Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione: Chicago Med – 6×03

Recensione: Chicago Med – 6×03

I medici di Chicago Med sono tornati con il terzo episodio dal titolo “Do You Know the Way Home” dopo la lunga pausa. Prima di leggere cosa è successo questa volta, eccovi qui lo scorso episodio. Buona lettura!

Chicago Med

Progetto grafico a cura di Vita Firenze

Dunque, se ricordate bene, il povero Will Halstead (che gli sceneggiatori odiano, evidentemente), si è ritrovato deluso un’ennesima volta, dopo aver cullato, per qualche ora, l’illusione di poter essere messo a capo del pronto soccorso.

La rinuncia di Lanik però ha fatto sì che il nuovo direttore sia Choi! Il medico, davvero capace, ha anche la stoffa del capo ma forse quello che gli manca un pochino è l’abitudine a delegare, ovvero a fidarsi del fatto che chi sta sotto di lui sia in grado di eseguire un lavoro ben fatto!

Infatti, dopo aver sentito la Goodwin, la quale gli ha annunciato che, a causa del COVID, il pronto soccorso di un ospedale concorrente, è addirittura stato chiuso, Choi decide di risistemare il reparto e chiama di nuovo April. La ragazza, da quando è cominciata l’emergenza, sta seguendo, con grandissima abnegazione, il reparto infettivo riservato ai malati COVID.

È un lavoro molto duro, molti degenti muoiono e, a causa dell’alto livello di contagiosità, sono veramente soli e April sente che, per una volta, sta facendo davvero qualcosa di utile per gli altri.

Chicago Med - 06x03

Ma Choi è inflessibile e la donna deve tornare alla medicina d’emergenza.

Will ha deciso di inserirsi come medico nel programma di trial di un nuovo farmaco per la cura delle cardiopatie. Arriva di lì a poco in reparto un anziano con problemi di cuore, nonostante sia già sotto terapia farmacologica. Will propone all’uomo di entrare nel programma di test del nuovo farmaco e il paziente accetta, dopo qualche titubanza. Maggie, che lo ha assistito, ha però dei dubbi che l’anziano malato abbia compreso veramente il programma a cui ha aderito.

Sembra che tra la dottoressa Manning e il dottor Marcel stia nascendo qualcosa. Gli sguardi, le risatine, le battute, insomma forse forse Natalie esce finalmente dalla crisi sentimentale che la attanaglia da tempo e il dottor Marcel, che ha fama di essere un vero tombeur de femmes, ha l’aria di essere molto interessato.

I due si trovano a curare una giovane donna, paramedico, giunta in ospedale a causa di una coltellata alla schiena, rimediata durante un soccorso. Appare subito chiaro agli occhi di Natalie che i due hanno dei trascorsi. Infatti Marcel scherza sul fatto che se davvero la donna voleva incontrarlo sarebbe bastata una telefonata invece di farsi accoltellare! La ragazza riesce a trovare la forza di fare una risata e chiede al suo vecchio amico di non procedere, se possibile, chirurgicamente, poiché tra sole due settimane dovrà sposarsi.

Marcel, che di solito taglierebbe di tutto e di più, acconsente alla richiesta, lasciando stupefatta la stessa Natalie.

Arriva in pronto soccorso una ragazza molto giovane e spaventata. Il dottor Charles viene chiamato in assistenza psicologica perché la paziente ha bisogno di una flebo e, a quanto pare, ha paura degli aghi. Durante la procedura, effettuata da April, Charles fa alla ragazza qualche banale domanda sulla sua vita, per cercare di metterla a suo agio, ma le risposte sono vaghe e contraddittorie e sia April che lo stesso dottor Charles hanno l’impressione che ci sia qualcosa che non funziona.

Chicago Med - 06x03

Giunge in ospedale anche la figlia dell’anziano paziente che Will ha convinto a entrare nel programma di test del nuovo farmaco. La donna, quando viene a sapere dell’iniziativa, si mostra subito contraria chiedendo a Will di togliere il padre dal progetto e di procedere subito con l’intervento chirurgico che, da quanto le ha spiegato il cardiologo, dovrebbe risolvere il problema.

Will obietta però che il padre è molto anziano e difficilmente potrà essere operato, viste le sue precarie condizioni ma la donna si intestardisce chiedendo di avere subito un cardiologo a consulto.

La stessa Maggie chiede a Halstead se è davvero convinto che il paziente sia valido per il test o se invece il programma sta prendendo il sopravvento su quello che è l’interesse del paziente. Will però ribadisce che sta facendo il meglio per il malato

La giovane paziente di April e Charles desta sempre più preoccupazione: sbaglia il nome dei bambini a cui starebbe facendo da baby-sitter, non ha documenti né un alcun contatto al quale riferire in caso di problemi. Insomma è un bel mistero, April è convinta che la ragazza sia vittima di violenza, che qualcuno la stia tenendo prigioniera, magari dopo averla rapita. Choi cerca di calmare le fantasie della collega ma accetta che i due facciano le verifiche del caso, trattenendo la ragazza per un po’ di tempo.

Nel frattempo la paziente di Marcel e Natalie peggiora, purtroppo la terapia farmacologica non è sufficiente e la donna deve essere sottoposta a un intervento per riparare i danni subiti dal rene a causa della coltellata.

Will, convinto della bontà del programma, cerca di convincere la figlia del suo paziente a farlo partecipare ma la donna si arrabbia moltissimo e cerca di portare via il padre, fino a sollevarlo di peso dal letto, questo però provoca nell’uomo una crisi cardiaca e Will deve intervenire immediatamente. Quando finalmente riesce a stabilizzare il paziente, la figlia dello stesso, che lo attendeva fuori dalla camera, arriva addirittura a schiaffeggiarlo!

Chicago Med - 06x03

La situazione della ragazza seguita da Charles e April è davvero sconcertante. Quando i due le portano il tablet, per procedere alla firma della dismissione, la giovane guarda il dispositivo senza capire cosa sia o cosa debba farsene. A quel punto ai medici viene il sospetto che la giovane possa essere stata rapita da bambina e quindi, dopo molti anni di prigionia, non sia al corrente degli sviluppi della tecnologia.

Aiutati da Choi, ormai convinto che i due abbiano ragione, attraverso un’app riescono a trasformare il volto della ragazza in quello che avrebbe potuto essere il suo viso da bambina. Non appena appare la foto Charles capisce immediatamente che si tratta del rapimento di una bimba avvenuto qualche anno prima e che aveva fatto molto scalpore.

April e Charles si recano a casa della presunta madre, la quale inizialmente rifiuta addirittura di vedere la ragazza, per paura di soffrire di una nuova speranza tradita, come le era già successo in passato ma una volta convinta si reca in ospedale. La giovane riconosce immediatamente sua mamma e le due si possono riabbracciare dopo anni di separazione! Una scena commovente e tristissima al tempo stesso.

Chicago Med - 06x03

Il paziente cardiopatico di Will ha una nuova complicanza e questa volta il nostro dottore deve intervenire d’urgenza. Insieme a Maggie, effettua una procedura molto complessa, sotto gli occhi sospettosi della figlia dell’uomo. La manovra però ottiene l’effetto desiderato e l’anziano si riprende.

A quel punto la figlia, piena di rimorsi, si scusa con Halstead e gli chiede se il padre possa essere nuovamente inserito nel programma ma Will le risponde che, purtroppo, dopo la complicanza che ha avuto non è più candidabile. Insomma se la donna avesse evitato di trascinarlo fuori dal letto a quest’ora le cose sarebbero un po’ diverse!

Una bella puntata, molto piena di avvenimenti.

Come al solito a Will ne succedono sempre di tutti i colori e la mia speranza è che prima o poi capiti anche a lui qualcosa di bello! Quanto a Natalie e Marcel… vedremo!

Alla prossima!

Click to rate this post!
[Total: 2 Average: 3]

Serena Oro

Serena Oro
Lilian Gold

Lascia un Commento