Home / Adult / Recensione: “Cinquanta Sfumature di Grigio” di E.L. James

Recensione: “Cinquanta Sfumature di Grigio” di E.L. James

Trama

  Christian e Ana 2  Quando Anastasia Steele, graziosa e ingenua studentessa americana di 21 anni incontra Christian Grey, giovane imprenditore miliardario, si accorge di essere attratta irresistibilmente da quest’uomo bellissimo e misterioso. Convinta però che il loro incontro non avrà mai un futuro, prova in tutti i modi a smettere di pensarci, fino al giorno in cui Grey non compare improvvisamente nel negozio dove lei lavora e la invita ad uscire con lui. Anastasia capisce di volere quest’uomo a tutti i costi. Anche lui è incapace di resisterle e deve ammettere con se stesso di desiderarla, ma alle sue condizioni. Travolta dalla passione, presto Anastasia scoprirà che Grey è un uomo tormentato dai suoi demoni e consumato dall’ossessivo bisogno di controllo, ma soprattutto ha gusti erotici decisamente singolari e predilige pratiche sessuali insospettabili… Nello scoprire l’animo enigmatico di Grey, Ana conoscerà per la prima volta i suoi più segreti desideri. Tensione erotica travolgente, sensazioni forti, ma anche amore romantico, sono gli ingredienti che E.L. James ha saputo amalgamare osando scoprire il lato oscuro della passione, senza porsi alcun tabù. Il successo senza precedenti della trilogia Cinquanta sfumature, di cui questo è il primo volume, è iniziato grazie al passaparola delle donne che ne hanno fatto nel mondo un vero e proprio cult. Come un ciclone inarrestabile, la passione proibita di Anastasia e Christian ha conquistato le lettrici prima attraverso la diffusione in ebook, poi in edizione tascabile, ponendosi al primo posto in tutte le classifiche del mondo.

Recensione

In vista dell’uscita del tanto atteso film su questa saga, mi sono messa al PC per recensire il primo libro della serie. Questo perché mi sono accorta, insieme alle altre ragazze dello staff, che non avevamo fatto nessuna recensione in merito e non potevamo assolutamente lasciare le cose così. Perciò eccomi qui a scrivere del mio adorato Christian Grey.
Oramai i libri sono usciti da qualche tempo, quindi molte di voi si saranno fatte un’opinione personale in  proposito. C’è chi li ama alla follia (come la sottoscritta), e c’è chi li odia.
Come ho già detto, per quanto mi riguarda io li amo e vi confesso che ho letto e riletto tutti i romanzi talmente tante di quelle volte che ormai ho perso il conto.
Ma veniamo al nocciolo della questione, perché in teoria vi dovrei parlare del libro e dei personaggi ma… vi chiedo scusa fin d’ora, perché credo che il mio entusiasmo mi porterà ogni tanto a divagare.

christian 2Considerando che molte di voi avranno già letto il libro, non vi parlerò della storia in sé. Un po’ per evitare di annoiarvi, un po’ perché potrebbero esserci persone che non l’hanno letto e non voglio fare spoiler. Vi parlerò invece dei personaggi.
Il primo e indiscusso protagonista della serie è naturalmente Christian Grey e come non amarlo se già quando Anastasia Steele, la prima volta che lo vede, pensa: 

“Giovanissimo…. e bello, bello da morire. È alto, indossa un elegante completo grigio, una camicia bianca, una cravatta nera, ha una ribelle chioma biondo rame scuro e intensi, luminosi occhi grigi che ti scrutano con attenzione. Ci metto qualche istante a trovare la voce”.

Ecco, quando leggo questa parte mi dico: “E che cavolo! Capitasse mai a me”. Gli unici uomini che abbia mai visto negli uffici dirigenziali (e sono un’impiegata) erano dei cessi! Vorrei aver avuto la sua fortuna…
Già da questo punto, lui è diventato il mio Chris. Vorrei potervi far sentite il sospiro che ho fatto adesso scrivendolo, ma considerando che non è possibile, ve l’ho fatto presente.
Per quanto riguarda lui, ho dovuto aspettare l’ultimo libro della sig.ra James per sapere cosa pensava Christian di Anastasia, con il breve racconto del loro incontro visto dal punto di vista del protagonista maschile della storia. Vi assicuro che è valsa la pena aspettare.

“Un certo scompiglio vicino alla porta mi fa alzare in piedi, mentre un vortice di capelli castani, pelle chiara e stivali marroni si tuffa a capofitto nel mio ufficio. Alzo gli occhi al cielo e reprimo la naturale reazione di fastidio per tanta goffaggine, mentre mi precipito verso la ragazza che è atterrata con le mani e le ginocchia sul pavimento. La prendo per le spalle e la aiuto a rimettersi in piedi. Due luminosi e imbarazzati occhi azzurri incontrano i miei, e io mi blocco di colpo. Sono di un colore straordinario – azzurri, ingenui – e per un terribile istante ho la sensazione che lei possa leggere dentro di me.”

Ana 1Mi trovo a essere d’accordo con lui solo per la goffaggine, perdonatemi, ma a me le donne non interessano, quindi Anastasia non mi ha procurato nessun sospiro estatico.
Quello che posso dire è che con “Cinquanta sfumature di grigio” è cominciata, almeno per la sottoscritta, l’avventura nel mondo di questa saga.
In questo primo capitolo cominciamo a conoscere i personaggi e il carattere dei due. Se lui è autoritario, possessivo e maniaco del controllo, lei invece è goffa, ingenua, dolce, anche se sotto sotto nasconde un carattere forte. Ma del resto ne ha bisogno per stare con lui.
Molti ritengono che sia un libro BDSM, ma non è così. Ne ho letti tanti da quanto è uscita questa saga e confesso che, pur essendoci alcuni accenni su questo argomento, non è forte come molti altri.
Christian nasconde un segreto e già in questo primo libro ce ne rendiamo conto, ma bisogna aspettare i prossimi per capire quali sono i suoi problemi. Tutto il suo essere maniaco del controllo denota una certa fragilità che scoprirete leggendo i libri successivi.
Ana, d’altro canto, per molto tempo si sminuisce, non si ritiene all’altezza del suo uomo e questo la rende ancora più insicura. Sarà la sua forza d’animo a farle superare tutte le difficoltà che si presenteranno. Il loro amore sarà un dare e avere.
Ora veniamo all’unica pecca: la fine di questo primo libro mi ha lasciata con l’amaro in bocca. Ero scioccata e non vedevo l’ora dell’uscita del secondo romanzo per sapere come sarebbe proseguita la storia tra i due, e devo dire che sono stata ripagata.
Mi sono piaciuti molto anche gli altri protagonisti della serie, cioè il fratello di Christian, Elliot, che qui cominciamo a conoscere, e l’amica di Ana, Katherine Kavanagh, che è una ragazza decisa che sa quello che vuole.
Vorrei continuare a scrivere, ma se lo faccio penso che probabilmente mi ritroverò a dilungarmi e annoiarvi, quindi concludo consigliando il libro a chi non l’ha letto, mentre a chi l’ha fatto e gli è piaciuto, di rileggerlo.
Da questa recensione si è capito che il libro mi è piaciuto tantissimo? Voi che dite? Spero che anche a voi possa capitare lo stesso. Chi ha letto e ha amato come me questa saga, credo che mi capirà.
Ora vi saluto e vi auguro buona lettura. A presto!

Fiamme Sensualità hot

Recensione a cura di:

LadyShanna

Editing a cura di:

Firma-Lady-Cassandra

Veronica.Lady Shanna

Veronica.Lady Shanna
Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Recensione: Amami prima che vengano a prendermi: Un’intensa storia d’amore gay ai tempi della Seconda Guerra Mondiale di Giulia Amaranto

  Una notte, nel pieno della II Guerra ...