Home » Recensione libri » Recensione: “Chiedimi quello che vuoi” di Megan Maxwell

Recensione: “Chiedimi quello che vuoi” di Megan Maxwell

Trama

Eric Zimmerman, proprietario della compagnia tedesca Müller, dopo la morte del padre decide di recarsi in Spagna, per visitare tutte le filiali del gruppo. A Madrid, nella sede centrale, conosce Judith, una giovane segretaria, intelligente e sexy, di cui si invaghisce all’istante. Da quel momento ha un unico obiettivo: possederla. Attratta dal suo capo, Judith abbandona ogni speranza di resistergli e, totalmente disarmata, cede e si presta ai suoi giochi sessuali. All’inizio turbata, poco a poco si lascia avvolgere dalla spirale di piacere completamente nuovo, inatteso e pervasivo. Impara a conoscere così il vero senso della lussuria e della passione più sfrenate, vivendo, giorno dopo giorno, pulsioni e fantasie che non aveva mai osato immaginare. E sono sensazioni che la appagano e inebriano a tal punto da non riuscire più a farne a meno…

Recensione

Per la prima volta sono in difficoltà … non so dirvi se il libro mi è piaciuto o meno. Iniziamo con la parte facile il libro: è hot, decisamente hot … scene descritte con dovizia di particolari, ma non volgari e decisamente eccitanti. Jud, la protagonista, è una ragazza spagnola giovane, carina e solare che attrae Eric, titolare della sua azienda, giovane anche lui (31 anni), eredita la ditta alla morte del padre. Quando si incontrano in ascensore lui la vuole, lei rimane affascinata non sapendo che è il grande capo, quando lo capisce cerca di mantenere un certo distacco ma Eric non demorde. Vanno a cena in un famoso ristorante, dopo cena lui le fa capire per cos’altro è rinomato il ristorante e le propone di “giocare” insieme. Inutile dire che dopo un no, iniziano a frequentarsi e a “giocare” insieme … bene qui entriamo nella parte calda, ma che non mi ha preso. Mi spiego meglio … ho letto diversi erotici e alcuni mi sono piaciuti molto, altri non mi hanno entusiasmato, altri ancora li ho trovati banali. Questo non so in che categoria metterlo, perchè non mi è dispiaciuto ma nemmeno entusiasmata! Forse perchè i personaggi non li ho trovati in sintonia con me, oppure l’autrice non è riuscita a farmeli amare, non so c’è qualcosa che mi sfugge. Lui ha gusti particolari (no niente BDSM), si eccita molto quando vede lei fare sesso con altre persone, lei invece ha sempre fatto sesso “normale” e rimane spiazzata da certe richieste ma anche intrigata, per farlo felice prova e le piace. Ci sono scene di amore saffico cosa strana, nonostante lei dica che non le piacciono le donne, quando si ritrova a fare un 69 con una donna yuhuuuuu avanti Savoia! E poi dice che l’ha fatto per lui… Lui si imbufalisce se vede un uomo che ci prova con lei… ma se la sera prima l’hai servita ad un tuo amico su un piatto d’argento adesso ti dà fastidio che uno sconosciuto ci provi? E ci prova e basta… ecco forse tutte queste cose contrastanti mi hanno un pò destabilizzato! Lei è focosa, tosta, ma davanti a lui si sottomette senza problemi, magari prima dice no e poi lo fa lo stesso… lui dice che vuole solo sesso ma poi parte in quarta con scenate di gelosia e preoccupazioni per la sua salute di lei. Capirete leggendo il libro, fino al finale sconcertante, che mi ha lasciato perplessa (stesse motivazioni di cui sopra)… leggerò il secondo per curiosità, per vedere se la storia aprendosi ancora mi darà emozioni diverse e mi entusiasmerà di più. Per ora posso dire solo leggetelo se vi ho incuriosito, magari a voi farà impazzire o magari la penserete come me… fatemi sapere… buona lettura e prendetevi un bel bicchierone di the ghiacciato per placare i bollenti spiriti nella lettura.

Fiamme Sensualità super hot

Tayla

 

 

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

Veronica.Lady Shanna

Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...

Lascia un Commento