, più Cyrus inizia a vedere Zane sotto una luce diversa, ma si porta dietro un passato che gli ha lasciato grossi problemi e lo ha ferito più di quanto voglia ammettere… un passato che nessuno ha raccontato a Zane. Cyrus teme che, quando quest’ultimo lo scoprirà, il loro rapporto subirà una brusca frenata.

recensione-rfs-viola*spoiler*

Un poliziotto, Zane, che a causa di una ferita ad un occhio rischia di non vedere più e perdere così il suo amato lavoro, il suo mondo. Un cowboy, Cyruss, non più giovane, con un passato doloroso causato da una perdita pesante, avvenuta in maniera violenta.
Un amico in comune, Renford, che vuole salvare entrambi, e un aiutante, Brian, cowboy decisamente tanto socievole… fin troppo. Infine una bimba, Zelda, dolcissima. Questi sono i protagonisti di “Cuori feriti”, un libro che mi ha strappato più di un sorriso, ma che allo stesso tempo, mi ha lasciato anche un po’ perplessa.

Partiamo dalle parti che ho apprezzato di più: l’amore incondizionato di Zane per Zelda, sua nipote, e per Ceecee sua sorella adottiva, la grande amicizia di Renford nei confronti di Zane e il suo volerlo aiutare a uscire dal momento difficile che sta attraversando dopo il ferimento:  il poliziotto rischia di perdere  il distintivo  se il danno fisico che ha subito si rivelerà permanente.

Ren suggerisce di andare a passare la convalescenza nel ranch di Cyruss per recuperare meglio e svagarsi.

Cyruss abita in Montana, ha un ranch, è un uomo maturo, che vive solo,  dopo aver perso il marito a causa del suo “lavoro” illegale; per questa morte è stato accusato Cyruss e solo grazie a Ren è riuscito a dimostrare la sua innocenza, dopo aver passato cinque anni in carcere. Questi anni lo hanno segnato, è diventato chiuso, il carattere ancora più burbero, è scurrile e non vuole più avere una relazione seria, solo tante avventure.

Come potete immaginare l’incontro sarà tosto, due uomini feriti anche se in maniera diversa, due caratteri opposti (anche se Zane non le manda a dire) e due intermediari, Brian e Renford, che cercano smussare le spigolosità di entrambi.

Il libro mi è piaciuto ma, come dicevo prima, non mi ha fatto impazzire. A volte il carattere di Cy sembra forzato, ci sono esplosioni di rabbia per un nonnulla e due secondi dopo tornano a fare i piccioncini. La litigata finale per me poi non ha senso: Cyruss racconta il suo segreto a Zane, e lui che fa? Si arrabbia e parte? E questo dovrebbe essere un uomo adulto che sa affrontare i problemi? Ok è un poliziotto, e ciò che Cy gli confessa è un reato, ma a cosa serve arrabbiarsi? Poi Cyruss si presenta a NY chiede scusa e tutto si appiana… e ancora non capisco, il reato rimane. Forse non sono riuscita a entrare in sintonia con la storia, ed è per questo che tali situazioni, tali comportamenti, non mi hanno convinto. Peccato perché la narrazione è bella, ma il fatto di non riuscire ad amare incondizionatamente i protagonisti ha penalizzato la valutazione, che resta comunque più che sufficiente.

Se volete leggere un buon romanzo, ben scritto e ben tradotto, di due uomini testoni ma innamorati… è il libro che fa per voi.

Fiamme-Sensualità-Super-Hot NUOVA

 

Recensione a cura di: Tayla

 

Editing: MagaMagò

 

 

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

StaffRFS