Home » Recensione libri » Recensione: “Prima il cuore” di Jessi Kirby

Recensione: “Prima il cuore” di Jessi Kirby

 

 

Trama

«Non so come, ma quando fui svegliata dalle sirene, poco prima dell’alba, capii subito che erano lì per lui. Non ricordo di essere saltata giù dal letto, né di essermi allacciata le scarpe. Non ricordo di aver percorso il vialetto fino alla serie di curve che separa le nostre case. Non ricordo la sensazione dei piedi sull’asfalto, dell’aria nei polmoni, della corsa verso quello che in cuor mio sapevo già.» La notte in cui il fidanzato Trent, a soli diciassette anni, muore in un incidente stradale, il mondo di Quinn Sullivan si frantuma in mille pezzi. Niente può avere senso se hai perso l’amore della tua vita. Forse, però, se riuscisse a mettersi in contatto con le persone che hanno ricevuto i suoi organi potrebbe superare quel dolore che pare inconsolabile. Così le hanno spiegato al gruppo di sostegno che frequenta da quando Trent se ne è andato. E allora Quinn si fa coraggio e le contatta tutte quelle persone, una dopo l’altra. Tutte tranne una, quella più importante, il ragazzo che ha ricevuto il cuore di Trent, e che ha scelto di restare anonimo. Ora che finalmente ha recuperato le forze, infatti, Colton Thomas è determinato ad andare avanti per la sua strada lasciandosi il passato alle spalle. Anche se questo significa non sapere nulla della persona che gli ha permesso di tornare a vivere.
Contravvenendo a ogni regola, Quinn decide di incontrarlo ugualmente. E subito avverte una connessione particolare con lui, un legame speciale che, di giorno in giorno, diventa sempre più profondo. Trascinata dalla straordinaria voglia di vivere di Colton, Quinn torna a sorridere, anche se un terribile senso di colpa la tormenta: è giusto nascondergli la sua vera identità per paura di perderlo? E, soprattutto, come può abbandonarsi ai sentimenti che prova per lui se ogni battito del suo cuore non fa che ricordarle ciò che ha perso per sempre?

 

Recensione

Oggi vi parlo di un romanzo che mi ha lasciato una marea di sensazioni diverse, dopo aver girato l’ultima pagina. “Prima il cuore” di Jessie Kirby è la storia di Quinn Sullivan e Colton Thomas, entrambi con un passato doloroso alle spalle che non potranno mai dimenticare. La storia ha inizio con il ricordo di Quinn dell’incidente stradale che le ha portato via l’amore della sua vita. Perché continuare a vivere? Che senso può avere la vita ora che ti è stata strappata una parte di te? Ormai è su queste domande senza risposta che Quinn basa la sua esistenza. Trent non tornerà più: il suo sorriso, i suoi modi gentili, i film visti insieme sul divano di casa sua. Nessuno riuscirà a prendere il suo posto e l’amore non busserà più alla sua porta. Il dolore che si porta dentro è grande, e il gruppo di sostegno a cui partecipa consiglia alla famiglia dei donatori di comunicare con il ricevente, colui a cui sono stati donati gli organi, perché può aiutare ad affrontare la perdita. La ragazza si fa forza e riesce a trovarli tutti, eccetto uno: quello a cui è stato trapiantato il cuore e che ha scelto di restare anonimo.
Quinn non demorde e, non rispettando le regole, inizia la sua ricerca su internet, fino a che non si imbatte nel blog di Shelby Thomas che scrive del fratello Colton e di come si è salvato grazie ad un donatore. Finalmente lo ha trovato. E adesso? La voglia di incontrarlo di persona, anche osservarlo da lontano, è troppo forte per Quinn che un giorno si presenta al negozio dei Thomas. Destino vuole che i due si incontrino per davvero e, tra una gita al mare e un giro in kayak, i ragazzi iniziano ad avvicinarsi. Ma si sa, la verità prima o poi viene a galla e un segreto è difficile da custodire con chi ti sta davvero a cuore.
Che dire! La tematica affrontata in questo romanzo è ben lontana dal definirsi banale. Il romanzo ci viene presentato dal punto di vista di Quinn ed ogni capitolo comincia con un articolo scientifico o un aforisma sul cuore.

“Molte cose nella vita cattureranno la tua attenzione, ma solo poche ti cattureranno il cuore. Insegui quelle”

MICHEAL NOLAN

Le emozioni di Quinn e quel dolore che sembra non possa più trasformarsi in gioia, ti lasciano un sapore amaro in bocca. L’autrice riesce a coinvolgerti con la sua scrittura scorrevole tanto che vorresti consolare quell’anima in pena che sembra non trovare pace. Sia Quinn che Colton hanno bisogno di un nuovo inizio: solo continuando a vivere nel presente e sognando un roseo futuro, possono lasciarsi il passato alle spalle. Certo, nessuno dei due riuscirà mai a dimenticare quello che è stato, ma la vita è una e va vissuta fino in fondo.
Consigliato a chi crede che dopo la tempesta torni sempre il sole.

 

Fiamme-Sensualità-Lieve NUOVA

 

RECENSIONE a cura di Arya

 

EDITING a cura di Pandora

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

StaffRFS

StaffRFS

Lascia un Commento