Home / Recensione libri / Recensione: “Cantami d’amore” di Jenny Anastan

Recensione: “Cantami d’amore” di Jenny Anastan

Trama

Asia ha ventidue anni, ma vive la vita come se ne avesse cinquanta. La madre è caduta in depressione da quando il padre le ha abbandonate, per inseguire il desiderio di sfondare come solista nel mondo della musica. Asia deve quindi sobbarcarsi parecchio peso: lavorare, occuparsi di quel buco di appartamento in cui abitano in una piccola provincia del nord Italia e, assicurarsi, che le condizioni di sua madre non peggiorino.
Da quando ha lasciato Federico, il ragazzo che è stato al suo fianco per sei anni, le resta un unico svago: quello di fermarsi ogni giorno in un negozio di dischi, e perdersi tra le copertine di centinaia di cover. Perché la passione per la musica è l’unica cosa che il padre le ha lasciato.
E proprio durante una di quelle piccole fughe dalla sua difficile vita quotidiana che viene avvicinata da uno dei commessi del negozio: Andrea.
Lui è la boccata d’aria che Asia aspettava da anni, il raggio di sole che riesce a illuminare la sua vita cupa. E in poco tempo si lascia travolgere da questo ragazzo, che al contrario suo, vive ogni giorno con il sorriso sulle labbra e la voglia di esaudire il suo più grande sogno: sfondare con la sua band. Ma quando tutto sembra procedere per il meglio, le cose precipitano.
Il passato sembra non volerle dare via di scampo, attendendola malefico. Dietro ad ogni angolo, pronto a darle in calcio definitivo e rispedirla nel buio.
Ad Asia non resterà che tentare di aggrapparsi con le unghie al piccolo spiraglio di luce che le è rimasto.

Recensione

Buondì lettrici! Come proseguono le vostre letture? Le mie a rilento, ma direi bene. Anche oggi sono soddisfattissima del libro letto. Ho ancora gli occhi luccicanti.
Bene, avete capito che mi ha suscitato emozioni e non poche. Davvero. I protagonisti sono Asia e Andrea, due giovani amanti della musica. Come apprenderete dal titolo, il romanzo parla anche di musica e io ho apprezzato tanto i vari riferimenti artistici e musicali che l’autrice espone con egregia maestria. Posso dirlo? L’ho adorato e vi giuro che vorrei svelarvi una cosa che mi è rimasta nel cuore, ma poi vi toglierei ogni sorpresa e quindi appuntatevi solo: “IL PRIMO TI AMO” l’ho adorato!
Asia ha avuto una vita difficile, è cresciuta praticamente da sola poiché il padre ha lasciato lei e sua madre quando era ancora una bambina. Sua madre, in conseguenza alla perdita, si è chiusa in se stessa, non più in grado di badare a se stessa figurarsi di una figlia. Asia ha affrontato l’adolescenza crescendo senza una figura paterna, né la possibilità di vivere in una famiglia. Niente feste, niente cene tra parenti. Tutto per colpa di suo padre che è andato via per realizzare il suo sogno: cantare. E da lui lei ha ereditato la passione per la musica e il canto. Asia ha un’amica: Sara che è il suo più grande punto di riferimento. E lo era anche Federico, il suo ex, che credetemi non vi starà per nulla simpatico. Lo odio (poi mi direte eh).
Ma parliamo di Andrea… che dolcezza ragazze. Credetemi vi conquisterà come ha fatto con me.
Andrea lavora nel negozio di suo zio, indovinate? Un negozio musicale che Asia frequenta assiduamente. Tra loro scatta qualcosa e tra un gioco musicale, domande a ritmo di musica, sorrisi e dolci attimi conditi di melodie vivrete i loro primi momenti. Ma la storia non è per nulla semplice, ci sono vecchie storie, ex in giro e un padre… una madre… una st…za e bippp non posso dirvi altro, se non LEGGETELO! Non ve ne pentirete.

Fiamme-Sensualità-Medio NUOVA

Recensione a cura di:

Firma-Loveangel

Editing a cura di:

LadyLightmoon1

Clicca G+ - aiuta a far crescere il sito

Veronica.Lady Shanna

Veronica.Lady Shanna
Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...

Lascia un Commento

x

Check Also

Recensione MM:”Assaporare l’oscurità “di Tibby Armstrong

          Titolo: Assaporare l’oscurità ...