Home / Recensione libri / Recensione: Bold di Garrett Leigh Serie Blue Boy #3

Recensione: Bold di Garrett Leigh Serie Blue Boy #3

TITOLO: Bold
TITOLO ORIGINALE: Bold
SERIE: #3 Blue Boy
AUTORE: Garrett Leigh
DATA D’USCITA: 13 Marzo 2020
EDITORE: Triskell Edizioni
GENERE: contemporaneo m/m
AMBIENTAZIONE: Los Angeles
FINALE: no cliffhanger
PROTAGONISTI: Kai e Matthew, ballerini e porno divi.

01 – Bullet – Edizione italiana – Recensione: QUI
02 – Bones – Edizione italiana – Recensione: QUI
03 – Bold – Edizione italiana

Il ballerino Kai è il prediletto dai componenti del Blue Boy Studio. Carino e minuto, è il bel bottom con il quale ogni top adora fare sesso. Ma niente è mai come sembra e, sotto i suoi riccioli d’oro e le risatine, c’è qualcos’altro… un’intensità che nessuno riesce a cogliere.
Kai è annoiato? O desidera qualcosa di più?
Il Blue Boy Studio ha un nuovo proprietario: Jude, pornodivo veterano che in passato ne ha viste tante. Lui e Cam, mentore di Kai, si rendono conto che il ragazzo ha bisogno di un cambiamento. Entra così in scena l’ultimo arrivato Matthew, un collega ballerino.
Kai non ne è colpito. Matthew è eccitante, ma i piani di Jude e Cam sembrano fuori dalla sua portata. Kai riuscirà a farlo davvero? Lui stesso non lo crede possibile, ma con l’aiuto di Matthew troverà il coraggio e l’audacia per scoprirlo.
Questo è il terzo libro della serie Blue Boy, ma può essere letto come autoconclusivo.

Fenici, oggi vi parlo di un libro, con un’ambientazione così fuori dai miei standard che non avrei mai creduto né di leggerlo né che mi sarebbe piaciuto.
Vi starete chiedendo cosa possa aver mai di così particolare questo libro, niente, solo che è ambientato nel mondo dei film porno, e questi non sono il mio genere.
Una delle location del libro è un locale di ballerini, dove, invece, un giretto lo farei volentieri. Purtroppo non credo che nella mia vita andrò mai a Los Angeles e quindi non avrò mai l’occasione di vedere uno di questi spettacoli.
La scrittura è molto fluida e mai volgare, riesce a farti partecipe delle emozioni provate dal nostro protagonista.
Mi piace molto come l’autore riesca a condurci nel mondo quotidiano del Club, dove i ragazzi ballano, e nei set dove lavorano.
Mi ha piacevolmente colpito come i due nuovi proprietari non trattino i loro dipendenti come oggetti a scopo di lucro, ma cerchino di salvaguardare il loro benessere psico-fisico e si premurino di dare un’istruzione ai ragazzi che non ce l’hanno.
So che nella realtà probabilmente questo non succede, ma quando leggo dei romanzi voglio sognare che ci sia del buono nel mondo in cui viviamo.
Un’altra cosa che mi è piaciuta è questo spirito di gruppo che è tipico dei maschi, e che soffro nel constatare quanto poco valga per le donne.
Il nostro protagonista è il giovane Kai, gran ballerino che adora indossare slip scintillanti, e quando gira i film porno il suo ruolo è quello del passivo.
Jude, uno dei nuovi titolari della BLUE BOY si è accorto che il ragazzo, nell’ultimo periodo, sembra frustrato quando recita, per tale ragione lo convoca nel suo ufficio. Invece di agire come il vecchio capo che, gli avrebbe detto subito come rimediare e quali cambiamenti apportare per superare questo stato d’animo, Jude consiglia a Kai di andare a parlare con Cam (un ex attore che ora è tornato al lavoro come consulente).
Il ragazzo ha già lavorato con Cam e lo considera un amico, quindi si fida del suo giudizio.
Il consulente, e amico, sembra capire lo stato d’animo di Kai e gli chiede se ha mai pensato di poter interpretare il ruolo di top, il ragazzo non l’aveva mai preso in considerazione, ma dopo il suggerimento di Cam non scarta l’idea.
Il parter che Cam pensa possa essere giusto per Kai è Matthew (un ragazzo che è da poco entrato a far parte del gruppo), ma prima di iniziare a lavorare, consiglia loro di imparare a conoscersi meglio per vedere se c’è affinità.
I due ragazzi ballano entrambi al Silver, così iniziano a frequentarsi con maggior assiduità.
Mac (marito di Jude e comproprietario sia del Silver che della Blue Boy), propone a Kai di prendere la certificazione GED, visto che non ha finito gli studi.
Per Kai la scuola è stata un’esperienza molto brutta e pensa di non averne le capacità, ma in suo aiuto arriva Matthew, che sta studiando all’Università, e gli propone di aiutarlo.
Così i due ragazzi iniziano a vedersi tutti i giorni e il loro rapporto sfocia in amicizia.
Succederanno tante cose belle, ma anche brutte prima che Kai e Matthew si rendano conto che l’amore è sbocciato tra loro.
La loro prima volta insieme avverrà davanti alle telecamere o nell’intimità della loro camera da letto?
A voi l’onore di scoprirlo leggendo questo libro.
Buona lettura.

 

ladykira

ladykira
Admin founder RFS

Lascia un Commento

x

Check Also

RecensioneMM: Prima stagione di RJ Scott & V.L. Locey Serie: Harrisburg Railers #2

Titolo: Prima stagione Titolo originale: First Season Autore: ...