Home / Recensione libri / Recensione: “Black Moon – L’abbraccio della notte vol. 5” di Keri Arthur

Recensione: “Black Moon – L’abbraccio della notte vol. 5” di Keri Arthur

Trama azzurro

Una donna decisa e determinata, sia in amore sia nel suo lavoro come Guardiana per il Dipartimento Razze Diverse di Melbourne. Ma stavolta deve affrontare un caso molto personale: sua cugina Adrienne è scomparsa nel nulla, e come lei altre tre ragazze, tutte appena rientrate da una vacanza a Monitor Island. L’unico indizio è un identikit dell’uomo che è stato visto per l’ultima volta con Adrienne, ma che nessuno sembra riconoscere. Nei club notturni dove umani e non umani si uniscono in una danza lasciva di orrore e seduzione, Riley cercherà le tracce dell’assassino, ma si ritroverà ad affrontare rischi ben più grandi di quelli che immaginava.

Recensione azzurro

Quinto capitolo della della saga Black Moon. Abbiamo lasciato la nostra Riley dopo un’avventura molto pericolosa, dove ha perso persino un dito ( in senso fisico!). Il suo rapporto con il misterioso Quinn è stato interrotto, lei sa quello che vuole, una famiglia ed essere capita. Lei è una lupa e così vuole essere trattata, quindi dopo tutto quello che è successo con Quinn, non se la sente di continuare, nonostante il forte sentimento che prova per lui.
In questa nuova avventura la troviamo vicina e pronta a intraprendere una relazione seria con il lupo alfa Kallen. Non posso che domandarmi se Kallen sia quello giusto per lei, ordinario e focoso quanto basta, ma Quinn rimane Quinn e per me lei si sta solo aggrappando a un sogno, cioè di vivere come una vera lupa ( sapendo che la sua parte di vampiro è sempre li pronta a rovinarle i piani): a mio avviso sta solo rincorrendo qualcosa che le sta sfuggendo tra le mani. Nonostante tutto, però, la sua vita ora sembra aver preso una piega positiva, il suo lavoro comincia relativamente a piacerle e anche tutto il resto, nonostante le varie modifiche genetiche subite, sembra andare bene.
In questo libro verrà svelato molto su lei e suo fratello Rhoan ( io adoro suo fratello, è un peccato che non gli si dia molto spazio, ma in fin dei conti è lei la protagonista ). Ci troviamo immersi in un caso nel quale sarà coinvolta la loro famiglia, che li porterà a scontrarsi con personaggi del loro passato, che odiano e detestano, con i quali non vogliono assolutamente avere a che fare, ma la nostra Riley è solita andare contro tutto e tutti quindi ci si butterà a capofitto. Questo ci permetterà di scoprire qualcosa delle sue origini e perché sia cresciuta da sola con il fratello e non con il clan.
Non do il massimo dei voti e me ne duole molto, ma ho trovato questo capitolo un po’ noiosetto, forse perché non c’era il mio amato Quinn, mi sono trovata spesso a voler saltare le pagine per arrivare alla fine del libro perché troppo annoiata. Il libro mi è parso non finire mai, specialmente nella parte finale. Nonostante tutto, l’epilogo mi ha sorpresa e, ammetto, un po’ fatta esultare: ho visto un lato di Riley che non era mai uscito e mi è piaciuto parecchio, a lei un po’ meno ma a me sì! Ma non vi dico niente altrimenti vi rovinerei tutto. Non vedo l’ora di leggere il prossimo libro.

Fiamme-Sensualità-hot NUOVE

Violenza-Altissima

Recensione a cura di:

HanaRose

Editing a cura di:

Firma Rubina

Acquistabile qui

Veronica.Lady Shanna

Veronica.Lady Shanna
Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...

Lascia un Commento

x

Check Also

Recensione: “La Ragazza di Cracovia” di Pam Jenoff

In una Cracovia sconvolta dall’occupazione nazista, Emma e ...