Home » Recensione libri » Recensione: “Corruption” e “Conspiracy” di Marie Force – House of Crime vol.3 e vol.4

Recensione: “Corruption” e “Conspiracy” di Marie Force – House of Crime vol.3 e vol.4

 

Corruption_hm_cover_bigTrama

L’assassinio di una donna trovata uccisa nelle stanze della Casa Bianca mette in allerta di nuovo il tenente di polizia Sam Holland e il suo team. Il caso, a un primo sguardo, sembra di quelli già risolti in partenza, ma le prove indicano che la donna assassinata aveva una relazione con Henry Lightfeather, senatore irreprensibile dell’Arizona e uomo sposato. Questo dettaglio, unito al fatto che il suo fidanzato Nick Cappuano vede messa in pericolo la sua ricandidatura alle elezioni proprio a causa del personale legame con l’indagato numero uno, spinge Sam a un’analisi più attenta dei fatti. Quando si scava troppo a fondo però c’è il rischio di trovare del marcio ben nascosto e segreti capaci di distruggere la carriera di più di un esponente del governo di Washington. Nel tentativo di far luce su tutta questa intricata vicenda, Sam e Nick scoprono anche che la più grande minaccia per il loro futuro potrebbe essere qualcuno proveniente dal passato.

 

 

 

Conspiracy_hm_cover_bigTrama

Di ritorno dal viaggio di nozze, il tenente di polizia Sam Holland e il senatore Nick Cappuano desiderano solo un po’ di sana normalità dopo le tensioni antecedenti alle nozze, ma qualcuno ha altri piani in serbo per loro. Quando Sam scopre che alcuni biglietti di auguri contengono velate minacce di morte, non sa se siano indirizzate a Nick o a lei. Nel frattempo, un altro caso si apre per Sam e i suoi collaboratori: una serie di omicidi inspiegabili che coinvolgono vittime senza nemici apparenti e lontano dalle dinamiche di potere. Il primo cadavere della serie è quello del diciassettenne Daniel Alvarez ritrovato nella cella frigorifera del locale in cui lavorava, insieme a quello del proprietario. Sembra impossibile trovare un chiaro movente per queste morti, e in assenza di un collegamento evidente tra le vittime, Sam sospetta che potrebbe essere proprio lei il premio finale di un crudele gioco voluto da un’intelligente mente criminale. Appena il pericolo comincia a colpire un po’ troppo vicino a casa sua, lei si pone due obiettivi: trovare il prima possibile l’invisibile assassino e vivere abbastanza a lungo per godersi il suo “per sempre felici e contenti”

 

Recensione

Quando una serie ha una partenza così entusiasmante si ha sempre un po’ paura che il seguito non sia all’altezza,  ma per fortuna  non è questo il caso. Da pochi giorni trovate in edicola il terzo (Corruption)  ed il quarto (Conspiracy) episodio di questa serie romantic suspense davvero bella e  non posso che raccomandarvene la lettura.

In Corruption ritroviamo Sam e Nick , innamorati, che cercano   di portare avanti la loro relazione  nonostante  i mille impegni che li coinvolgono: Nick si dedica  alla sua campagna elettorale e Sam alla difficile e pericolosa carriera di poliziotta. Un nuovo caso di omicidio, che coinvolge in prima persona un senatore, porta Samantha a scoperchiare il vaso di Pandora: giovani donne immigrate e molto belle, che lavorano come donne delle pulizie negli uffici dei senatori (compreso quello di Nick), vengono uccise. L’assassino  non sembra temere di essere scoperto, facendo pensare a qualcuno di molto potente, le indagini sono difficili e l’omertà fra i rappresentanti del governo un ostacolo. Come se questo non bastasse l’ex marito di Sam, che ha tentato più volte di intromettersi fra i due finendo in prigione, viene ora rilasciato per un cavillo legale e Stahl, il viscido agente degli affari interni che incolpa Sam di avergli rubato il posto, continua a perseguitarla nel tentativo di farla sospendere. Nel frattempo, mentre Samantha comincia a vedere uno spiraglio nelle indagini,  l’assassino la  minaccia mandandole un macabro messaggio per mezzo del detective Jeannie McBride. Ma Sam non intende certo demordere, anche perché, oltre a scoprire i mandanti dietro i delitti, deve anche pensare al suo matrimonio, che Nick non intende rimandare oltre.

Ed è con i nostri protagonisti felici e innamorati, di ritorno dal viaggio di nozze che inizia Conspiracy la nuova indagine che vede coinvolta il tenente Sam ora Signora Cappuano:  una serie di delitti le cui vittime sono persone assolutamente normali, che non sembrano avere nessun collegamento fra di loro e nessuna pendenza con la giustizia. Nessun indizio, niente su cui lavorare e nel frattempo fra le migliaia di cartoline di auguri ricevute alcuni biglietti fanno pensare a velate minacce che coinvolgono sia Nick come senatore che Sam e, man mano che arrivano, appare sempre più evidente che le minacce e i delitti inspiegabili sono collegati alla coppia.

Marie Force riesce a raccontarci le sue storie come se il lettore assistesse a un telefilm, veniamo così a scoprire gli indizi e a risolvere il caso come se fossimo presenti, ma ciò che colpisce è la sua capacità di rendere il tutto bellissimo e interessante. Non solo siamo coinvolti nella relazioni fra Sam e lo stupendo Nick, sempre pronto a spalleggiarla e disposto a tutto per renderla felice, ma assistiamo alla storia d’amore fra l’agente Tommy Gonzalez  e Christina, il capo staff di Nick, che si ritrova improvvisamente padre. A quella dell’agente Cruz che è stato allevato da una madre sola che ora odia la sua ragazza perché la considera inadatta a lui, oppure al difficile ritorno alla vita del detective Jeannie McBride che, dopo il suo rapimento, non riesce a liberarsi della paura e ha continui attacchi di panico. Ma ci  sono anche  altre vicende: Skip il padre di Sam e Celia, oppure il fratello del Senatore Connor, la prima vittima, che dopo un passato di alcolismo sta cominciando una storia con l’affascinante medico legale amica di Sam e poi Scotty, un delizioso ragazzino che Nick ha conosciuto in un orfanotrofio, che penso diventerà un personaggio importante nel prosieguo della storia. Tutti questi personaggi sono perfettamente delineati con i loro pregi e i loro difetti, Sam ama le scarpe adora le Manolo e le Jimmy Choo, Nick non resiste al disordine e deve sistemare tutto ciò che è fuori posto, e tutte le loro personalità si  amalgamano nella trama rendendola varia e intrigante, ognuno ha il proprio spazio e la propria storia. Forse scoprire il colpevole di Conspiracy mi ha lasciata un po’ perplessa, ma non posso non riconoscere che questi libri sono un’esperienza di lettura davvero bella: quei libri che non riesci a mettere giù e che quando li finisci non vedi l’ora di avere fra le mani il prossimo per proseguire la storia, se amate il Romantic Suspense questa è una serie imperdibile.

 

Fiamme-Sensualità-hot NUOVE

 

Recensione a cura di: Lucia63

 

Editing a cura di: MagaMagò

 

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

StaffRFS

StaffRFS

Lascia un Commento