Home » Recensione libri » Recensione: Il contratto di Elle Kennedy (The Campus series #1)

Recensione: Il contratto di Elle Kennedy (The Campus series #1)

 

Trama

 

Hannah Wells è una studentessa modello. Una di quelle ragazze intelligenti che al college non godono di nessuna popolarità. Ora si è presa una bella cotta per il ragazzo più fico della scuola, ma c’è un problema: per lui Hannah non esiste. Come fare per farsi notare?

Garrett Graham è un bad boy, ed è anche uno dei ragazzi più popolari della scuola, grazie alle sue imprese sul campo da hockey. Ma le speranze di un grande futuro rischiano di andare in fumo perché i suoi voti sono troppo bassi. Avrebbe bisogno di un aiuto per superare l’esame finale e poter diventare un giocatore professionista…

E allora è naturale che i due stringano un patto. Hannah sarà la tutor di Garrett fino alla fine dell’anno. In cambio, Garrett fingerà di uscire con lei per accrescere la sua fama: a quel punto tutti la noteranno di sicuro. Ma qualcosa va storto e quel bacio in pubblico, tra Hannah e Garrett, non sembra poi così falso…

Recensione

Eccomi qui ancora fresca di lettura! Per questo romanzo mi sono voluta immediatamente mettere a lavoro. Perché? Ve lo spiego subito…

Lei è Hannah iscritta alla facoltà di musica, una studentessa modello e una cantante straordinaria. Avete presente la ragazza acqua e sapone della porta accanto? Questa è la descrizione adatta a lei, una ragazza semplice, ma che in fatto di ragazzi punta molto in alto. Ha preso infatti una cotta per un atleta del college che frequenta, il suo nome è Justin, che però non sa neanche che lei esista.

Lui non sa che esisto.

Per la milionesima volta in tre quarti d’ora, lancio un’occhiata verso Justin Kohl, e lui è così meraviglioso che mi si strozza il fiato in gola. Per quanto probabilmente dovrei trovare un altro aggettivo: i miei amici maschi insistono nel dire che agli uomini non piace essere definiti meravigliosi.”

Essendo Hannah molto timida, non riesce a farsi avanti con lui, ecco perché decide di accettare una proposta che non può rifiutare.

Lui è Garrett, il capitano della squadra di Hockey sul ghiaccio, gran bel ragazzo; ha tutto e basta che schiocchi le dita perché le ragazze cadano ai suoi piedi. Iscritto alla Facoltà di Storia non è lo stereotipo dell’atleta macho e stupido, no, anzi, è molto intelligente e, per mantenere il suo posto all’interno della squadra, deve lavorare sodo, sia sul campo che a scuola. Ecco perché dopo aver preso una C- al suo compito di Storia Filosofica deve trovare un modo per recuperare il pessimo voto e rialzare la sua media. Hannah e Garrett s’incontrano, anzi si scontrano, in aula e qui inizia la loro storia.

Proprio quando arriviamo alla porta, inciampa nel nulla e i libri che ha in mano si rovesciano sul pavimento.

«Merda! Sono proprio un’imbranata».

Si mette in ginocchio, e io faccio lo stesso, poiché, contrariamente a quanto ho affermato in precedenza, posso comportarmi da gentiluomo, quando voglio, e ciò che farebbe un gentiluomo è aiutarla a raccogliere i suoi libri.

«Oh, non devi. Ce la faccio», insiste lei.

Ma ho già preso in mano il suo compito, e resto a bocca aperta quando vedo il voto che ha preso.

«Porca puttana. Hai ottenuto il massimo dei voti?», domando.”

Nulla di più facile per Garrett se non chiederle di dargli ripetizioni, se non fosse che Hannah non ha alcuna intenzione di aiutarlo! Il nostro capitano parte quindi all’attacco senza mai demordere per ottenere il suo aiuto, ragazzi, le prova veramente tutte senza alcun risultato fino a quando la vede a una festa della Confraternita Sigma: a quel punto ha la certezza di ottenere ciò che vuole.

«Quindi hai intenzione di aspettare che sia lui a chiedertelo?». Mi guarda accigliata. «Lasciami immaginare: pensi che non lo farà».

«So che non lo farà». Alzo leggermente le spalle. «Gli uomini sono tutti interessati alla caccia, Wellsy. Gli stai rendendo la cosa troppo facile».”

«Credimi, Wellsy, se ti fai vedere a braccetto con me, se ne accorgerà». Faccio una pausa, fingendo di pensarci su. «Ascolta: il prossimo sabato c’è una festa, e ci sarà anche Rubacuori».

«Primo: non chiamarlo così. E secondo: come fai a sapere che ci sarà?», dice lei sospettosa.

«Perché è la festa di compleanno di Beau Maxwell. Sai, il quarterback? Ci sarà tutta la squadra». Alzo le spalle. «E ci saremo anche noi».

«Mmm hmmm. E cosa succede quando arriviamo?».

Fa finta di essere disinvolta, ma so di averla portata esattamente dove voglio.

«Socializziamo, ci facciamo qualche birra. Ti presento in giro come la mia ragazza. Le altre pupe vorranno ucciderti. I ragazzi si chiederanno chi sei e perché non ti avevano mai notata prima. Anche Kohl se lo chiederà, ma noi lo ignoreremo».

«E perché dovremmo farlo?»

«Perché questo lo farà impazzire, e ti farà apparire ancora più irraggiungibile».”

Visto che la nostra Hannah vuole conoscere a tutti i costi Justin, decide quindi di aiutare il capitano. Quello che i due ragazzi non si aspettavano è la piega che questo loro accordo prenderà col passare del tempo.

Il bello di questo libro è proprio il fatto che, durante la lettura, nella mia testa prendevano vita diverse possibili opzioni e, quando ero certa di come potesse continuare… Dadaaa loro due si comportavano diversamente, mescolando le carte in gioco! Non sapevo mai dove la scrittrice volesse portare la trama. Mi sono resa conto così che questo non è un semplice romanzo, no, è molto di più. Quasi in punta di piedi, vengono toccati argomenti importanti in un modo molto delicato, eh sì perché sia Hannah che Garrett portano dentro un macigno che per quanto cerchino di soffocarlo, alla prima occasione torna fuori sbattendoli di fronte alla realtà. Entrano quindi in gioco la fiducia in se stessi e negli altri, la forza che nasce dal dolore e la voglia di andare avanti al meglio.

Concludo invitandovi a leggere questo primo capitolo di Elle Kennedy e spero vivamente che i prossimi tre capitoli saranno altrettanto emozionanti e divertenti. Sono più che certa d’innamorarmi dei prossimi personaggi così com’è successo per Wellsy (Hannah) e Garrett.

Fiamme-Sensualità-hot NUOVE

Violenza-Nulla

Recensione a cura di:

Bettybu

Editing a cura di:

Bettina

Lascia un commento

Clicca G+ - aiuta a far crescere il sito

StaffRFS

StaffRFS

Lascia un Commento