Home / M//M / Recensione: “Bugie e seduzione” di Allison Cassatta – Peccato e seduzione #2

Recensione: “Bugie e seduzione” di Allison Cassatta – Peccato e seduzione #2

 

Dreamspinner Press, acquistabile qui

Trama viola

La vita di Jason è orribile. Prima Jansen, il suo migliore amico, il ragazzo di cui era innamorato, si sposa con un uomo che lui considera la feccia della terra. Poi deve vedersela con un collega che ha una cotta pazzesca per lui. Gestisce una gastronomia durante il giorno e il palco di un night club la notte. Per lui, il caos è uno stile di vita: nulla potrebbe renderla peggiore. Fino a quando al club non incontra una celebrità locale, presumibilmente etero, e i suoi veri problemi iniziano.
Bradley Britt ha tutto: fama, una casa in periferia, una moglie e una bimba piccola. Nessuno sa che è tutta una copertura per nascondere ciò che è realmente. Jason è una tentazione e Bradley teme che il loro primo incontro non sarà l’ultimo. Pur sapendo che sta mettendo a rischio il suo mondo falso, non riesce a non innamorarsi di Jason. Essere completamente onesto metterà in pericolo tutto quello per cui Bradley ha lavorato, ma affrontare la realtà è la sua unica possibilità di essere davvero felice.

 

Recensione viola

Partiamo dal presupposto che è un romance, quindi gli si può concedere quasi tutto ma il “ti amo” dopo due rapporti sessuali mi è sembrato un filo esagerato…
In questo secondo libro conosciamo Jason, l’amico di Jensen, che per vivere fa due lavori: di giorno in una gastronomia e di notte dirige i ballerini in un night club, il Peccato e Seduzione. Una sera vede Brad Britt, anchorman della rete locale, al club e rimane perplesso in quanto lui è etero e sposato e tecnicamente non dovrebbe essere lì, così lo avvicina. Parlano un po’ e scopre che Brad è al locale non per lavoro bensì per piacere personale, ma non vuole farsi vedere così Jason lo conduce al piano di sopra dove c’è il Privè e lì tra una chiacchera e l’altra ci scappa una sveltina. Entrambi entrano in crisi, Brad perché teme di perdere tutto ciò per cui ha lavorato e anche la famiglia, Jason,invece, perché è convinto di essere solo “una botta e via”, mentre vuole qualcuno da amare stabilmente. Durante la loro storia Jensen e Dorian si sposano, mentre Jason e Brad cercano di iniziare una relazione, mantenendola all’inizio segreta. Brad dovrà fare una scelta per il bene della moglie e per amore di Jason. Durante tutto questo vediamo Lance, un ballerino, che non perde occasione per molestare (consensualmente ovvio) Jason… che sia il protagonista del prossimo libro?
Il libro mi è piaciuto, meno del primo ma comunque bello. Forse mi ha fatto storcere il naso questo amore così all’improvviso, profondo e totale, e forse la reazione della moglie un po’ troppo buona all’inizio quando lui confessa la sua omosessualità. Mi spiego meglio: se mio marito mi venisse a dire dopo vent’anni che è gay… non la prenderei proprio bene non perché è gay ma perché mi ha ingannato passando per ciò che non era, sarei furiosa per quello… poi ovvio che con il tempo passa la rabbia e rimane l’affetto e l’amore per una persona che ha condiviso con te parte della tua vita e che è il padre dei tuoi figli, ma così buona quasi subito mi sembra troppo. E come ho detto all’inizio, dopo soli due incontri e due rapporti vola il primo “Ti amo”? Ok ai colpi di fulmine, ma da lì ad essere innamorati ce ne corre. Se lo vedo come romance allora chiudo un occhietto e ci posso credere, le belle storie servono a quello no? A sognare. A parte queste due cosine il libro è bello, la storia è dolce, particolarmente romantica, e sarebbe magnifico se tutti potessero andare d’amore e d’accordo così nella propria vita privata e non. In attesa del successivo libro, e nella speranza che la storia sia più pepata, ve lo consiglio anche solo per leggere del matrimonio tra Jensen e Dorian.

 

Fiamme-Sensualità-hot NUOVE

Recensione: Tayla

Editing a cura di: Gioggi

baby.ladykira

baby.ladykira
Admin Founder del gruppo ROMANTICAMENTE FANTASY SITO

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Recensione: “Il corridore” di Parker Williams

Buongiorno Fenicette oggi la nostra Aina ha recensito ...