Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione: Chicago Med – 6×02

Recensione: Chicago Med – 6×02

Ritorna Chicago Med con la puntata 6×02 per l’ultimo appuntamento del 2020 prima della pausa dovuta al Covid 19. Qui potete leggere la recensione della puntata precedente.

Chicago Med

Progetto grafico a cura di Vita Firenze

La puntata di oggi di Chicago Med  si apre con l’ennesimo problema per Will Halstead: è rimasto senza casa (gli sceneggiatori lo odiano e andando avanti con l’episodio ne avremo ulteriore conferma ;)).

Infatti con il trasferimento di Hannah in riabilitazione e la sua intenzione di trasferirsi in Florida, il nostro povero medico è stato di nuovo sfrattato. Si lamenta con Maggie confessandole che si sente com’era al suo primo anno di pratica: appena lasciato e senza casa.

Maggie gli risponde che con le dimissioni di Lanik la sua vita potrebbe cambiare: è possibile che possa diventare responsabile del pronto soccorso, d’altra parte è il medico con la maggiore anzianità. Will ammette di non averci minimamente pensato ma è compiaciuto dalla prospettiva.

Arriva in ospedale un uomo che ha subito un incidente. Will, che lo prende in carico, gli fa delle domande per capire il grado di consapevolezza ma il paziente è confuso. Ha un versamento nei polmoni ma la cosa strana è che presenta delle sacche d’aria all’interno del corpo, di cui una addirittura nella testa!

Ovviamente il reparto più terribile è quello COVID, dove April lavora attivamente, sia curando i pazienti, sia cercando di mantenere i rapporti tra di loro e i rispettivi cari, fuori dall’ospedale. Una delle sue pazienti è una ragazzina, cardiopatica, che si trova sotto la tenda per l’ossigeno. La madre di lei è ovviamente molto preoccupata per la sorte della figlia.

Chicago Med - 6x02

Come dicevamo prima, è chiaro che gli sceneggiatori di Chicago Med odiano Will e fanno ricadere su di lui le peggiori situazioni! È il momento per Sharon Goodwin di nominare il nuovo responsabile del P.S. e qual è la scelta del comitato? Ethan Choi! Il povero Will si ritrova di nuovo segato!

E Ethan è un medico inflessibile e un altrettanto implacabile direttore. Comincia subito col farsi mandare da Will tutta la documentazione del caso del suo paziente, l’uomo con le sacche d’aria, esortandolo a effettuare ulteriori esami, come se lui stesse invece dormendo.

Natalie deve seguire una detenuta giunta in ospedale alla 37^ settimana di gravidanza con nausea e pressione alta. La povera ragazza è ammanettata al letto e Natalie è un po’ insicura su come gestire tutta la situazione. Come risultato la paziente richiede un’ostetrica al posto della Manning. Certe volte ha un modo di fare questa donna!

Will chiede un consulto con il neurochirurgo Sam Abrams, il quale, davanti al paziente, suggerisce come rimedio per l’aria intrappolata nella testa di praticare un bel buco nel cranio! Will cerca di trovare una soluzione meno invasiva. Uscendo dalla stanza, Sam incontra Ethan e non può trattenere una battuta sarcastica sulla sua nomina. Tra i due non corre buon sangue.

La paziente della dottoressa Manning ha una crisi convulsiva proprio mentre è arrivata l’ostetrica che dovrebbe seguirla. La dottoressa non può che confermare la diagnosi di pre empclasia e sottoporre la donna a cesareo d’urgenza.

April è una grande! La sua giovane paziente va in sofferenza respiratoria e il medico non ritiene il caso di intubarla, in quanto i suoi valori sono ancora nella norma. April allora richiede il parere di un altro medico, inimicandosi quello che ha fatto la prima diagnosi. Arriva Ethan e supporta April nella richiesta di intubazione della ragazza.

Il dottor Charles deve interrompere la sua sessione di “chiacchiere” con il dottor Marcel perché la figlia lo ha chiamato ripetutamente preoccupata per la madre, che sta male da qualche giorno. Quando Charles arriva, l’ex moglie fa giusto in tempo a vomitargli sangue davanti e immediatamente viene chiamata un’ambulanza. Marcel, che si occupa di lei, le trova un’ulcera duodenale e procede con un piccolo intervento.

Ethan si sta occupando attivamente del caso di Will, rifiutando la sua diagnosi iniziale di un trauma dovuto a un’ablazione cardiaca effettuata in precedenza e imponendogli invece di sottoporre il paziente a una broncoscopia. Insomma il nuovo responsabile di medicina d’emergenza sta rivelando il suo vero carattere!

Chicago Med - 6x02

Ma Ethan non sa proprio tutto! La broncoscopia risulta negativa e l’uomo subito dopo ha una crisi respiratoria che lo costringe a essere intubato. I due hanno un’animata discussione sul fatto che Ethan non abbia ascoltato le idee di Will facendo invece valere la sua superiorità gerarchica per portare avanti il caso. Sarà l’intervento che viene fatto sul paziente a togliere ogni dubbio: Will aveva ragione e Ethan torto.

La giovane paziente di April sta morendo e lei cerca di convincere Ethan a infrangere la regola del reparto COVID per far entrare la madre e consentirle di stare insieme alla figlia fino alla fine. Ma Ethan rifiuta il permesso in quanto il rischio di contagio è troppo alto. Dopo la ramanzina che gli fa Will, però, comincia ad avere dei dubbi e autorizza l’ingresso della donna, come richiesto da April. Purtroppo è tardi, April non riesce a comunicare con lei che viene portata al reparto COVID dopo poco, anch’essa positiva.

Chicago Med - 6x02

La dottoressa Manning, alla fine, decide di agire per tutelare la sua paziente e la bimba appena nata e si oppone al trasferimento della neonata con la forza, per poi aggredire una guardia carceraria e finire ammanettata lei stessa!

Will decide di chiamare la Goodwin per chiederle per quale motivo non sia stato scelto come capo del reparto, data la sua anzianità rispetto a Choi, ma la direttrice gli rivela che lui non è mai stato una opzione possibile, troppo impulsivo, troppe decisioni sbagliate nel passato, troppe scelte infelici, compresa quella di avere una relazione con una collega tossicodipendente senza avvertire del problema i suoi superiori. Will chiude la telefonata molto amareggiato.Alla fine contatterà una dottoressa che gli aveva proposto un lavoro di ricerca e che lui aveva rifiutato. Forse è giunto di momento di aprire un altro orizzonte!

Non so quanto potrà reggere ancora April, sottoposta a una pressione immane nel reparto COVID. Ethan è molto preoccupato per lei ma la ragazza è testarda. Cosa succederà adesso?

Vi lascio con il trailer della 6×03 di Chicago Med,che vedremo a gennaio.

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

StaffRFS

Lascia un Commento