Home » Recensione libri » Recensione: Borgo Destino di Rachele Crema

Recensione: Borgo Destino di Rachele Crema

Titolo:Borgo Destino
Autore:Rachele Crema
Editore:More Stories
Genere:Romance Contemporaneo
Data di pubblicazione:3 Dicembre 2021

Filippo vive da anni in un borgo ormai disabitato sull’appennino emiliano, isolato dal resto del mondo e in equilibrio perfetto con la natura. La felicità, quella vera, l’ha provata e sa di non poterla avere più indietro… Inutile tentare, inutile rimettersi in gioco, tutto ciò di cui ha bisogno sono i suoi boschi, il suo cane, Vivere alla giornata. Sopravvivere, giorno dopo giorno. Per questo non è affatto contento che la sua routine venga interrotta da Bianca, giovane architetto di Modena che, con tutta la sua innocenza e fragilità, gli propone di acquistare il suo borgo per trasformarlo in un grande albergo. Ma anche Bianca ha bisogno di un riscatto. Quel lavoro lo deve portare a termine se non vuole essere licenziata, e magari avere quell’avanzamento di carriera che nel suo ufficio, misogino e maschilista, sembra essere riservato solo ai colleghi uomini. È stanca di una vita di fotocopie e caffè, e quella del borgo è la sua grande occasione…

Una sfida che però sembra già persa in partenza quando si trova davanti il rifiuto categorico di Filippo. Ma a quel punto dovrà anche chiedersi quali siano le battaglie per cui valga davvero la pena lottare. E forse la più importante di tutte è quella più inaspettata, quella che il destino ha scelto per il suo cuore.

 

Care amiche, cosa c’è di meglio che iniziare l’anno con un romanzo dolce, romantico ed emozionante? Borgo destino è tutto questo e molto di più; è la storia di due giovani che si incontrano e ritornano ad amare, donandosi l’un l’altro e ricostruendosi la vita insieme. Lei è Bianca, giovane architetto, che fa la schiava in un grande studio, subendo umiliazioni e sfruttamento dal capo; la sua vita è in perdita sia professionalmente che sentimentalmente, così accetta di recarsi a Pievepelago, per convincere il proprietario di un piccolo borgo in rovina in mezzo al bosco a venderlo a una impresa intenzionata a farne un fantastico e lussuosissimo albergo.

Filippo, invece, la scaccerà in malo modo, dimostrando un odio e un assoluto rifiuto verso qualsivoglia contatto umano. È un giovane distrutto nell’animo, che ha perso tutto ciò che ha di più prezioso nella vita e soffre ferocemente.

Da un incontro nato nel peggiore dei modi nasce una storia d’amore complessa, romantica e appassionante. La forza di carattere di Bianca, la sua dolcezza e passione per la vita contrapposte al tormento interiore e al peso dei ricordi di Filippo costruiscono una trama emozionante e delicata, che mi ha lasciato gli occhi a cuoricino. Seguirò con attenzione i prossimi lavori di quest’autrice talentuosa e sorprendente.

Quante volte nella vita ci neghiamo delle chance? Pensiamo di non essere adatti, capaci, meritevoli. Se solo accettassimo la vita a braccia aperte, lasciandoci trasportare dagli eventi e accogliessimo tutto ciò che ha da offrirci, non è detto che avremmo successo, non è detto che non falliremmo mai, non è detto che saremmo sempre felici, ma di sicuro saremmo liberi. Questo il suo borgo gli ha insegnato. Ad afferrare il suo destino.”

 

 

 

Click to rate this post!
[Total: 1 Average: 5]

Emanuela

Emanuela

Lascia un Commento